Crea sito

Seychelles: Dove Soggiornare

Almeno la metà del prodotto nazionale lordo del Paese è fatturato dal settore turistico, che registra un numero di presenze medio di 140.000 arrivi annui. Un risultato notevole giustificato non solo dalla bellezza ineguagliabile dell’Arcipelago, ma anche dalla varietà dell’offerta alberghiera e dall’efficienza delle infrastrutture (Air Seychelles è la compagnia di bandiera e collega l’aeroporto di Victoria a una vasta rete di snodi in tutto il mondo).
E’ difficile però fare una graduatoria dei luoghi di soggiorno in base alle classificazioni tecniche standard applicate agli alberghi. Un hotel da oltre 25 stanze è infatti già considerato una grande struttura, ma la dimensione contenuta non deve essere associata a un’idea di scarsa qualità: hotel più piccoli e ben arredati, che occupano delle nicchie individuali, forniscono una vasta gamma di comodità quali aria condizionata, terrazza privata, televisore, telefono con linea diretta internazionale. Ideali per chi voglia immergersi nell’intimità di una locanda tipica della tradizione creola, ma completa di tutti i comfort della modernità occidentale.
Se si preferisce una vacanza all’insegna dell’indipendenza da orari e restrizioni, l’Arcipelago mette a disposizione un ventaglio di appartamenti con uso cucina, garanzia di privacy assoluta.
Sono disponibili anche 14 sontuosi rifugi da un solo alloggio per isola, che comprendono dal semplice bungalow sulla spiaggia alla più ricercata e riservata raffinatezza a cinque stelle.
Un certo numero di hotel luxury ospitati in costruzioni di design innovativo si armonizzano con la bellezza dell’ambiente circostante, un gioco di richiami tra oasi moderne incastonate in oasi tropicali antiche come il mondo.

Grandi Hotel a Mahé
Banyan Tree Seychelles. Nella cornice della splendida Intendance Bay ad appena mezz’ora dall’aeroporto di Victoria, il resort si articola in 36 ville dall’arredamento raffinato circondate da una lussureggiante vegetazione e tutte complete di piscina privata, verande esterne, solarium, letti matrimoniali, telefono con linea internazionale, cassetta di sicurezza, minibar… Due ristoranti gourmet servono specialità Thai, asiatiche, europee e creole, mentre il bar Varangue è sempre pronto a proporre spuntini e cocktail 24 ore su 24. L’hotel dispone di idromassaggio, centro commerciale, palestra e piscina a struttura libera, oltre a vantare l’unica beauty farm in Mahé, con otto cabine per sottoporsi ai vari trattamenti.

Coco d’or Hotel. Sulla spiaggia di Beau Vallon, il Coco d’or è un paradiso terrestre a portata di mano di locali notturni, ristoranti, strutture per sport acquatici e diving center. Le 27 camere hanno terrazze e bagno privato, mentre il ristorante è noto per la cucina gustosa in un menu di piatti a base di prodotti coltivati localmente. A bordo piscina il Latanier bar serve gustosi spuntini. Su richiesta la direzione organizza gite, escursioni e attività di vario genere.
Coral Strand Hotel. 141 camere, delle quali 110 doppie standard, 20 familiari, 11 duplex di prima categoria. L’hotel coniuga la modernità e la tecnologia più avanzata a un palcoscenico naturale unico, la baia di Beau Vallon. Tra i punti di ristoro spicca la cucina indiana, il bar sulla spiaggia e il bistrot per cocktail e spuntini. Un centro diving PADI e veicoli sportivi non-motorizzati sono disponibili come una boutique e un centro massaggi. Il regolare programma di intrattenimenti con performance musicali dal vivo contribuisce a creare un’atmosfera gradevole e informale.
Le Meridien Barbarons. Immerso in degradanti giardini tropicali, sulla pittoresca costa ovest di Mahé, l’hotel dispone di 70 camere standard, 30 di livello superiore, 12 duplex e una suite. Qui sono possibili passeggiate in mezzo alla natura, nuotate in piscina, partite a tennis e a beach volley e immersioni. Liesure, ma anche lavoro, nella sala conferenze disposta in modo da ospitare fino a 150 persone. Una cena presso uno dei tre ristoranti dell’albergo gustando i tradizionali piatti della cucina creola o di quella internazionale non mancherà di deliziare i palati più raffinati, e come digestivo: una serata con musica da ballo al Le Patchouli Bar.
Le Meridien Fisherman’s Cove. Location d’eccezione è un giardino esotico a poca distanza dalla spiaggia di Beau Vallon. Le camere sono arredate in stile locale con impeccabile gusto, alcune abitazioni sono collocate all’interno di capanne fronte mare. Per quanto riguarda il servizio di alto livello si può scegliere tra due eccellenti ristoranti. Golf, sub, vela, snorkelling sono le attività preferite per il tempo libero, per finire la giornata con un cocktail al cocco al bar dell’hotel.

Grandi Hotel a Praslin
Acajou Hotel. Completamente costruito in mogano, l’hotel è situato sulla Cote d’Or beach e conta 24 camere standard e 4 superior a formare due ali fronte mare in mezzo alle quali si trovano la piscina e il giardino. L’atmosfera che si respira è tipicamente locale anche nella cucina che garantisce portate creole e portate internazionali. Vicino al casinò e a soli cinque minuti dall’imbarcadero di Baie Ste. Anne.
Emerald Cove. Accessibile solo dal mare nel cuore dell’Anse La Farine, l’hotel di nuova apertura costituisce un rifugio perfetto per evadere dalla realtà metropolitana così come la conosciamo in occidente. Otto chalet per un totale di 48 stanze sono la cornice per un soggiorno all’Emerald Cove, coccolati dalle comodità più raffinate. Due ristoranti dall’arredamento caratteristico e dalla fornitissima varietà di piatti della cucina internazionale, creola e mediterranea e una splendida piscina a bordo mare completano un quadro già di per sé idilliaco.

Hotel Coco de Mer & Black Parrot Suites. La struttura nella parte sud ovest dell’isola, si compone di 40 camere deluxe, 12 junior suite con balcone privato o terrazza, salotto e aera lounge, per permettere agli ospiti di ammirare lo splendido tramonto sull’oceano in un’atmosfera di assoluto relax. I due ristoranti interni servono cucina creola e internazionale, mentre il fiore all’occhiello dell’albergo sono le due piscine, una delle quali a forma di noce di coco de mer. Su richiesta si possono praticare sport acquatici e campi da tennis.
Hotel L’Archipel. L’hotel è situato in un paradiso tropicale antistante la spiaggia privata di Anse Gouvernment. Le 30 camere variano dal livello standard al deluxe e sono tutte spaziose ed elegantemente arredate. Su richiesta sono garantiti servizi di massaggio, mentre la palastra è accessibile per tutti gli ospiti. Il pranzo viene servito à la carte, mentre la cena gourmet prende spazio nel ristorante principale. L’hotel organizza attività legate allo snorkelling, windsurf, canottaggio e gite in barca presso la vicina isola di St. Pierre. Su richiesta anche escursioni per pesca di profondità e immersioni.
Hotel Marechiaro. Eleganza e natura incontaminata sono i principi che dettano le linee direttrici di questo resort situato a pochi minuti dal Parco Nazionale ‘Vallée de Mai’. Delle 25 camere deluxe, 11 sono chalet costruiti in granito e legno locale. A prova della sua fama per l’eccellente cucina italiana e creola, il ‘Capri’ ha vinto per ben tre anni di seguito dal 1997 il premio come ‘migliore ristorante’ nazionale. Gli ospiti del complesso hanno a disposizione un gran ventaglio di strutture per lo sport, mentre il campo da golf a 18 buche del lemuria Hotel, dove vengono disputate gare di campionato mondiale, si trova ad appena cinque minuti di cammino.
Indian Ocean Lodge. Di dimensioni contenute rispetto agli altri hotel, ma molto caldo e accogliente proprio per la sua peculiare atmosfera raccolta, l’albergo è nascosto tra alberi di takamaka e piante tropicali multicolori nei pressi della spiaggia di Grand Anse. Otto capanne separate costituiscono le 32 camere arredate per evocare la tipica atmosfera alla Robinson Crusoe, un grande ristorante dal tetto di foglie di palma offre deliziosi piatti locali a base di pesce. E’ possibile usufruire in qualsiasi momento del servizio escursionistico per le riserve naturali di Cousin, Aride e Curieuse.
La Reserve Hotel. Tipico esempio di costruzione in stile coloniale, La Reserve è situato su una spiaggia privata ad Anse Petit Cour sul lato nord est di Praslin. Protetto dalle colline circostanti e dalla vicina isola di Curieuse, la pacifica e tranquilla baia dalle acque non troppo profonde di un intenso colore azzurro è il posto ideale per nuotare e fare dello snorkelling tutto l’anno. Le 32 camere, compresi 16 bungalow, 4 suite e 12 ville, sono spaziose e arredate con gusto. La colazione e la cena vengono servite sul molo sovrastante il mare che si anima in una tavola di piatti creoli, europei e cinesi. E’ inoltre appena stata ultimata una piscina con bar annesso.
Lémuria Resort. In un contesto di leggendaria bellezza, sullo sfondo di 150 ettari di boschetti di palme, questo cinque stelle si trova di fronte alle bianche sabbie della spiaggia di Anse Kerlan dove le tartarughe depongono le loro uova indisturbate. Le 96 lussuose suite occupano spazi costruiti in legno, marmo e pietra, con tetti di foglie di palma, dal novembre 2002 si sono aggiunte anche 8 ville con piscina privata e una suite presidenziale anch’essa con piscina connessa. La raffinata cucina propone un menu che è una fusione dei sapori delle Seychelles e della tradizione francese. Con il suo campo da golf a 18 buche, teatro dei campionati mondiali, i centri benessere e fitness e per gli sport acquatici, il lusso e la comodità sono sempre a portata di mano.
Paradise Sun Hotel. 80 chalet in stile creolo francese per questo albergo situato in un grazioso giardino tropicale, sulla costa nord-est di Praslin, a una delle due estremità della bianchissima spiaggia di Côte d’Or. Si può iniziare il mattino con una deliziosa colazione a buffet per prepararsi a una giornata piena di attività, all’insegna degli sport acquatici come kayak, windsurf e snorkelling. La sera con il fuoco acceso si balla la danza tradizionale moutya al ritmo dei tamburi e delle musiche tipiche isolane.

Grandi Alberghi a La Digue
La Digue Island Lodge. Spazioso ed elegante è l’hotel più rinomato dell’isola e offre diversi tipi di sistemazione, il tutto a un passo dalla spiaggia di Anse Réunion. Il complesso mette a disposizione 60 camere, nove delle quali sono collocate all’interno della splendida Yellow House coloniale, costruita nei primi del Novecento e oggi uno degli edifici appartenenti al Patrimonio Nazionale delle Seychelles. Gli chalet Robinson e Crusoe, costruiti in legno locale di takamaka e con tetti ricoperti con foglie di latanier, sono stati accuratamente disposti tra la lussureggiante vegetazione del giardino tropicale e la spiaggia. Dal Le Pêcheur Restaurant, vicino al mare, si possono ammirare romantici tramonti e gustare una notevole varietà di delicatezze gastronomiche. Ideale per le coppie in viaggio di nozze.

Un’isola, un complesso
In linea con la politica governativa, che punta a mantenere le Seychelles destinazione turistica d’alto profilo, l’industria dell’ospitalità ha arginato la costruzione a oltranza di complessi e strutture ricettive. In alcuni casi si parla addirittura di un resort a isola, soluzione esclusiva per sentirsi proprietari di un atollo tropicale… per il tempo di una vacanza.
Alphonse Island Resort. Situato a un’ora di volo da Mahé, Alphonse è un piccolo atollo corallifero di appena 1,2 km di larghezza. Sulla laguna turchese sorgono 25 chalet dai tetti di paglia, con aria condizionata e 5 sontuose ville disegnate per fondersi armoniosamente nell’ambiente tropicale circostante. Delicatezze gastronomiche al rumore del mare nel ristorante Le Bijoutier. Le due isole gemelle di Alphonse, Bijoutier e St. Francois, fanno splendida corona offrendo la miglior pesca con la mosca al mondo oltre alla pesca d’altura, immersioni e una varietà di attività per il tempo libero.
Anonyme Resort. Un palcoscenico sugli infuocati tramonti tropicali: Anonime è un’isola granitica privata che apre ai suoi ospiti eleganti chalet con sei suite di lusso, un ristorante per veri gourmet e un bar dal tocco creolo.
Bird Island Lodge. Bird è l’isola più a nord dell’arcipelago, sul fronte spiaggia si intravedono, tra i giardini di un’antica piantagione di cocco, 24 spaziosi bungalow individuali. Un paradiso per gli ornitologi, perfetto per i turisti che vogliano vivere a contatto con la natura e con Esmeralda, la tartaruga più anziana del mondo.
Abitation des Cerfs. Questo piccolo e isolato hotel, strutturato come una casa di piantagione sulla pacifica isola di Cerf nelle acque del parco marino di Ste. Mahé, offre dieci spaziose camere fronte spiaggia con terrazza vista mare. La struttura, dotata di piscina, bar, sala giochi presenta attrezzature per immersioni e snorkelling per esplorare la coloratissima e ricca vita marina della barriera corallina. Servizio shuttle gratuito tra le isole Mahé e Cerf .
Cousine Island Resort. A sei chilometri dalla costa occidentale di Praslin, rende realtà la fantasia di una vacanza tropicale nella privacy più assoluta. Grazie alle villette in stile coloniale Vecchia Francia, l’esclusività non è un optional: l’isola non può ospitare un numero superiore a 10 persone contemporaneamente.
Denis Island. Lodge completamente rinnovato e riarredato da 25 capanne esclusive ben accessoriate. Meta per sposini in cerca di un’oasi romantica, Denis offre anche campi da tennis, strutture per il windsurf, canoa, snorkelling, pesca d’altura e naturalmente la possibilità di lunghe nuotate e bagni di sole sulla sabbia candida.
Desroches Island Resort. Remota e incontaminata, Desroches è la più grande isola del gruppo Amirantes, a 35 minuti da Mahé. All’ombra delle palme da cocco gli ospiti potranno scoprire 14 chilometri di spiagge immacolate protette dalla barriera corallina. Il complesso vanta 20 junior suite e la possibilità di sfidare le onde con il winduf o con una flotta di canoe, pedalò o ancora con mini barche a vela agili e veloci. Tra le tante attività si annoverano anche tennis sui campi illuminati a giorno, petanque (gioco delle bocce) e golf.
Félicité Private Lodge. Situato a 4 km da La Digue questo paradiso privato ospita fino a un massimo di 16 persone in due lussuosi bungalow e quattro chalet ai quali fanno da sfondo una lussureggiante vegetazione e spettacolari quanto ripidi massicci rocciosi. A La Penice, la splendida spiaggia di Felicité, è possibile praticare lo snorkelling e il nuoto mentre gli ospiti hanno accesso a sport acquatici, pesca, immersioni a vela.
North Island. Un porto tropicale incontaminato, la struttura mette a disposizione 12 villette artigianali complete di cucina, studio con connessione a internet, lounge e piscina privata. Un maggiordomo privato serve i clienti durante cene in villetta o picnic intimi sulla spiaggia. Tra le attività: nuoto, snorkelling, immersioni lungo il reef e la barriera corallina, massaggi e terapie, palestra, gite in mountain bike, pesca di profondità e alla mosca, gite guidate in kayak e servizi charter con yacht.
Silhouette Island Lodge. Basta un volo in elicottero di 15 minuti da Mahé per raggiungere l’esotico e dimenticato mondo di Silhouette. I 12 spaziosi bungalow in legno sono gestiti da una famiglia italiana, la cui calda accoglienza mediterranea si fonde perfettamente con tutti gli elementi tropicali.

Saint Anne Resort. 79 villette a un piano sorgono per più di un chilometro sopra le due principali spiagge dell’isola, ognuno degli spazi abitativi misura 200 metri quadrati o più, per esempio la Royal Villa raggiunge i 500 accessoriata di piscina privata. I servizi offerti includono un centro benessere e un centro estetico, piscina, due campi da tennis, un centro per gli sport acquatici e un eliporto. Sono inoltre a disposizione della clientela cart elettrici e biciclette.


Info: https://www.seychelles.travel/it (Italiano)