Crea sito

Valle della Loira: Dal Castello di Maintenonalla Maison Picassiette

Dal Castello di Maintenonalla Maison Picassiette

Lontani dalle solite tappe questo itinerario vi porta dalla Beauce al Perche, alla scoperta dei felini, di una cattedrale…o di Proust!
1)Anet
Cani che tormentano un cervo, come nel bel mezzo di una partita di caccia? Siete proprio sulle terre di Diana di Poitiers, che aveva la passione per la caccia.
I più grandi architetti dell’epoca si sono impegnati nella realizzazione del castello d’Anet. Un castello che ancora testimonia il suo passato splendore, nonostante le distruzioni della Rivoluzione.
2) Dreux
Arroccata su una collina a dominare la città, la cappella reale in stile neo-gotico accoglie dopo Luigi-Filippo le tombe degli Orléans. Varcatene le porte per ammirare le vetrate e le statue dei monumenti sepolcrali, finemente cesellate. Se il suo patrimonio artistico merita una sosta, Dreux vale una deviazione anche per la sua atmosfera: in dicembre, la festa dei Flambarts scatena un caloroso entusiasmo, con la parata carnevalesca e i coloratissimi spettacoli di strada!
3) Maintenon
Aiuole disegnate da Lenôtre, acquedotto del XVII secolo, golf che si dipana nel parco costituiscono l’ambientazione di questo antico castello feudale, modificato nel XVII secolo. Un gioiello creato per la futura amante di Luigi XIV, più conosciuta con il nome di Madame de Maintenon. Attraversando il parco, le arcate del ponte-acquedotto rievocano il monumentale progetto di un’opera che doveva incanalare le acque dell’Eure verso Marly e il castello di Versailles.
4) Pierres
Colori, profumi e sapori si mescolano nel giardino di Bois-Richeux. Una preziosa eredità botanica costituita da erbari semplici, piante aromatiche e antiche. Un modo per riallacciarsi alle atmosfere medievali…
5) Auneau
Che miagolino o ruggiscano, i felini d’Auneau si muovono nel loro ambiente naturale. Potrete osservare specie molto rare dagli osservatori collocati lungo uno splendido itinerario, nel cuore del parco del castello.
6) Chartres
Capolavoro inserito dall’ UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità, la cattedrale è un gioiello del XII e XIII secolo che i due campanili annunciano già da lontano, nella campagna della Beauce. Il Centro Internazionale della Vetrata contribuisce a far conoscere l’arte delle vetrate, attraverso stages ed esposizioni… In una rotonda per locomotive del 1905, il Conservatorio dell’Agricoltura il più grande museo francese dedicato all’agricoltura, presenta oltre 100 eccezionali macchine agricole, mostre temporanee interattive, e uno spazio multimediale. Sono occorsi 33 anni a Raymond Isidore per decorare e rivestire la sua casa di un mosaico colorato, mobili compresi! Un risultato pieno di poesia, che ha fatto sì che la Maison Picassiette sia stata dichiarata Monumento Storico.
7) Illiers-Combray
Partite “Alla ricerca del tempo perduto” a Illiers-Combray. Vi ritroverete la Casa della Zia Léonie, il museo Marcel Proust e il delizioso giardino del Pré Catelan creato dallo zio dello scrittore e diventato il parco di Swann sotto la penna di Proust. Un modo di ritrovare l’atmosfera bucolica e nostalgica del più famoso tra gli scrittori francesi.
8) Nogent-le-Rotrou
Un millennio: è questa l’età del castello di Saint-Jean, che domina dall’alto la valle dell’Huisne. Vi appassionanole testimonianze del passato? La lunga storia del castello e del Perche è rievocata in un museoallestito proprio nel cuore dell’antico edificio.
Insomma Nogent-le-Rotrou, che fa parte dei “Plus Beaux Détours de France” (le più belle deviazioni di Francia) merita davvero una sosta prolungata…
9) Perche
Fra la Beauce e la Normandia, il Parco Naturale Regionale del Perche vi aspetta per lunghe passeggiate in un paesaggio di valli boscose. In programma, un ricco patrimonio di edifici, costruiti con i materiali ricavati da una terra così varia che fa sì che una straordinaria gamma di colori orni le facciate di castelli e chiese, fattorie e abbazie. E in quanto alla natura, è una vera delizia, e passerete da una valle verdissima all’altra, alla scoperta di un paese dove regnano i cavalli. Per saperne di più,
appuntamento alla Maison du Parc, situata a Nocé, nella regione vicina.
Da vedere, fare, ascoltare…
– Festival Internazionale dell’Organo.
Chartres. Concerti gratuiti nella cornice della cattedrale Notre-Dame di Chartres.
da fine Giugno ad agosto. Tel:0033.1.45.48.31.74. e 0033.2.37.18.26.26.
– Serate Estive. Chartres.
Festival d’estate gratuito: spettacoli musicali e di strada tutti i martedi, concerti d’organo nella cattedrale tutti i giovedi, spettacoli teatrali tutti i sabati.
da fine giugno ad agosto. Tel : 0033.2.37.18.26.26.
– Incontri Europei di Fisarmonica –
Chartres. Concerti: classica, jazz, musiche dal mondo. Esposizioni.
Giugno. Tel : 0033.2.37.28.38.71.
– Festival delle Giornate Liriche
di Chartres e dell’Eure-et-Loir, Chartres.
Festival di musica lirica diretto da Eve Ruggieri :concerti in luoghi di prestigio, spettacoli e incontri.
A Settembre. Tel : 0033.2.37.30.98.68.
– Festival “Chartres en plein chant”
Festival di arte vocale dal lirico alla voce del mondo.Numerosi i concerti da settembre fino agli inizi di ottobre.
Tel : 0033.2.37.18.26.26.
– Festa dei Carboni a Dreux.
Festeggiamenti attorno alla luce e al solstizio d’inverno. Parata, finale pirotecnico.
Metà dicembre. Tel : 0033.2.37.62.80.50. e 0033.2.37.46.01.73.
– Primavera Musicale del Perche.
Festival di musica in differenti chiese di Perche. Dall’inizio di maggio a fine giugno. Tel : 0033.2.33.85.36.36.

Info: www.touraineloirevalley.com (Francese – Inglese)