Crea sito

Torino: CATERINCĂ – 6 e 7 giugno per “Spazio FLIC presenta – Un viaggio nel circo contemporaneo”

“CATERINCĂ”
Spettacolo di “Spazio FLIC presenta – Un viaggio nel circo contemporaneo”,
rassegna a cura della FLIC Scuola di Circo di Torino
Regia di Riccardo Massidda

mercoledì 6 e giovedì 7 giugno 2018 alle ore 21:30
Spazio FLIC, via Niccolò Paganini 0/200, Torino

BIGLIETTI: intero 10 euro – ridotto 5 euro
Promozione: gruppi da 5 persone biglietto a 5,00 € cadauno
Prenotazioni allo 011 530217 o scrivendo a [email protected]

CATERINCĂ è una creazione con regia di Riccardo Massidda e con in scena i 19 allievi del primo anno di corso del “Corso Biennale di Formazione per l’Artista di Circo Contemporaneo” della FLIC Scuola di Circo provenienti da Belgio, Cile, Francia, Germania, Israele, Lituania, Svizzera e da diverse regioni d’Italia.
È la terza creazione di “Spazio FLIC presenta – Un viaggio nel circo contemporaneo”, la rassegna che mette al centro gli allievi della scuola di circo di Torino, provenienti da 20 nazioni diverse, rendendoli protagonisti di spettacoli professionali in tutte le loro fasi di creazione.

www.flicscuolacirco.it  |  www.realeginnastica.it   |   www.facebook.com/FLIC.Scuola.di.Circo


Dal 23 maggio al 21 giugno 2018 si sta svolgendo “Spazio FLIC presenta – Un viaggio nel circo contemporaneo”, rassegna ideata ed organizzata dalla FLIC Scuola di Circo, progetto della Reale Società Ginnastica di Torino, e dedicata totalmente ai suoi numerosi allievi, alla loro preparazione artistica professionale e alla loro relazione con il palcoscenico e con il pubblico.  La rassegna propone 7 appuntamenti con 4 creazioni messe in scena nello Spazio FLIC, luogo di allenamento e professionale sala spettacolo ricavati all’interno di un ex hangar industriale del periferico quartiere Barriera di Milano. Un luogo che è allo stesso tempo creativo, performativo e divulgativo per una ricerca artistica sul “nuovo circo” più che mai viva nell’ambiente della FLIC.

Dopo “ALEA”, spettacolo con i 23 allievi del secondo anno del “Corso Biennale di Formazione per l’Artista di Circo Contemporaneo” diretti da Roberto Magro, e “IDENTITIES”, spettacolo con gli allievi del corso “Mise à Niveau” e regia di Stevie Boyd, mercoledì 6 e giovedì 7 giugno alle ore 21:30 viene presentato “CATERINCĂ”, creazione con regia di Riccardo Massidda e con in scena i 19 allievi iscritti al primo anno del corso biennale.

Caterincă, in lingua rumena sostantivo femminile di caterinci, dal dizionario può avere i seguenti significati:
1. ghironda 2. trappola, insidia. 3. rumore, casino. 4. scandalo; rissa. 5. discorso scherzoso in cui l’interlocutore è deriso senza che se ne renda conto
Il regista Riccardo Massidda spiega che “è stato scelto una come titolo un vocabolo dai tanti significati, per creare uno spettacolo senza significato, o forse dagli infiniti significati.  In questo processo di creazione, i ragazzi del primo affrontano un percorso di rappresentazione della frammentazione e del dualismo, si tolgono la maschera del perbenismo e si pongono davanti all’occhio osservatore del pubblico senza filtri e pudori. L’accettazione di sé è la luce in fondo al tunnel, ma il cammino è solo alla sua fase iniziale”.

La musica viene eseguita dal vivo e le tecniche utilizzate sono: mano a mano, equilibrismo su corda molle, cerchio, trapezio, roue Cyr, palo cinese, verticalismo, acrobatica, bicicletta acrobatica e manipolazione d’oggetti.

I 19 allievi del primo anno FLIC protagonisti dello spettacolo sono: Brandstetter Lara e Stock Cecilia dalla Germania, Chateignier Elie, Dubot Quentin, Guichard Camille e Moreno Nicolas Raphael dalla Francia, Everaert Jef dal Belgio, Hidalgo Witker Magdalena e Nazal Galanti Costanza dal Cile, Kunsmanas Džiugas dalla Lituania, Matthey De L’Endroit Alain Joseph dalla Svizzera, Zelniker Stav da Israele, Cardona Chiara, Molino Marianna, Pini Sandrelli Federica, Ramon Jessica, Saga Roberto, Travelli Alessandro e Zuffi Alessandro da diverse regioni d’Italia.

Riccardo Massidda, a 23 anni, dopo un percorso di esplorazione tra teatro, performance e videomaking, viene folgorato dal linguaggio del circo contemporaneo e nel 2010 si diploma alla FLIC. Da lì prosegue il suo percorso, vincendo il bando europeo Trans-mission con La Famiglia Circovskij. Desideroso di ampliare la sua visione sul circo decide di approfondire la conoscenza del circo tradizionale, entrando a far parte della famiglia Bellucci Medini con la quale girerà Italia e Romania per 3 anni, trovandosi a dirigere lo spettacolo “Ciao Italia!” e il dinner show “Gran Varietè Bellucci”. Dopo questa esperienza torna a Torino dove diventa insegnante di palo cinese, movimento scenico e creazione collettiva alla FLIC, nonchè braccio destro del direttore artistico Francesco Sgrò. È tra i fondatori delle associazioni di circo contemporaneo Cordata F.O.R. e Fabbrica C, con cui debutterà a settembre 2018 nello spettacolo ‘I, Minuetti’. Dirige nel 2016 “Ursula”, spettacolo di fine primo anno FLIC, nel 2017 “Miranda” spettacolo di fine anno Mise á Niveau e interpreta e co-dirige insieme a Stevie Boyd la produzione FLIC “Moonlight Swing” nel 2018. Collabora nella gestione e nella direzione artistica delle scuole di piccolo circo “Fuma che ‘Nduma” e del festival “Il Ruggito Delle Pulci”.


LA RASSEGNA
“Spazio FLIC presenta – Un viaggio nel circo contemporaneo” è una rassegna che mette al centro gli allievi della FLIC, 83 talentuosi ragazzi e ragazze provenienti per il 60% dall’estero e da 20 nazioni diverse, attraverso la presentazione di creazioni professionali dirette da registi di esperienza come Roberto Magro, il direttore artistico della FLIC Francesco Sgrò ed i docenti Stevie Boyd e Riccardo Massidda.
I risultati del complesso progetto pedagogico della FLIC vengono sintetizzati in queste creazioni che si pongono l’obiettivo di fornire agli allievi l’opportunità di fare un’esperienza il più possibile completa, che gli permetta di sperimentare in maniera professionale le tre fasi in cui si articola uno spettacolo circense: la ricerca, la creazione e il montaggio.
Un periodo intenso dedicato a creazioni in cui i giovani talenti possono mettere in gioco tutto il bagaglio acquisito e lavorare con professionisti del settore quali registi, coreografi, light designer, costumisti, musicisti e compositori, scenografi, tecnici del suono, rigger e organizzatori.
La rassegna viene organizzata dalla FLIC Scuola di Circo in collaborazione con l’associazione Variante Bunker Sport, con i patrocini della Città di Torino e della Circoscrizione 6, con il sostegno della Regione Piemonte e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo in quanto parte del progetto “Prospettiva Circo”.

I PROSSIMI E ULTIMI APPUNTAMENTI
Il 20 e 21 giugno tocca a “00 / 01 (sinfonia dell’unità)”, spettacolo con in scena gli allievi del “Terzo anno di Ricerca Artistica Individuale” diretti da Francesco Sgrò, direttore artistico della FLIC. L’obiettivo del lavoro è quello di riuscire ad integrare il patrimonio artistico già in possesso di questi allievi attraverso la tecnica circense che sono riusciti ad apprendere in un anno intensivo di studio alla FLIC.


LA FLIC, I SUOI ALLIEVI ED IL LORO FUTURO
La FLIC è stata fondata nel 2002 dalla Reale Società Ginnastica di Torino ed è diventata in pochi anni una delle scuole più rinomate d’Europa dal punto di vista didattico ma anche artistico e culturale.
Ad oggi ha formato oltre 300 allievi, il 90% dei quali lavora nell’ambito del circo contemporaneo e dello spettacolo dal vivo in genere con alcuni che fanno parte di grandi compagnie tra le quali Cirque du Soleil, Compagnie du Hanneton di James Thierrée, No Fit State Circus ed altre.
Gli allievi di questa stagione della FLIC sono 83 ragazzi e ragazze con età comprese tra i 18 e i 26 anni e provengono per il 60% dall’estero e da 20diverse nazioni, di cui più della metà da paesi extra-europei, grazie all’importante valenza internazionale assunta dal centro di formazione torinese. Oltre che da numerose regioni d’Italia, gli allievi provengono da Argentina, Belgio, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Francia, Germania, Inghilterra, Israele, Lituania, Messico, Paraguay, Polonia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Uruguay e USA.
Un indice della qualità del lavoro svolto dalla FLIC e dato dall’elevato numero di allievi che ogni anno, al termine del biennio professionale, supera le audizioni per continuare la propria formazione nelle migliori università internazionali di circo contemporaneo e danza: l’École de cirque de Québec in Canada, il CNAC – Centre national des arts du cirque di Châlons-en-Champagne, la Académie Fratellini di Parigi e Le Lido – centre des arts du cirque de Toulouse in Francia, la Doch – University of Dance and Circus di Stoccolma,  l’ESAC – Ecole Supérieure des Arts du Cirque di Bruxelles, e la SEAD – Salzburg Experimental Academy of Dance.
Le audizioni di molti di questi centri sono attualmente in svolgimento e sino ad ora 5 allievi della FLIC sono stati ammessi al CNAC, 3 alla Fratellini e uno in Québec. Nella scorsa stagione (2016-2017) 11 su 23 allievi sono stati selezionati per proseguire la formazione in queste università.

Ti potrebbe interessare anche...