Crea sito

Grugliasco (To): Domenica 4 giugno 2017 si corre il “palio della gru”

Domenica 4 giugno ritorna a Grugliasco il Palio della Gru, giunto alla trentaquattresima edizione. L’organizzazione è come sempre a cura dell’associazione Cojtà Gruliascheisa, ideatrice e organizzatrice dell’evento dal 1984.

Il momento clou del Palio è la corsa dei carri, in cui le sette borgate di Grugliasco si contendono l’ambito drappo e l’abbondanza contadina: vino, formaggi, pane, ecc.

Dopo un’attenta valutazione da parte di una specifica commissione, il Palio venne inserito a partire dal 2011 nel circuito delle rievocazioni storiche “Viaggio nel Tempo”, promosso dall’allora Provincia di Torino, oggi Città Metropolitana.

Le manifestazioni inserite nel circuito erano state selezionate negli anni tra quelle che ricostruiscono con precisione filologica e rigore storico le tradizioni, i personaggi e le vicende locali dei secoli che vanno dal Medioevo all’800.

Anche quest’anno la Città Metropolitana ha concesso il suo patrocinio al Palio grugliaschese, che richiama un pubblico proveniente anche da paesi e città vicine e da Torino, con una gara di velocità e resistenza in cui si sfidano i monatti che rappresentano i sette cantôn (borghi).

Quattro monatti per ogni cantôn sono impegnati nel trainare un carro del peso di circa 65 Kilogrammi, con sopra l’effige della Gru, simbolo di Grugliasco. La corsa è preceduta da un’importante sfilata storica alla quale, oltre ai figuranti dei borghi di Grugliasco, partecipano i gruppi ospiti, provenienti quest’anno da Zuccarello (Savona), Frossasco, Pianezza, Alpignano, Cuorgné, Bussoleno, Nichelino, Echirolles (Francia) e Kimberley (Gran Bretagna).

A far da cornice alla manifestazione la sagra paesana, con hobbisti, antichi mestieri, artigiani, giochi per bambini e adulti, la “Pompieropoli” in cui i bambini potranno diventare dei veri pompieri, una dimostrazione didattica di falconeria, esposizioni di modellismo e intrattenimenti musicali.

La principale novità di quest’anno sarà lo “street food” che, dalla mattina di sabato 3 fino a tutta la domenica 4 giugno, riempirà le piazze Matteotti e 66 Martiri di banchetti per la degustazione e vendita del cibo da strada. Tra gli elementi di richiamo del programma il concerto gratuito della sera di sabato 3 giugno dei Re-Beat, una band piemontese composta da cinque musicisti pazzi per il twist e il rock & roll. Sempre sabato 3, ma a partire dalle 17, appuntamento per i bambini e i ragazzi con le attività sportive gratuite da provare: dal calcetto, al ping pong, dal calciobalilla alla ginnastica; in attesa della proiezione della finale di Champions League Juventus-Real Madrid su di un maxischermo.

Nei giorni antecedenti il Palio sono state programmate la rievocazione storica dell’arrivo della statua di San Rocco, martedì 30 maggio in borgata Gerbido; la fiaba teatrale per beneficenza a cura della compagnia amatoriale “I Viandanti” della Cojtà mercoledì 31 maggio al Parco Le Serre; il torneo di Pallastraccia giovedì 1° giugno; il Paliotto in Borgata Paradiso venerdì 2; la formalizzazione del gemellaggio con il Palio dij Semna Sal di Pianezza sabato 3 giugno prima della Vijà-Street Food e del concerto live.

Per saperne di più e consultare il programma completo del Palio: www.comune.grugliasco.to.it

QUANDO LA FEDE SCONFISSE LA PESTE: LE ORIGINI DEL “PALIO DELLA GRU”

Le origini del Palio della Gru di Grugliasco risalgono alla fine del XVI secolo, periodo in cui anche la comunità grugliaschese fu colpita da una grave epidemia di peste. Per porre fine alla malattia la popolazione fece un voto a San Rocco, affinché intercedesse per ottenere la guarigione dei malati e la fine dell’epidemia. La peste miracolosamente cessò e i grugliaschesi, in ottemperanza al voto, fecero costruire una cappella dedicata al Santo protettore (ampliata negli anni e tuttora esistente in viale Gramsci) e ordinarono una statua di San Rocco. Il 31 gennaio 1599 la statua arrivò da Torino e fu portata in processione per le vie del paese.

Dell’evento si trova testimonianza nel poemetto composto nel 1599 da “Claudio Lo Speciaro”, lo “speziale” (cioè il farmacista) del paese, su richiesta dell’avvocato Bonetti. A ricordo di quell’evento, il 31 gennaio Grugliasco festeggia tuttora il proprio Santo Patrono. Il Palio della Gru e le manifestazioni collaterali iniziano con l’annuncio in tutti i borghi della fine della peste. La buona notizia, o “crida”, viene lanciata la sera del venerdì antecedente la corsa. Il sabato sera si svolge la “Vijà” (veglia) del Palio. Come detto, il Palio vero a proprio è una sfida tra i carri che rappresentano i diversi borghi, preceduta da un torneo femminile di palla straccia, dal “Paliotto di San Rochet”, e dalla “Vijà del Palio”.

Nel seguito si riporta il ricco programma della manifestazione

GIOVEDI’ 1° GIUGNO – Parco Porporati
17° Torneo di Pallastraccia
ore 20.30: 17a edizione del torneo femminile di “calcetto” con pallastraccia tra i borghi del Palio di Grugliasco
VENERDI’ 2 GIUGNO – Borgata Paradiso
ore 21.00 “Crida comunitaria”
ore 21.00 14a edizione del “Paliotto di San Rochet” Viale Radich 4. Tornei medievali giovanili tra i borghi del Palio con sfide di bandiere, tamburi e spettacoli. Evento organizzato con l’Ass. Sbandieratori e Musici Città di Grugliasco. Partenza sfilata h. 20.30 da Via Vandalino
SABATO 3 GIUGNO – P.zze 66 Martiri e Matteotti
Vija, STREET FOOD e concerto
Ore 09.00 P.zza Matteotti -Torneo “Città di Grugliasco” cat. Assoluti Under a cura Ass. Sbandieratori e Musici Città di Grugliasco, in collaborazione con la Fed. Italiana Sbandieratori. Prosegue nel pomeriggio
ore 10.00 apertura grande STREET FOOD del Palio che durerà fino a domenica sera
ore 19.00 Gemellaggio Palio dij Semna Sal e Palio della Gru ai piedi della torre campanaria, dove i sindaci e i responsabili delle due manifestazioni confermeranno la profonda amicizia dei due Palii
ore 20.30 GRANDE VEGLIA aspettando il Palio da trascorrere insieme con tavolate, cibo di strada e allegria. Inoltre spettacolare CONCERTO LIVE gratuito dei RE-Beat (5 musicisti pazzi per twist and Rock&Roll – da non perdere!)
Inoltre dal 29 maggio al 10 giugno mostra “… emozioni in punta di matita” dell’artista Catia Quero c/o lo spazio espositivo del Comune di Grugliasco (Lu-Ve h. 8.30-18.30 / Sa 9-12.30)
DOMENICA 5 GIUGNO – centro Città
34° PALIO DELLA GRU
ore 9.00: in centro Mestieri e Sagra Paesana – Campo d’Arme della Compagnia del Pomo e della Punta – Intrattenimenti musicali – Gastronomia – Giochi della tradizione – Modellismo – Gara al punto con gli Alpini di Grugliasco – Giochi di Sport.
Prosegue il grande STREET FOOD fino a sera inoltrata.
Per i bambini: dimostrazione didattica di volo di UCCELLI RAPACI a cura di Majestic Falconry, e “POMPIEROPOLI” a cura della federazione VVFF nazionale volontari onlus – Delegazione di Grugliasco
ore 15.30: Gran Sfilata Storica del Palio, preceduta dalla Banda Musicale e Majorettes di Grugliasco, con la partecipazione di numerosi gruppi ospiti: Kimberley (GB), Echirolles (F), Zuccarello (SV), Alpignano, Bussoleno, Cuorgné, Frossasco, Nichelino, Pianezza, e altri. – Partenza da Viale Echirolles
ore 17.30: Tenzone – 34a corsa dei carri sul percorso del parcheggio del Centro Commerciale Le Serre. Al vincitore consegna del “Palio” e dell’abbondanza contadina
Ore 19.00 Cena sotto le stelle allo STREET FOOD del Palio aspettando i fuochi d’artificio
ore 22.00: Grande Spettacolo Pirotecnico presso il Parco Porporati (a cura Amministrazione Comunale)
In caso di forte maltempo la manifestazione sarà rinviata a domenica 2 luglio.
L’Associazione Cojtà Gruliascheisa declina ogni responsabilità per eventuali incidenti/danni dovessero accadere a persone o cose nel corso delle manifestazioni

Ti potrebbe interessare anche...