Crea sito

Swimming Home: esperienza immersiva via App, a cura di Silvia Mercuriali, dal 23 al 30 giugno (e poi a settembre), prima nazionale, nell’ambito del festival bolognese perAspera14

Un’esperienza immersiva, una meditazione privata per una persona alla volta
che si dipana via app nel bagno di casa propria  

SWIMMING HOME
la nuova creazione di Silvia Mercuriali

dal 23 al 30 giugno e dal 20 al 25 settembre 2021
tutti i giorni nelle seguenti ore: 11.00, 19.00, 20.30
(durata 35 minuti)

nell’ambito di perAspera 14
Festival di arti interdisciplinari contemporanee
 
Un’esperienza immersiva, una meditazione privata per una persona alla volta che si dipana via app nel bagno di casa propria è “Swimming Home” la nuova creazione di Silvia Mercuriali, artista italiana di fama internazionale che vive e lavora a Londra dal 2000 e che da anni focalizza la sua ricerca sull’Autoteatro, un nuovo tipo di performance in cui il pubblico è attore di se stesso, ricevendo e seguendo istruzioni audio, video e/o testuali, e che farà da anteprima dal 23 al 30 giugno (e poi dal 20 al 25 settembre) della quattordicesima edizione di perAspera, Festival di arti interdisciplinari contemporanee, che si svolgerà a Bologna e nella Città Metropolitana da giugno a settembre, organizzato da Nove Punti APS nell’ambito di Bologna Estate 2021, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna-Destinazione Turistica, e di “A Mente Fresca 2021. È bello esserci”, il calendario estivo di eventi promosso dal Comune di Casalecchio di Reno con il coordinamento del servizio Casalecchio delle Culture, con il contributo di Comune di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con DAMSLab – Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna e Bologna Città della Musica UNESCO.

 

Prodotta per la versione italiana da perAspera Festival, “Swimming Home” è un’esperienza unica, personale, irripetibile, basata sull’elemento acquatico e sulla sua forza evocativa, onirica. L’ordinario diventa fantastico: la casa si trasforma in uno spazio poetico dove i rubinetti sono cascate e il bagno un brodo primordiale.

Grazie all’uso dell’app Mercurious NET, i partecipanti – invitati a indossare costume da bagno, occhialini e asciugamano – potranno decidere se accedere alla versione vasca o doccia e ad un orario prestabilito avranno accesso alla pièce audio accompagnati dalle voci narranti di Silvia Mercuriali, Neri Marcorè, Andrea Fugaro, Fabrizio Matteini, tra istruzioni da seguire e un racconto che ripercorre la relazione con l’acqua che ci connette tutti. Il brano finirà all’inizio dell’atto successivo: sul bordo della piscina, prima di tuffarsi.

La pièce prende forma anche grazie alle interviste realizzate in tutta Italia a numerosi nuotatori, professionisti e amatori, istruttori di nuoto e amanti dell’acqua. Un’esperienza intima che ci incoraggia ad osservare il nostro rapporto con l’acqua e con lo spazio in cui ci troviamo.

 

Mercurious NET-National Ear Theatre è la nuova sound-based interactive theatre App che trasforma la vita quotidiana in un palcoscenico direttamente dal telefono. Il pubblico può acquistare i biglietti tramite l’app. Occorrono: un telefono, un paio di cuffie di buona qualità e una connessione Internet stabile. Seguire le istruzioni, sintonizzarsi per diventare il personaggio principale di fantastiche storie.

Per Swimming Home si ha bisogno di: un costume da bagno, occhialini, un asciugamano. Si può scegliere la versione vasca o doccia. La pièce prende luogo nel tuo bagno, usando degli auricolari per la migliore resa del suono binaurale.

 

In occasione di “Swimming Home” il 23 giugno, alle ore 19, nella Hall di DAMSLab (piazzetta P.P.Pasolini 5b), Renzo Francabandera, critico teatrale, curerà un dialogo – primo appuntamento dei “Dialoghi Semplici (ma non semplici dialoghi) sulla Performing Art” costruiti con DAMSLab – Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna – incentrato sul rapporto fra medium e immaginazione, su quanto e quando un percorso immersivo a distanza riesca a coinvolgerci. Parteciperanno: Prof.ssa Roberta Paltrinieri, Responsabile scientifico DAMSLab, Prof. Matteo Paoletti, Ricercatore in Discipline dello Spettacolo presso il Dipartimento delle Arti, Silvia Mercuriali (in collegamento da Londra).

 

 

PER INFORMAZIONI

I biglietti (gratuiti) di Swimming Home (durata 35 minuti) si prenotano a questo link dal 15 giugno https://www.tickettailor.com/events/swimminghome/533310

 

Link sito www.perasperafestival.org

 

 

SWIMMING HOME

Scritto e diretto da Silvia Mercuriali
Voci Narranti  Silvia Mercuriali, Neri Marcorè, Andrea Fugaro, Fabrizio Matteini
Voci Nuotatori  Alessandra Bincoletto, Simona Brighetti, Anna Caltagirone, Silvia Cattoi, Cristian Ceresoli, Valeria Coizza, Giusi Di Gesaro, Silvia Gallerano, Alberto Pavoni, Pier Antonio Marchesi, Giuseppe Parvenza, Tommaso Perego, Alessandra Ruggeri, Marco Ortu
Registrazione subacquee  Lewis Gibson
Fisarmonica  Gemma Brockis
App sviluppata da  Michele Panegrossi
Grafica dell’App Peter Arnold
Masterizzato da Michele Panegrossi
Traduzione Italiana Marina Mercuriali
Organizzazione/Produzione Esecutiva  Giusi Di Gesaro
Sostenuto da Arts Council England

Con il supporto di Battersea Arts Centre e Arts & Humanities Research Council

Versione Italiana co-prodotta da perAspera Festival – Nove Punti APS
Versione Francese co-prodotta da Compagnie Neuf Sens e Tristan Bruemmer
Il brano contiene un estratto da How To Read Water: Clues & Patterns from Puddles to the Sea di Tristan Gooley.

 

Durata: 35 minuti