Crea sito

Valle della Loira: Dal Castello di Villandry alla Pagoda di Chanteloup

Dal Castello di Villandry alla Pagoda di Chanteloup

Squali, castelli magici e genio italiano: quante sorprese troverete in questo fantastico viaggio sulle rive e tra gli abitanti del fiume Loira
1) Langeais
Incontestabilmente medievale nonostante la data di costruzione (XV secolo), l’austera fortezza di Langeais abbassa la guardia per il tempo di una visita, e fa calare il suo ponte levatoio intatto e perfettamente funzionante. Il viaggio nel tempo continua oltre le porte del castello, con le sale completamente arredate. Carlo VIII e Anna di Bretagna hanno celebrato qui al castello le loro nozze.
2) Rigny-Ussé
Il castello d’Ussé vi sembra uscito dritto dritto da un racconto di fiabe? Perrault sarebbe d’accordo con voi: proprio questo castello gli ispirò infatti lo scenario della

Bella addormentata nel bosco.
3) Villandry
Uno degli ultimi grandi castelli della Loira, edificato nel Rinascimento, ha la particolarità d’offrire magnifici giardini, in armonia con le facciate.
Variazioni floreali sul tema dell’amore, giardini d’acqua, musicali, orti decorativi… questi giardini unici in Europa e ricostituiti all’inizio del XX secolo regalano tutto l’anno ai visitatori una magia di motivi e colori.
3) La Riche
Cinte da otto giardini fioriti di rose e iris, le vestigia del Priorato di Saint-Cosme rievocano la figura di Ronsard, che fu priore qui dal 1565 alla morte, ed è sepolto nella chiesa. Sono visitabili la camera e la stanza di lavoro del poeta.
4) Tours
Città d’Arte e Storia, Tours, tra Loire e Cher, ha molti argomenti per sedurre i visitatori. La cattedrale di Saint-Gatien, valorizzata da una magica illuminazione, mescola gli stili di 4 secoli di costruzione e brilla con le vetrate del XIII secolo. Passeggiate lungo le rue Colbert, Briçonnet, il Grand Marché per ammirare le case che le fiancheggiano. Belle dimore a graticcio dominano anche place Plumereau, nel cuore storico della città. Unico al mondo, il Musée du Compagnonnage riunisce capolavori dei Compagnons, di ieri e di oggi.
5) Chançay
Se siete appassionati d’orticoltura, il castello di Valmer è fatto per voi : costruito nel 1640 da un consigliere di Luigi XIII, nel cuore dei vigneti di Vouvray, è ornato da un parco di 80 ettari costellato di colonne, e giardini all’italiana a terrazze ornati di balaustre. Rifatevi gli occhi passeggiando per l’orto che propone una collezione di verdure rare, belle e succulenti…
6) Autrèche
La riserva di Beaumarchais è il regno di bisonti, cinghiali, struzzi, cervi e cerbiatte che vivono in semi-libertà. Incontri ravvicinati con gli animali in totale sicurezza, a bordo del Safari Train, che attraversa un parco di oltre 30 ettari.

Castello di Villandry

7) Amboise
Francesco 1° risiedeva spesso ad Amboise. Nel corso della visita degli appartamenti splendidamente arredati del castello, rivivrete l’atmosfera delle sontuose feste di corte organizzate dal sovrano. Nella parte alta della città, al calar della notte, lo spettacolo notturno illumina le pietre del castello. Leonardo da Vinci vi dà appuntamento al magnifico castello del Clos Lucé, dove visse fino alla fine della vita. Nel parco del castello, un percorso culturale mette in scena l’arte e le visioni di questo genio protetto da Francesco 1°. Ultima vestigia di un castello abitato dal Duca di Choiseul, la pagoda di Chanteloup (XVIII secolo) culmina a 44 m; arriverete fino in cima?
Il Parco dei Castelli in Miniatura presenta su 2 ettari 45 modelli in miniatura di capolavori dell’architettura e 9000 bonsai: da vedere in ogni dettaglio!
8) Lussault-sur-Loire
Dagli squali delle barriere coralline ai piragna, passando per i caimani e la fauna dei torrenti e dei fiumi: l’Acquario della Valle della Loira riesce a presentare in uno stesso luogo e su 5000 m2 , specie di acqua dolce e di mare.
Da vedere, fare, ascoltare…
– Alla corte di Roy François. Amboise.
Nella cornice del castello reale, un festival di luci, di suoni, d’effetti pirotecnici, di giochi d’acqua e di proiezioni di immagini giganti.
Dal 26/6 al 1/9. Tel : 0033.2.47.57.14.47.
– Festival di Jazz in Touraine. Montlouis-sur-Loire.
Una sessantina di concerti di musica jazz, blues e musica riunita.
Dal 10/9 al 19/9. Tel : 0033.2.47.50.72.70.
– La Primavera Musicale di Saint-Cosme.
Nel cuore del paese di Ronsard, l’edizione di questo straordinario festival dedicato alla giovane generazione di artisti classici di alto livello. Dal 19/3 al 28/3.
Tel : 0033.2.47.54.11.32.
– “Scénoféerie de Semblançay”. Grande affresco storico della Touraine: dal periodo gallo-romano alla Rivoluzione. 450 attori e 12cavalli.
Da fine giugno a metà agosto. Tel : 0033.2.47.56.66.77.
– “Festival Rayons frais” ; gli artisti di strada, Tours. Incontro tra la creazione nelle sue forme piu’ varie (danza, musica, teatro, arti plastiche), la città e i suoi abitanti : un grande momento di convivialità attorno al fiume regale.
In Luglio Tel : 0033.2.47.21.65.16.
– Le Feste Musicali in Touraine. Tours.
Fedeli allo spirito di scoperta caro a Sviatoslav Richter, diversi concerti di musica classica con i più grandi interpreti.
Il 3/2 e 4/2, dal 25/6 al 4/7 e dal 22/11 al 27/11. Tel : 0033.2.47.21.65.08.
– Le giornate dell’Orto. Villandry.
La durata d’un week-end, un’occasione unica per gli appassionati di condividere le tecniche, il savoir-faire ed i consigli del gruppo di giardinieri di Villandry. Il 4/9 ed il 5/9. Tel : 0033.2.47.50.02.09.

Info: www.touraineloirevalley.com (Francese – Inglese)