Crea sito

Ivrea (To): Domenica 9 luglio 2017 per la festa patronale di San Savino l’evento “Ivrea nel tempo”

DOMENICA 9 LUGLIO PER LA FESTA PATRONALE DI SAN SAVINO L’EVENTO “IVREA NEL TEMPO”

Nuovo appuntamento con il Medioevo nel secondo fine settimana di luglio ad Ivrea: nel programma della festa patronale e fiera di San Savino è inserito l’evento 2017 “Ivrea Nel Tempo” di domenica 9 luglio, promosso dall’associazione artistico-culturale “Il Diamante”, dai gruppi storici “IJ Ruset”, “Il Mastio”, “La Compagnia dell’Unicorno”, “La Via Francigena di Sigerico”, “Corazze del Duca di Agliè”, “Legione Tebea Adamantina” e Carc Rodallo.

In piazza di Città verranno proposti allestimenti che richiameranno vicende storiche di Ivrea dalle origini celtiche all’epoca napoleonica, passando attraverso la fondazione della colonia romana “Eporedia” e il Medioevo. L’evento condotto da Davide Mindo sarà un momento di festa e condivisione per una serie di associazioni accumunate dallo spirito di collaborazione e di amicizia tra appassionati di ricostruzioni storiche. Nel corso della giornata sono previsti momenti dedicati al “Trucca bimbi storico” e diversi giochi di abilità e destrezza. Allestimenti scenografici e figuranti in abiti storici celtici, medievali, romani e napoleonici faranno da cornice allo svolgimento delle “Eporiadi”, in cui i gruppi si sfideranno in prove goliardiche di abilità e destrezza, coinvolgendo il pubblico.

Alle 16 il viandante medievale “Diamantinus” – alias Davide Mindo – proporrà la lettura della “Passione di San Savino” con l’accompagnamento musicale del musicista Paolo Lova, che eseguirà al liuto alcuni brani medievali. Il testo di riferimento è la traduzione dei “Lezionari del Duomo” dell’anno 1194, conservati nella cattedrale di Spoleto. Nel 954 era Duca di Spoleto un certo Corrado, figlio del marchese Berengario di Ivrea. Nel centro umbro scoppiò una terribile pestilenza e il Duca cercò di scampare alla morte fuggendo nei possedimenti di suo padre. Desiderando proteggere Ivrea dall’epidemia, decise di portare con sé le reliquie di San Savino. Giunte a destinazione, le spoglie iniziarono a essere fonte di miracoli e si meritarono così la venerazione da parte degli eporediesi. Iniziò in quell’epoca la devozione della comunità di Ivrea per San Savino.

In mattinata e nel pomeriggio sono in programma l’esibizione ed il corteo del gruppo storico medievale del Canavese “Ruset” nelle centrali vie Palestro e Arduino, con i tamburini e i personaggi in costume medievale . La neonata emittente radiofonica Radio Spazio Ivrea trasmetterà in diretta dalla piazza nel corso dell’intera giornata.

Il programma completo della festa patronale di San Savino è consultabile nel portale Internet www.sansavinoivrea.it

Ti potrebbe interessare anche...