Crea sito

Ungheria: Info Utili

Documento d’espatrio
Per entrare in Ungheria i cittadini italiani, i cittadini dell’Unione Europea e gli stranieri residenti in Italia possono recarsi in Ungheria senza visto, e possono soggiornare fino a 90 giorni alle seguenti condizioni:

I cittadini italiani o comunitari, sia maggiorenni che minorenni, devono essere muniti o del passaporto in corso di validità o della carta d’identità valida per l’espatrio e in corso di validità. La cosiddetta Carta bianca (estratto di nascita con la foto rilasciata per i minorenni) non è accettata dalle autorità ungheresi. L’iscrizione dei minorenni sul passaporto del genitore non e’ piu’ valida.


In Automobile

Questi i documenti necessari per entrare nel Paese con auto propria:
la patente di guida e il libretto di circolazione in regola e l’adesivo sul veicolo per indicare la nazionalità.
Non è più necessaria la carta verde.
È stato uniformato il sistema di pagamento delle autostrade, è sufficiente apporre il bollino sull’auto che si acquista agli sportelli della frontiera.

Autostrade

Bollino
4 giorni: 6 euro;
10 giorni: 10 euro.
M1: Budapest-Gyor-Hegyeshalom (160 km);
M3: Budapest-Gyöngyös-Füzesabony-Polgár (164 km);
M7: Budapest-Balatonvilágos-Zamárdi (112 km);
M5: Budapest-Kecskemét-Kiskunfélegyháza (102 km).
Esente da pedaggio
M0: raccordo di Budapest, per accelerare il traffico.
www.autopalya.hu


In treno
A Budapest ci sono tre grandi stazioni: Keleti (VIII, Baross tér): treni per l’Italia (treni diretti da Venezia), l’Europa centro-occidentale, la Slovacchia e le città ungheresi di Miskolc e Békéscsaba; Nyugati (XIII, Nyugati tér): treni per il Nordeuropa, Debrecen e Szeged; Déli (XII, Magyar Jakobinusok tere): treni per l’Italia via Slovenia e l’Europa balcanica, linee locali per Balaton e Velence, per Gyor, Pécs, Tapolca, Szombathely.
Dalla capitale partono treni InterCity e InterPici verso i centri turistici.
Per informazioni: www.elvira.hu
Per avere informazioni sugli orari dei treni o acquistare biglietti ferroviari dall’Italia per l’Ungheria e viceversa, biglietti per le tratte interne ungheresi e biglietti dall’Ungheria verso altre destinazioni europee, potete rivolgervi all’agenzia:
DB Ferrovie, Via Napo Torriani 29, 20124 Milano (MM2 Centrale) Tel. 02/67479578 – fax 02/67479585 (lun./ven. 9-13 e 14-18, sabato 9-13)
[email protected]  – www.dbitalia.it


In Aereo
L’aeroporto internazionale di Budapest Ferihegy dispone di 2 terminal (Ferihegy 1 e 2) e si trova a 24 km a sudest dal centro della città.
Informazioni: www.bud.hu
La Wizz Air compagnia aerea ungherese a basso costo, collega Milano-Orio al Serio e Roma Ciampino a Budapest Per informazioni e acquisto biglietti: www.wizzair.com
La compagnia aerea low cost Sky Europe opera collegamenti per Budapest da Milano-Orio al Serio, Roma Fiumicino e Venezia.
Per informazioni e acquisto biglietti: www.skyeurope.com
Centro prenotazioni Sky Europe: Tel. 02.69682666
Collegamenti con la città: Airport Minibus: il servizio assicura il trasporto dei passeggeri a qualsiasi indirizzo della città di Budapest, con una tariffa fissa (circa 10 euro a persona solo andata, A/R 16 euro). Per usufruire del servizio Airport Minibus, da qualsiasi albergo della città all’aeroporto, è necessario prenotare con almeno 24 ore di anticipo (Tel. 2968555).
Un’alternativa più economica ma meno comoda è il bus (Reptér busz), che parte dal marciapiede all’esterno del terminal ed arriva al capolinea della metropolitana (linea blu) Kobánya Kispest.


Percorsi comodi e semplici

Per arrivare in Ungheria il percorso più semplice è Tarvisio – Vienna – Budapest (637km), si viaggia per tutto il percorso su comode autostrade (in Austria ed in Ungheria è obbligatorio l’acquisto del bollino per l’autostrada). Si può arrivare inoltre seguendo il percorso Tarvisio – Graz – Fürstenfeld (uscita Ilz-Fürstenfeld) – Rábafüzes – Veszprém – Budapest (530 km), su gran parte del tratto ungherese si viaggia sulla strada statale n. 8. Si può arrivare anche passando da Trieste e attraversando la Slovenia e la Croazia.


Norme di Circolazione
In genere corrispondono alle prescrizioni dei Paesi europei. Segnaliamo quelle di particolare importanza.
In Ungheria è vietato guidare con tasso alcolico nell’organismo superiore allo 0.00 per mille (prima di mettersi al volante non è consentito bere neanche un bicchiere di birra!). I limiti di velocità ed il tasso alcolico del sangue sono soggetti a rigorosi controlli.
L’uso dei fari anabbaglianti è obbligatorio fuori dai centri abitati anche durante le ore diurne. L’uso della cintura di sicurezza è sempre obbligatorio, sia per chi siede sui sedili anteriori che posteriori.
La contravvenzione deve essere pagata in fiorini ungheresi dietro rilascio di una regolare ricevuta.
Limiti di velocità per automobili: Autostrada 130 km/h, strada nazionale 110 km/h, strada provinciale 90 km/h, centri abitati 50 km/h.


Moneta

La moneta ufficiale è il fiorino (Ft, HUF). 1 euro è circa 260 Ft. Monete: 1, 2, 5, 10, 20, 50, 100 fiorini. Banconote: 200, 500, 1000, 5000, 10000, 20000 fiorini.


Animali domestici

Anche in Ungheria è entrato in vigore l’obbligo del passaporto per cani, gatti e furetti, rilasciato dai veterinari delle AUSL.
Il passaporto deve contenere i dati anagrafici dell’animale e certificare tutte le vaccinazioni effettuate.


In Battello
Assieme alla città di Vienna, Budapest è la principale meta di crociere sul Danubio; nella città, durante la bella stagione, vi fanno scalo i grandi battelli da crociera che collegano Vienna al Mar Nero. Numerosi e interessanti gli itinerari turistici, che vengono effettuati con soste nelle diverse città storiche del Paese.
Sul tratto Vienna/Bratislava/Budapest del Danubio e viceversa, circolano regolarmente gli aliscafi dall’inizio di aprile all’inizio di novembre.
Durata del viaggio: da Vienna a Budapest 5 ore, da Budapest a Vienna 6 ore.
Per maggiori informazioni: www.mahartpassnave.hu


Circolare a Budapest
I mezzi pubblici della capitale ungherese sono molto efficienti e reggono il paragone anche sul piano internazionale.
Gli autobus, i filobus, i tram e le tre linee della Metropolitana circolano dalle 4.30 alle 23.00.
La notte sono in servizio 15 linee di autobus e 2 di tram.
Il biglietto in genere non può essere acquistato sul mezzo di trasporto, ma va comprato ai capolinea, nelle fermate della metropolitana e presso numerose edicole.
Per cambiare mezzo, linea o semplicemente la direzione del viaggio, bisogna obliterare un nuovo biglietto.
I biglietti di un’unica corsa sono uguali (prezzo ca. 0,7 euro), indipendentemente dal mezzo che si prende, e vanno convalidati sul veicolo.
I controlli sono frequenti e le penalità sono molto alte.
Esistono vari tipi di biglietti economici: biglietto che consente il cambio del mezzo, biglietto giornaliero (ca 6 euro), biglietto turistico per 3 giorni (ca 11 euro); abbonamento per 7 giorni (ca 13 euro).
Con la Budapest Card si può viaggiare gratis sui mezzi pubblici.
Per ulteriori informazioni consultare il sito in inglese dei trasporti pubblici di Budapest www.bkv.hu


Taxi
Le auto pubbliche devono avere l’indicazione Taxi , la targa gialla ed il tassametro.
Vale la pena chiamare le grandi società per telefono perché costano meno e danno assoluta garanzia di servizio. Nelle centrali, in generale, si parla inglese.
La società più grande è la Fotaxi, tel. 222-2222.


Parcheggi
Nel centro della città il parcheggio rappresenta un serio problema.
Parcheggiate solo nei posti consentiti, perché le macchine lasciate in zone di divieto vengono portate via dalla polizia. Nei parcheggi a pagamento potrete ottenere il biglietto dal custode o, se non c’è, dal distributore automatico.


Orario dei negozi

Negozi alimentari: lu-ve ore 7-19, sa ore 7-14, dom. negozi no-stop e centri commerciali. Magazzini: lu-ve ore 10-18, sabato ore 10-13.
Tabaccherie e negozi di dolciumi aperti anche sabato pomeriggio e domenica.
Banche: lu-gio ore 9-17, venerdì tutte le banche ore 9-13.
Ristoranti: aperti tutti i giorni.
Uffici postali: lu-ve ore 8-19, sa ore 8-13.
Musei: da martedì a domenica, ore 10- 18; d’inverno orario ridotto.


Giorni festivi

1 gennaio – capodanno;
15 marzo – Festa nazionale della rivoluzione del 1848;
lunedì di Pasqua;
lunedì di Pentecoste;
1 maggio – Festa del lavoro;
20 agosto – Festa della Costituzione e celebrazioni del re Santo Stefano fondatore dello Stato;
23 ottobre – Giornata della Repubblica;
1 Novembre -Ognissanti;
25-26 dicembre – Natale


Telefoni
I telefoni pubblici funzionano con monete oppure con la scheda telefonica.
Quest’ultima può essere acquistata negli alberghi, negli uffici postali, presso i distributori di benzina e le edicole.
Per la chiamata in loco basta fare il numero dell’utente, senza il prefisso della località (Budapest 1).
Per telefonare verso l’estero: 00 – suono speciale – prefisso del Paese (Italia 39).
Teleselezione interurbana: 06 – suono speciale – prefisso della località, numero dell’utente.


Assistenza medica
L’adesione all’Unione Europea costituisce un vantaggio anche per l’assistenza medica dei turisti italiani in terra magiara. Oltre a usufruire della gratuità del pronto soccorso, già garantita dalla sanità ungherese, si può esibire il modello E111.


Mance

In Ungheria, in genere viene data una mancia. Lo stesso discorso vale per altri servizi: parrucchiere, estetista, tassista e così via.


Corrente elettrica

220 Volt/50Hz (norma UE)
Le prese sono di tipo tedesco


Info: http://destinazione-ungheria.it/