Crea sito

Il primo illusionista torinese a esibirsi a Hollywood. Gianfranco Preverino, da Rivarolo al Magic Castle di Los Angeles.

“Il Re dei Bari” è il primo torinese ad esibirsi nel più importante circolo magico del mondo

Da Rivarolo a Los Angeles. Il primo illusionista torinese a esibirsi a Hollywood

Dal 7 al 13 maggio Gianfranco Preverino, illusionista di Rivarolo, si esibirà al Magic Castle di Hollywood il più prestigioso locale di magia al mondo dichiarato monumento storico culturale di Los Angeles nel 1989.

 

Gianfranco Preverino, piemontese di nascita (Rivarolo Canavese è la sua città natale), uno dei più colti e stimati prestigiatori italiani, a lungo consulente RAI per programmi sulla magia ed esperto di cartomagia e manipolazione si esibirà dal 7 al 13 maggio al Magic Castle di Hollywood il più prestigioso locale di magia al mondo dichiarato monumento storico culturale di Los Angeles.nel 1989.

“Per un prestigiatore lavorare al Magic Castle è come per un jazzista esibirsi al Blue Note di New York, o per un cantante lirico alla Scala” – spiega Gianfranco Preverino. Il Magic Castle ospita gli illusionisti più prestigiosi, generalmente la maggioranza degli artisti sono statunitensi, ma vi sono anche eccezioni per “eccellenze” straniere, tra queste anche due italiani appunto: il rivarolese Preverino e il vigevanese Aurelio Paviato. In 55 anni di attività dell’esclusivo circolo magico di Hollywood si contano sulle dita di una mano gli italiani che hanno avuto il privilegio di esibirvisi, ma Preverino è probabilmente il primo artista torinese.

“Sarà un tour de force molto intenso, mi esibirò 28 volte in una settimana, ossia quattro esibizioni al giorno di 20 minuti ciascuna. Con pubblici sempre nuovi. C’è la coda per poter assistere agli show, bisogna prenotare molto tempo prima. Il pubblico è composto sia da illusionisti soci del club magico, che spettatori comuni. Proporrò effetti magici con le carte che si trasformano, i trucchi dei bari e storie raccontate attraverso l’uso di un mazzo di carte”.

Gianfranco Preverino, 54 anni, in gioventù ha fatto il commesso in un negozio di vernici, ha lavorato in fabbrica e giocato molto a poker. Ha un diploma in chitarra al Conservatorio, canta magnificamente le hit di hit dei Beatles. Fu uno spettacolo di micromagia a convincerlo a prendere la strada dell’illusionista professionista. “Fu mio padre a insegnarmi a mescolare le carte, fu un grande giocatore di pinacola; ancora oggi va al bar a fare partite con gli amici; la passione per la manipolazione di carte e l’illusionismo è cresciuta poco per volta dopo essere stato allievo, insieme all’amico e collega Aurelio Paviato, del più bravo mago al mondo, lo spagnolo Juan Tamariz, fondatore della Escuela Magice de Madrid, di cui faccio parte”. Oggi è un illusionista specializzato nella magia con le carte da gioco, uno dei massimi esperti mondiali sulle tecniche dei bari nel gioco d’azzardo. Premiato in tutti i maggiori concorsi italiani ed europei, ha ricevuto l’onore della copertina da parte di tutte le riviste italiane di settore. È uno dei pochi e selezionati membri dell’esclusiva “Escuela Magica de Madrid”, considerata la scuola d’avanguardia della “magia con le carte”. Invitato in numerose trasmissioni televisive, è stato consulente per la RAI sulle truffe nel gioco d’azzardo, tema che ha approfondito anche nel suo volume “Il Re dei Bari” uno dei 6 libri che ha dato alle stampe. Quest’ultimo ha venduto oltre 10.000 copie. Nel suo libro “Vuoi scommettere?” ha descritto oltre 250 giochi da fare al bar con monete, dadi, banconote, sigarette e fiammiferi e persino con il biliardo.