Crea sito

CAPO D’ORLANDO

Comune in provincia di Messina (11.948 ab., CAP 98071, TEL. 0941). Centro agricolo (coltivazione di agrumi), industriale (prodotti alimentari), della pesca e turistico (balneazione). Gli abitanti sono detti Orlandini.


Itinerario Mare e Monti PORTELLA GAZZANA – CASE MANGALAVITE
PORTELLA GAZZANA si trova a 956 m. s.l.m. ed è raggiungibile in autobus. A mezza costa, sulla sinistra si estende un bosco di cerri e querce (PIZZO MUELY) mentre sulla destra scorre il Rosmarino. Il MONTE SORO sovrasta, possente su tutta la zona. A 3 Km. circa si trova un’antica masseria e proseguendo per una decina di metri tra i noccioli e il sambuco, un ruscello.
La faggeta è intervallata da alberi di pero e melo. Si tratta di luoghi di straordinaria bellezza che presentano alle basse quote delle cerrete e a quelle più alte, faggete, aceri, frassini.
Le CASE MANGALAVITE sono un complesso rurale in stato di abbandono, resti di antichi nuclei abitativi che dominano la valle.

In queste zone è facile incontrare animali che vivono allo stato brado come suini neri, asini, mucche e cavalli.

S. MARCO D’ALUNZIO – ROCCA CHE PARLA
Dopo aver visitato il centro collinare di S. Marco d’Alunzio, ricco di monumenti si può fare un’escursione di carattere naturalistico.
Dopo aver oltrepassato il centro abitato, a piedi, attraverso una strada asfaltata, si raggiunge la quota di 863 m. di altezza, giunti al quadrivio si prosegue verso la sorgente di Favarotta. A sinistra si riescono ad ammirare le sommità delle ROCCHE DEL CRASTO. Dopo aver attraversato il VALLONE DIFESA ed un ruscello, giunti al bivio si prosegue verso sinistra dove, continuando per circa 500 m. si giunge fino alle CASE DI DON PIDDU (esempio di architettura contadina). Si torna indietro fino al primo bivio e imboccando la carrareccia si prosegue verso destra da dove è possibile ammirare un laghetto e alcuni “pagghiari”(alloggi dei pastori). Ad un chilometro circa si scorge la ROCCA CHE PARLA, da cui si gode uno splendido panorama, chiamata così per la parete levigata che rimanda un’eco. In questa zona si può sostare per fare colazione e proseguire per S. Marco percorrendo la stessa strada.

PORTELLA FEMMINA MORTA – LAGO BIVIERE – LAGO TREARIE – CONTRADA BADESSA
PORTELLA FEMMINA MORTA, si può raggiungere attraverso la s.s. 289 tra S. Fratello e Cesarò, un luogo da cui si può ammirare un bellissimo panorama, costituito da foreste. Imboccando una rotabile si può scegliere di salire a MONTE SORO o continuare per il LAGO MAULAZZO, un suggestivo laghetto artificiale . A circa 3 Km. si trova il LAGO BIVIERE, ricco di vegetazione idrofila.
Da qui si arriva a PORTELLA SCAFI e a PORTELLA BALESTRA dove nei pressi di una sorgente montana si può attrezzare il campeggio per il pernottamento.
Da Portella Balestra seguendo la strada sterrata sulla sx e all’incrocio con la strada che porta alle Case Mangalavite si prosegue sino alla SORGENTE FAVOTORTO.
Attraversando Serra Pignataro dopo circa 1 Km. si giunge a TRE FINATE. Al bivio si imbocca la strada a destra che porta al LAGO CARTOLARI. Dopo un altro chilometro si giunge al LAGO TREARIE, divenuto riserva naturale. Risalendo infine la carrareccia si arriva in CONTRADA BADESSA raggiungibile con l’autobus.