vai all'Home page

SVIZZERA 

 FOCUS ON: LUCERNA

Guida alla Città

Benvenuti
Benvenuti a Luzern. Il lago, le montagne e la città: un inconfondibile connubio di natura e realizzazioni dell’uomo, conservato e sfruttato con cura da secoli. Luzern, la metropoli a misura d’uomo della Svizzera Centrale, la città della cultura piena di vita. Luzern è una città di cui innamorarsi. Lo straniero che la visita la lascia da amico.
Curiosità
Cosa vi piacerebbe vedere durante il vostro soggiorno a Luzern? Il Ponte della Cappella con i fantastici dipinti sulla volta che narrano le guerre del passato o i bei vicoli antichi, silenziosi o pullulanti di vita? Le singolarità dei vari musei o lo splendore delle numerose chiese? Fate una lenta passeggiata per le stradine, attraverso i ponti, i viali e le piazze, davanti alle innumerevoli torri medioevali, le fontane e le pittoresche case. Vivrete giornate indimenticabili nella nostra bella città!
Centro della cultura e dei congressi di Luzern
Il Centro della cultura e dei congressi all’Europaplatz è opera dell’architetto francese Jean Nouvel. La sala dei concerti da 1800 posti è tra le migliori del mondo. Questo spettacolare edificio comprende anche la Luzerner Saal, la Kleiner Saal e il Museo delle belle arti, il quarto per ordine di importanza in Svizzera.
Il Ponte della Cappella
Costruito nella prima metà del XIV sec. come parte integrante delle fortificazioni. Ha preso il nome dalla Cappella di San Pietro attigua al Ponte. I dipinti inseriti nel XVII sec. hanno come soggetto la storia degli Svizzeri e delle loro città come pure la vita dei santi patroni Leodegardo e Maurizio.
Torre sull’acqua
Costruita come parte delle opere di difesa della città intorno al 1300, ottagonale e alta oltre 34 metri. Serviva da archivio, camera del tesoro, prigione, luogo di interrogatorio e tortura. Oggi è il simbolo di Luzern e il monumento più fotografato di tutta la Svizzera.
Chiesa dei Gesuiti
Prima grande costruzione sacra in stile barocco della Svizzera. Costruita nel 1666 da Padre Cristoforo Vogler per i Gesuiti. La volta è ridecorata a metà del XVIII sec. All’interno la cappella e la tonaca originale di Bruder Klaus (patrono nazionale degli Svizzeri).
Palazzo di Lucas Ritter
Costruito nel 1557 su incarico del sindaco di Luzern Lucas Ritter come palazzo privato in stile Rinascimento Italiano. Opera completata dalla città. Abitazione per i Gesuiti chiamati a Luzern nel 1574. Oggi edificio del governo cantonale.
Chiesa dei Francescani
Costruzione medioevale tipica dello stile dei frati mendicanti. Edificata nella seconda metà del XIII sec. in stile gotico. Il pulpito, il più ornato di sculture in Svizzera, appartiene al periodo di transizione tra Rinascimento e Barocco (Manierismo). Gli affreschi di bandiere rappresentano gli stendardi conquistati dai lucernesi nelle varie battaglie.
Sbarramento protettivo
Una realizzazione tecnica ingegnosa e unica. Gli assi vengono immersi o estratti a mano per potere regolare in modo flessibile lo specchio d’acqua. Sostituisce dal 1859/60 lo sbarramento del Reuss che portava l’acqua ai mulini della città.
Ponte della Crusca
Completato nel 1408 come parte delle opere di difesa della città. Tra il 1626 e il 1635 Kaspar Meglinger vi inserisce 67 dipinti che rappresentano un ciclo di Danza Macabra. Si
chiama Ponte della Crusca perché soltanto da quel ponte si poteva gettare nel Reuss crusca e fogliame.
Mura del Musegg
Parte della cerchia di mura costruita nel 1386. Mura in gran parte conservate. Tre torri sono accessibili al pubblico: la Torre di Difesa, la Torre dell’Orologio e la Torre dell’Omino. La Torre dell’Orologio vanta l’orologio più antico della città; costruito da Hans Lucer nel 1535, ha il privilegio di suonare l’ora un minuto prima degli altri orologi della città.
Piazze nella città vecchia
Antiche case con ornamenti o affreschi fanno da palcoscenico ad alcune piazze pittoresche nel centro storico sulla destra del Reuss. Sono particolarmente belle la Piazza del mercato del Vino, dove gli abitanti di Luzern strinsero nel 1332 con un giuramento solenne il patto di unione con Uri, Svitto e Untervaldo, e la Piazza del Cervo, che prende il nome da un albergo del medioevo, nonché quella del Mercato del Grano con il Municipio e gli affreschi sulla facciata della sede della Corporazione dei Pfistern (panettieri).
Municipio
Costruito tra il 1602 e il 1606 da Anton Isenmann in stile Rinascimento Italiano. Protetto dalle intemperie da un tetto spiovente tipico delle cascine del Cantone di Berna. Le arcate aperte verso il Reuss servono ancora oggi per il mercato ortofrutticolo, mentre la sala sovrastante usata in passato come granaio è usata oggi per concerti e mostre.
Chiesa collegiale
Centro sacro del collegio dei canonici di San Leodegardo e San Maurizio. Chiesa madre degli abitanti di Luzern. Fondazione di un convento di Benedettini nel XVIII sec. L’incendio del 1633 distrusse la chiesa. Ricostruita nel 1645. È la più importante chiesa in stile Rinascimento di tutta la Svizzera. Particolarmente interessanti: facciata, Dormitorio di Maria (rilievo del 1500) e Altare delle anime dei defunti.
Monumento del leone
Il leone morente di Luzern è uno dei monumenti più famosi del mondo. Fu scolpito nella roccia naturale per commemorare la morte eroica degli Svizzeri caduti alle Tüllerlen nel 1792. Lo scrittore americano Mark Twain parla del leone di Luzern come del più tragico e commovente pezzo di roccia del mondo.
Museo svizzero dei trasporti
Il Museo dei trasporti e delle comunicazioni più vario d’Europa. Innumerevoli oggetti unici della storia dei trasporti esposti in 12 padiglioni e su 24.000 m2. Cosmorama con Laser-Contact-Show; show multimediale sulla Galleria del Gottardo; Nautirama del Lago dei quattro cantoni; mostra interattiva sulla comunicazione. Numerose attrazioni per i bambini; ristoranti; centro congressi; altre attrazioni: City Guide italienisch / italiano
Sala cinematografica IMAX®
La più grande esperienza cinematografica del mondo. Sul maxischermo da 19x25 m vengono presentati ogni giorno a tutte le ore intere film IMAX; 400 posti a sedere.
Planetario
Al Museo svizzero dei trasporti siete in anticipo sui tempi. Grazie alla sofisticata tecnica del Planetario, alla ricerca scientifica e all’immaginazione artistica potrete visitare già oggi lontani corpi celesti in modo ecologico, conveniente e con la garanzia di ritornare.
Al nuovo Planetario del Museo svizzero dei trasporti.
Museo Hans Erni
Oltre 300 opere (dipinti, disegni, incisioni, sculture) del celebre pittore svizzero Hans Erni, dalle quali affiora il suo amore per la tecnica e la comunicazione. Suggestiva pittura murale «Panta Rhei» nell’auditorio con i maggiori scienziati e pensatori del mondo occidentale.
Museo delle belle arti di Luzern
Il Museo delle belle arti di Luzern si trova nello spettacolare KKL (Centro della cultura e dei congressi di Luzern) del celebre architetto francese Jean Nouvel. Programma espositivo: mostre itineranti di arte contemporanea internazionale e collezione permanente.
Museo Picasso
Donation Rosengart
Picasso a Luzern, nella Am-Rhyn-Haus, uno degli edifici storici più belli della città: un’eccezionale collezione di importanti opere degli ultimi 20 anni della produzione artistica di Picasso accompagnata dalla eccezionale mostra «Picasso fotografato da David Douglas Duncan» con circa 200 fotografie.
Collezione Rosengart
La Collezione Rosengart è la collezione privata della commerciante d’arte Angela Rosengart ed è accessibile al pubblico. Circa 200 importanti dipinti e disegni di oltre venti maestri di fama mondiale del 19° e 20° secolo (tra cui Cézanne, Monet, Manet, Klee, Picasso, Miró) possono essere ammirati in un edificio classico appositamente ristrutturato alla Pilatusstrasse 10 (nelle immediate vicinanze della stazione).
Museo di storia naturale
Uno dei musei di storia naturale più variegati e interessanti della Svizzera. Molti animali vivi, natura da toccare con mano, computer per la classificazione dei funghi, sentiero didattico forestale. Mostre speciali di grande interesse.
Museo di storia
Collezione di oggetti storici della Svizzera e di Luzern nella vecchia Armeria del 1567. Fontana gotica originale del Weinmarkt, la corazza del Duca Leopoldo portata alla battaglia di Sempach, il sigillo di Carlo il Temerario, lavori dei soffiatori di vetro e degli orafi di Luzern, paramenti e oggetti sacri.
Museo di Richard Wagner
Ex dimora del compositore di fama mondiale. Raccolta di oggetti e partiture. Collezione di strumenti musicali antichi.
Giardino dei Ghiacciai
Importante monumento naturale con gigantesche marmitte glaciali e reperti risalenti all’ultima era glaciale (20.000 anni fa), conchiglie e foglie di palma fossilizzate di 20 milioni di anni fa. Nel Museo le più antiche mappe topografiche svizzere, modello storico della città di Luzern e uno spassoso labirinto di specchi.
Bourbaki Panorama
Dipinto circolare di 10 per 110 metri unico nel suo genere. L’opera di Edouard Castres mostra un episodio della guerra franco-prussiana del 1870/71: l’internamento in Svizzera nell’inverno del 1871 dell’armata francese dell’est comandata dal Generale Bourbaki.
Oltre 20 personaggi, un vagone ferroviario, il materiale bellico sparpagliato e diversi effetti sonori ravvivano la scena dando l’impressione di assistere direttamente agli eventi. Un radiodramma nella sala di proiezione e un museo forniscono ulteriori informazioni. Il Panorama è una condanna suggestiva della guerra, la testimonianza dei primi interventi umanitari della Croce Rossa e un raro esempio della storia dello spettacolo e dei media nell’era precedente all’invenzione del cinema.
Alpineum
Il panorama tridimensionale delle Alpi

Grande dipinto panoramico con uno stupefacente effetto di profondità. Le più belle regioni di montagna della Svizzera nel cuore della città: l’illusione è perfetta. Una delle prime rappresentazioni tridimensionali dei primi anni del turismo alpino introno al 1900.
Pilatus, Rigi, Jungfrau, Monte Rosa, Gornergrat, Cervino e cordata sul Monte Bianco. «L’immagine stereoscopica» – la fotografia spaziale intorno al 1900.
Museo del Bellpark
Un forum per la storia, l’arte contemporanea, la fotografia e la video art.
Le mostre itineranti e permanenti, il programma concomitante e le manifestazioni serali, la biblioteca e la videoteca, la cafeteria e gli aperitivi fanno del Museo del Bellpark un luogo di incontro e di scambi culturali.
Acquisti
Lo shopping sta al soggiorno a Luzern come lo jodel al programma della serata folk.
Visitate i negozi raffinati, belli, eleganti e originali di Luzern.
Orari d’apertura
Lunedì-mercoledì ore 09.00–18.30
Giovedì e venerdì ore 09.00–21.00
Sabato ore 09.00–16.00
Domenica in estate molti negozi sono aperti dalle ore 11.00 in poi
I negozi nel sottopassaggio della stazione hanno orari d’apertura più flessibili e sono
quasi sempre aperti fino alle 20.00.
Carte di credito
Gran parte dei negozi di Luzern accettano le carte di credito.
Spedizioni all’estero
Questo servizio viene offerto da molti negozi di Luzern.

Per ulteriori informazioni: Lucerna Turismo AG, Bahnhofstrasse 3, CP CH- 6002 Lucerna, Svizzera,
tel. +41 (0) 41 227 17 17, fax +41 (0) 41 221 17 18