Crea sito

Cesana-Sestriere (To): Dall’8 al 10 luglio 2016 torna la celebre corsa in salita per auto storiche sulle montagne olimpiche

Dall’8 al 10 luglio 2016 la Cesana-Sestriere “Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli”, cronoscalata valida per il Campionato Europeo e Italiano della Montagna, abbinata alla Cesana-Sestriere Experience “Memorial Gino Macaluso”, suddivisa in due eventi: il concorso dinamico di eleganza e per la prima volta una gara di regolarità per auto storiche.

È stata presentata presso la sede dell’Automobile Club Torino la 35^ Cesana-Sestriere “Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli”, gara automobilistica di velocità in salita per auto storiche, valida per il Campionato Europeo e Italiano della Montagna, che verrà disputata sul classico percorso delle Montagne Olimpiche sabato 9 e domenica 10 luglio (venerdì 8 le verifiche tecniche e sportive).
Dopo il successo delle precedenti edizioni, quest’anno la Cesana-Sestriere Experience “Memorial Gino Macaluso” si sdoppia e abbina alla tradizionale sfilata-concorso una gara di regolarità per auto storiche, la vera novità dell’edizione 2016, che si sviluppa sul tracciato della cronoscalata con rilevamenti cronometrici di precisione.
I partecipanti alla Cesana-Sestriere Experience iscritti al Settore Regolarità dovranno vedersela con i rilevamenti cronometrici attivati sul percorso di gara, perfettamente allestito, il sabato mattina prima delle Prove ufficiali della Cesana-Sestriere. Gli iscritti al Settore Parata, invece, affronteranno il tracciato senza essere cronometrati nella mattinata di sabato, mentre alla
domenica mattina tutti i partecipanti, sia del Settore Regolarità che del Settore Parata, potranno salire da Cesana al Sestriere prima della partenza della Cesana-Sestriere senza rilievi
cronometrici. Nel pomeriggio della giornata di sabato è inoltre previsto un giro turistico nelle zone che hanno ospitato le Olimpiadi Invernali di Torino 2006.
Un’altra novità della 35^edizione della Cesana-Sestriere è rappresentata dal fatto che quest’anno la cronoscalata è valida come terza prova della “Coppa Abarth Classiche Selenia”, campionato monomarca organizzato dalla Casa dello Scorpione riservato alle vetture storiche del marchio.
Un’iniziativa che porterà sul Colle nuovi protagonisti, che daranno spettacolo sui 10.400 metri del percorso che dai 1350 metri di quota di Cesana Torinese porta ai 2035 metri di Sestriere, con un dislivello di 685 metri.
Sono attese oltre 120 vetture storiche al via della cronoscalata: dalle piccole Fiat Abarth 595 ai potenti prototipi firmati Dallara e Osella, passando per le affascinanti vetture sport degli anni 50:
Alfa Romeo, Ferrari, Maserati e Porsche. A queste si aggiungono circa 80 vetture della Cesana-Sestriere Experience. Il record da battere è sempre quello ottenuto da Andres Vilarino (Lola T298) nell’edizione del 1992, che giunse al Colle in 4’32”68. Al record si è avvicinato l’anno scorso Stefano di Fulvio, il quale, confermando i successi delle ultime edizioni, ha percorso le 42 curve della “Ce-Se” in 4’38″16 alla media di 134,6km/h sul nuovo percorso che include ben tre chicane di rallentamento.

“Una gara in costante crescita – ha dichiarato Piergiorgio Re, Presidente dell’Automobile Club Torino – che dopo la ripresa del 2007 ha ottenuto la validità per il Campionato Europeo della specialità diventando un appuntamento imperdibile per piloti e appassionati. Continua il grande successo degli anni passati – ha aggiunto Re – con l’assegnazione del Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli e la presenza della “Coppa Abarth Classiche”, a dimostrazione di una collaborazione sempre più intensa con FCA”.
La cronoscalata, organizzata dall’Automobile Club Torino, gode dell’affiancamento del main sponsor FCA Group, del supporto tecnico della Chianti Cup, e dell’appoggio di Reale Mutua, Vialattea, Sara Assicurazioni, K-Way, BeneBanca e Marking Products e dei partner Acimmagine, Aciglobal, In4Graphics, Consorzio del Sestriere e GreenTo. La manifestazione ha ricevuto il patrocinio di Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, dei Comuni di Cesana Torinese e Sestriere, del quotidiano La Stampa e del CONI.
Sito ufficiale della manifestazione: www.cesanasestriere.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/CesanaSestriere

Si potrà seguire la manifestazione in diretta streaming sul sito www.acisportitalia.it

Il percorso
Il percorso continua a essere lo stesso della prima edizione di questa celebre cronoscalata che l’Automobile Club Torino ha organizzato la prima volta nel 1961, per le celebrazioni del 100° anniversario dell’Unità d’Italia. I 10,400 km che legano il paese di Cesana a quello di Sestriere con tornanti e tratti rettilinei misti, su alcuni punti dei quali le potenti vetture Sport Prototipo sfiorano e a volte superano i 200 km orari, costellati di curve veloci su un dislivello di 685 metri, mettono a dura prova la bravura dei piloti e le doti velocistiche e di tenuta delle loro vetture. La strada negli anni è stata dotata di guardrail e barriere di sicurezza, fattori indispensabili per la sicurezza della competizione, ai quali si aggiungono le postazioni fisse con ambulanza e quelle antincendio e di soccorso stradale.

La storia
Nata nel 1961 per la volontà dell’Automobile Club Torino di organizzare un evento motoristico da inserire nl calendario dei festeggiamenti per i 100 anni dell’Unità d’Italia, la Cesana-Sestriere ebbe da subito la validità per il campionato italiano e per il trofeo europeo della specialità. Nei primi 14 anni della corso si sono alternati sul podio i grandi nomi dell’automobilismo mondiale, come il tedesco Edgar Barth, primo nel 1963 e nel 1964 con la Porsche, Lodovico Scarfiotti, vincitore con la Ferrari Dino nelle due edizioni successive, Rolf Stommelen, Gerhard Mitter, Peter Schetty con la Ferrari, Arturo Merzario e Johannes Ortner, primi con l’Abarth 3000 nel 1970 e 1971. Nel 1972 è iniziata l’era di Mauro Nesti: il nome del pilota italiano è quello che compare maggiormente nell’albo d’oro, con 9 vittorie. La Cesana-Sestriere si è corsa ininterrottamente dal 1961 al 1973.
Poi c’è stata un’interruzione fino al 1981, anno in cui l’Automobile Club Torino ha ripreso ad organizzarla fino al 1992. Dal 2007 le nuove edizioni riservate alle auto storiche, che hanno visto il crescente successo a livello internazionale della manifestazione.

La Cesana-Sestriere Experience “Memorial Gino Macaluso”
Alla cronoscalata si è aggiunta nel 2010 l’organizzazione di una parata di vetture di interesse storico sullo stesso tracciato, che nel 2013 ha assunto la denominazione di Cesana-Sestriere Experience “Memorial Gino Macaluso”. Il pubblico ha avuto e avrà modo di ammirare molti gioielli rari in modo dinamico. I concorrenti della Cesana-Sestriere Experience precedono – come prevede il programma – sia le prove ufficiali del sabato, sia la gara della domenica, partecipando a due distinte classifiche: una della gara di regolarità, che costituisce la novità di quest’anno, e l’altra del concorso dinamico di restauro e conservazione, che vedrà premiate da una giuria di esperti le automobili meglio conservate o restaurate.

Sicurezza
Per quanto riguarda la sicurezza, i 150 commissari di percorso aiutati da 200 collaboratori – Alpini, Carabinieri, cronometristi, radioamatori, e da alcuni uomini messi a disposizione da Via Lattea – hanno provveduto a installare 2 chicane di rallentamento all’entrata del paese di Champlas du Col, 42 postazioni che durante le prove e la gara verranno presidiate dai commissari stessi in contatto radio tra di loro, 8 postazioni fisse – ognuna con ambulanza attrezzata e personale specializzato per la rianimazione – 8 con mezzi antincendio (il servizio è assicurato dall’AIB, Associazione Incendi Boschivi) e carri soccorso stradale forniti da ACI Global, circa 2000 pneumatici dislocati in curve particolari o nelle uscite delle medesime e oltre 100 grosse roto-balle di paglia a protezione.

La “Ce-Se” apre la stagione estiva dell’Alta Valsusa
La Cesana-Sestriere apre ufficialmente la stagione estiva delle due località dell’Alta Valsusa. Tra organizzatori (400 persone), concorrenti, meccanici e familiari, si calcola che oltre 6-700 persone si recheranno a Cesana e al Sestriere restandovi per tre o quattro giorni, portando così in dote oltre 1500 pernottamenti alberghieri e imprimendo una sferzata positiva all’economia locale, vivacizzandone anche i numerosi ristoranti, bar e negozi. Da ricordare poi i negozi d’artigianato nei quali è possibile acquistare manufatti in legno per la casa, la cucina e il tempo libero.
A questo link si possono verificare prezzi e convezioni degli alberghi della Valle: http://www.cesanasestriere.com/convenzioni-hotel-2016/

Cesana in breve
Cesana Torinese è situata a circa 90 km da Torino e a 10 km dal confine francese in Alta Valle Susa, a 1354 metri di altitudine, ai piedi del Monte Chaberton, alla confluenza dei torrenti Ripa, proveniente dall’omonima valle (Sauze di Cesana), e Piccola Dora (appunto Riparia) che scende dal Colle del Monginevro. Le origini di Cesana Torinese risalgono addirittura all’Alto Medioevo.
Grazie alla sua posizione ebbe sempre un importante ruolo strategico militare e la costruzione di strade ne fece un crocevia obbligato per i commerci. Oggi Cesana Torinese è ancora un importante punto di transito verso altre località ma anche residenza stagionale o di fine settimana e di turismo estivo ed invernale. Attraverso una ricognizione delle sue numerose frazioni e borgate è infatti possibile riscoprire i segni della storia, dell’arte, delle tradizioni e di un patrimonio di culture, di antichi e nobili mestieri. Cesana Torinese è inoltre il punto di partenza per effettuare diverse escursioni al fine godere delle bellezze naturalistiche della montagna, nonché la sede adatta per praticare molti sport invernali. Cesana Torinese è stata una delle sedi di gare delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Nella frazione di San Sicario si sono disputate le competizioni di Super Gigante e Discesa Libera di Sci Alpino Femminile e quelle di Biathlon e in località Pariol quelle di Bob, Skeleton e Slittino.
Per maggiori informazioni: www.comune.cesana.to.it

Sestriere in breve
Vetta delle montagne olimpiche piemontesi e del comprensorio sciistico della Vialattea, dall’alto dei 2.035 metri il Comune di Sestriere si trova sul colle omonimo a cavallo della Val Chisone e della Valle di Susa. È dominato a nord-ovest dal monte Fraiteve (2.701 m), a sud-est dal monte Sises (2.658 m), dalla Punta Rognosa di Sestriere (3.280 m) e dal monte Motta (2.850 m). Le origini di Sestriere sono molto recenti: il comune sorse per regio decreto il 18 ottobre 1934. Nel corso degli anni Trenta vennero costruiti i primi insediamenti turistici, tra cui le due caratteristiche torri simbolo del colle. Facilmente raggiungibile in un’ora d’auto circa da Torino, è costituito da quattro nuclei abitativi: Sestriere Colle, Sestriere Borgata, Champlas du Col e Champlas Janvier. Sestriere è per il turismo internazionale meta rinomata e sicuro punto di riferimento anche grazie all’immagine che ha saputo conquistarsi negli anni ospitando con successo grandi eventi sportivi. Dalla Coppa del Mondo di Sci, ai Mondiali di Sci del 1997, sino alle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali di Torino 2006: Sestriere è la località sciistica che in assoluto ha ospitato il maggior numero di gare titolate a livello internazionale. In estate l’esclusivo campo da golf a 18 buche – tra i più alti d’Europa – e tutte le offerte escursionistiche caratteristiche della montagna, rappresentano il clou dell’offerta turistica assieme a tennis, piscina, campo da calcio, pista di atletica e altre importanti strutture sportive.
Sestriere è tappa del circuito Alpi Bike Resort con un bike-park e percorsi specifici per le mountain bike collegati con le stazioni limitrofe delle montagne olimpiche. Ospitalità e una consolidata tradizione enogastronomica, locali esclusivi e boutique dove fare shopping completano l’offerta per trascorrere piacevolmente un soggiorno a Sestriere sia in estate sia durante l’inverno.
Per maggiori informazioni: www.sestriere.it

La Coppa del Mondo di Sci torna in Vialattea a Sestriere il 10 e 11 dicembre 2016
Gli appassionati di motori sono invitati il 10 e 11 dicembre 2016 a Sestriere per assistere al doppio appuntamento che segna il ritorno della Coppa del Mondo di sci sul comprensorio sciistico della Vialattea. Il programma della Ladies Fis Ski World Cup prevede sabato 10 dicembre lo Slalom Gigante Femminile e domenica 11 dicembre lo Slalom Speciale Femminile, entrambi sulla mitica pista Kandahar Giovanni A. Agnelli. Uno spettacolo imperdibile con tanti eventi a contorno di una grande festa da vivere, dall’alba al tramonto, sulle montagne olimpiche piemontesi.
Info: www.vialattea.it

Ti potrebbe interessare anche...