Crea sito

Ivrea (To): “A Spasso nella Storia”, un sabato pomeriggio culturale all’insegna della riscoperta della Città, 3 febbraio 2018

AD IVREA IL 3 FEBBRAIO UN SABATO POMERIGGIO “A SPASSO NELLA STORIA” CON LA SQUADRA DEGLI ARANCERI SCORPIONI D’ARDUINO

Nel pomeriggio di sabato 3 febbraio la Squadra degli Aranceri Scorpioni d’Arduino organizza “A Spasso nella Storia”, un pomeriggio culturale all’insegna della riscoperta della Città di Ivrea. L’iniziativa prevede una passeggiata in compagnia dell’archeologa Lorenza Boni e, a seguire, lo spettacolo teatrale “Diamantinus e il Manoscritto ritrovato”, a cura di Paolo Lova e Davide Mindo. Il ritrovo è per le 14,30 nella nuova sede degli Arduini, in via Peana 1. Si visiteranno i ruderi dell’antico teatro romano e altre testimonianze dell’antica città di Eporedia, come ad esempio la zona portuale in riva alla Dora Baltea. Seguendo le trasformazioni della città e del suo paesaggio tra età romana e medioevale, particolare attenzione verrà riservata alla cittadella vescovile, con la visita alla cripta e al chiostro del Duomo. Il rientro nella sede della Squadra degli Aranceri Scorpioni d’Arduino  è previsto intorno alle 17,15.

A seguire, l’attore Davide Mindo e il musicista Paolo Lova, proporranno il loro spettacolo, frutto di una ricerca storica condotta su antichi testi medievali. Il viandante Diamantinus (Davide Mindo) guiderà lo spettatore nel mondo medievale attraverso l’accompagnamento musicale di Paolo Lova, che eseguirà al liuto brani risalenti all’epoca compresa tra il X e il XV secolo. Musica e parole creeranno il giusto connubio per rievocare le suggestioni e le atmosfere del tempo che fu, offrendo diversi punti di contatto e riflessione tra passato e presente. Davide Mindo, ideatore e interprete della suggestiva Passione di Cristo di Ivrea – la cui terza edizione si terrà il 24 marzo – in occasione del cinquantennale degli Arduini aveva ideato lo spettacolo “Aggiungi una casacca in piazza”, una commedia basata sulla storia della squadra che ha gettato le basi per costituire la Compagnia Teatrale dello Scorpione. Paolo Lova, liutista di fama internazionale, recentemente designato direttore artistico della manifestazione Medieval Italy, è stato definito goliardicamente il “Diavolo Arduino” da Giancarlo Maffeo. Con Davide Mindo ha stretto da tempo un’intensa collaborazione artistica, proponendo spettacoli basati sul suggestivo connubio liuto-voce. Lorenza Boni da diversi anni collabora con la Sovraintendenza ai Beni Archeologici del Piemonte,  occupandosi di indagine e divulgazione su diversi scavi in corso nel territorio canavesano, come ad esempio la Pieve di San Lorenzo a Settimo Vittone e numerosi siti di archeologia urbana eporediese e dell’Anfiteatro Morenico. La partecipazione al pomeriggio culturale è aperta e gratuita a tutti. È gradita la prenotazione al numero telefonico 349-1272524.

Ti potrebbe interessare anche...