vai all'Home page

SVIZZERA 

 FOCUS ON: LUCERNA

Benvenuti a Lucerna, 365 giorni di festa e cultura!
La città, il lago, le montagne formano un insieme unico di bellezze naturali e opere dell'uomo che si è conservato intatto per secoli: Lucerna è una metropoli della Svizzera centrale a misura d'uomo, una città culturale e congressuale piena di fascino e stile. Affascinante tanto quanto la città è il favoloso paesaggio che la circonda e che offre al visitatore possibilità praticamente illimitate di indimenticabili escursioni. È difficile resistere al fascino di Lucerna: cime come la Rigi e il Pilatus o il vicino Stanserhorn (con panoramico ristorante girevole), il centro storico chiuso al traffico, le splendide località sul Lago dei Quattro Cantoni, la Kapellbrücke – il ponte più fotografato del mondo –, feste come il Carnevale, la scena gastronomica più “in” della Svizzera e un programma culturale che non teme confronti… Lucerna val bene un viaggio!

Come arrivare
Lucerna (436 m s.m.; 60'000 ab.) si trova sul maggiore asse nord-sud europeo, è servita in modo ottimale dalle Ferrovie Federali Svizzere e ben collegata alla rete di autostrade e strade nazionali.
L’aeroporto internazionale di Zurigo-Kloten dista solo un’ora di viaggio.
Nel cuore della Svizzera Lucerna deve la sua notorietà all’incantevole posizione. Adagiata in un paesaggio dolcemente collinare, la città si estende sullo sbocco del Lago dei Quattro Cantoni. Le si schiude davanti un maestoso panorama, che spazia dalla Rigi al Pilatus e che, a seconda del tempo, dell’ora e della stagione, offre i più diversi spettacoli e colori. Lucerna è il capoluogo del Cantone omonimo e, per molti aspetti, la città di maggior rilievo della Svizzera centrale, polo culturale e perno del quarto agglomerato più grande in Svizzera. La sua situazione geografica, al crocevia tra nord e sud, tra il Mittelland e la Svizzera interna, e la particolare bellezza del paesaggio e dei dintorni hanno plasmato la storia e lo sviluppo della città.

Monumenti, musei & Co.
Centro culturale e dei congressi di Lucerna KKL: il Centro, situato all’Europaplatz, è opera del famoso architetto francese Jean Nouvel. La sala dei concerti da 1800 posti vanta una delle migliori acustiche del mondo. Questo spettacolare edificio comprende anche la Luzerner Saal, la Kleiner Saal e il Museo delle Belle arti, il quarto in ordine di importanza della Svizzera.
Kapellbrücke: celeberrimo ponte costruito nella prima metà del XIV sec. e ricostruito dopo l’incendio del 1993, era parte integrante delle fortificazioni. Ha preso il nome dall’attigua Cappella di San Pietro. I dipinti inseriti nel XVII sec. hanno come soggetto la storia degli svizzeri e delle loro città, come pure la vita dei santi patroni Leodegardo e Maurizio.
Wasserturm (torre sull’acqua): fu edificata come parte delle opere di difesa della città intorno al 1300, ottagonale e alta oltre 34 metri. Serviva da archivio, camera del tesoro, prigione, luogo di interrogatorio e tortura. Oggi è il simbolo di Lucerna e il monumento più fotografato di tutta la Svizzera.
Chiesa dei Gesuiti: prima grande costruzione sacra in stile barocco della Svizzera, venne costruita nel 1666 da Padre Cristoforo Vogler per i Gesuiti. La volta è stata ridecorata a metà del XVIII sec. All’interno si notino la cappella e la tonaca originale di Bruder Klaus (santo patrono nazionale).
Ponte della Crusca: completato nel 1408 come parte delle opere di difesa della città. Tra il 1626 e il 1635 Kaspar Meglinger vi inserisce 67 dipinti che rappresentano un ciclo di Danza Macabra. Si chiama Ponte della Crusca perché soltanto da quel ponte si potevano gettare nella Reuss crusca e fogliame.
Mura del Musegg: parte della cerchia di mura costruita nel 1386, sono in gran parte conservate. Tre torri sono accessibili al pubblico: la Torre di Difesa, la Torre dell’Orologio e la Torre dell’Omino. La Torre dell’Orologio vanta l’orologio più antico della città; costruito da Hans Lucer nel 1535, ha il privilegio di suonare l’ora un minuto prima degli altri orologi della città.
Piazze nella città vecchia: antiche case con ornamenti o affreschi fanno da palcoscenico ad alcune piazze pittoresche nel centro storico sulla destra della Reuss. Sono particolarmente belle la piazza del Mercato del vino, dove gli abitanti di Lucerna nel 1332 strinsero con giuramento solenne il patto di unione con Uri, Schwyz e Unterwalden; la piazza del Cervo, che prende il nome da un albergo del Medioevo, nonché quella del Mercato del grano con il Municipio e gli affreschi sulla facciata della sede della Corporazione dei Pfistern (panettieri).
Monumento del leone: il leone morente di Lucerna è uno dei monumenti più famosi del mondo. Fu scolpito nella roccia naturale per commemorare la morte eroica degli svizzeri caduti alle Tüllerlen nel 1792. Lo scrittore americano Mark Twain parla del leone di Lucerna come del più tragico e commovente pezzo di roccia del mondo.
Museo svizzero dei trasporti e delle telecomunicazioni: il Museo dei trasporti e delle comunicazioni più vario d’Europa conserva innumerevoli oggetti unici della storia dei trasporti esposti in 12 padiglioni e su 24.000 m_. Al suo interno: il Cosmorama con Laser-Contact-Show; show multimediale sulla galleria del Gottardo; Nautirama del Lago dei Quattro Cantoni; mostra interattiva sulla comunicazione.
Numerose attrazioni per i bambini; congressi.
Sala cinematografica IMAX: la più grande esperienza cinematografica tridimensionale del mondo. Sul maxischermo da 19x25 m vengono presentati ogni giorno, a tutte le ore, interi film IMAX; 400 posti a sedere.
Planetario: al Museo svizzero dei trasporti siete in anticipo sui tempi! Grazie alla sofisticata tecnica del Planetario, alla ricerca scientifica e all’immaginazione artistica potrete visitare già oggi lontani corpi celesti in modo ecologico, conveniente e con la garanzia di ritornare. Dove? Al nuovo Planetario del Museo svizzero dei trasporti.
Museo Hans Erni: oltre 300 opere (dipinti, disegni, incisioni, sculture) del celebre pittore svizzero Hans Erni, dalle quali affiora il suo amore per la tecnica e la comunicazione. L’auditorium è ornato dalla suggestiva pittura murale Panta Rei, con i maggiori scienziati e pensatori del mondo occidentale.
Museo di Belle arti di Lucerna: si trova nello spettacolare KKL (Centro culturale e dei congressi di Lucerna) del celebre architetto francese Jean Nouvel. Programma espositivo: mostre itineranti di arte contemporanea internazionale e collezione permanente.
Museo Picasso: Picasso a Lucerna. L’Am-Rhyn-Haus, uno degli edifici storici più belli della città conserva un’eccezionale collezione di importanti opere degli ultimi 20 anni della produzione artistica di Picasso, affiancata dalla notevole mostra Picasso fotografato da David Douglas Duncan con circa 200 fotografie.
Collezione Rosengart: è la collezione privata della commerciante d’arte Angela Rosengart ed è accessibile al pubblico. Ospita circa 200 importanti dipinti e disegni di oltre venti maestri di fama mondiale del XIX e XX secolo (tra cui Cézanne, Monet, Manet, Klee, Picasso, Miró), che possono essere ammirati in un edificio classico appositamente ristrutturato alla Pilatusstrasse 10 (nelle immediate vicinanze della stazione).
Giardino dei Ghiacciai: importante monumento naturale con gigantesche marmitte glaciali e reperti risalenti all’ultima era glaciale (20.000 anni fa), conchiglie e foglie di palma fossilizzate di 20 milioni di anni fa. Nel Museo troverete le più antiche mappe topografiche svizzere, un modellino storico della città di Lucerna e uno spassoso labirinto di specchi.
Alpineum: il panorama tridimensionale delle Alpi. Grande dipinto panoramico con uno stupefacente effetto di profondità. Le più belle regioni montane della Svizzera nel cuore della città: l’illusione è perfetta. Si tratta di una delle prime rappresentazioni tridimensionali degli anni pioneristici del turismo alpino intorno al 1900. Pilatus, Rigi, Jungfrau, Monte Rosa, Gornergrat, Cervino e una cordata sul Monte Bianco: l’“immagine stereoscopica” – la fotografia spaziale intorno al 1900.

Quattro passi fuoriporta
Chi invece preferisce ammirare dall’alto questa rara armonia di bellezze naturali e opera dell’uomo, troverà letteralmente celestiale l’Hiflyer , una mongolfiera ad elio ancorata a terra.
La Fabbrica di alphorn (corni delle Alpi) Stocker di Kriens produce quasi un alphorn al giorni. Ai visitatori vengono mostrate le singole tappe della fabbricazione di questo strumento per poi passare alla pratica: la prova dello strumento. Nell’unico negozio al mondo di corni delle Alpi se ne possono ammirare oltre 100 esemplari!
Un’emozione a sé è poi una visita al nuovo Casinò di Lucerna, ristrutturato nel 2002. Il Grand Jeu e diverse altre proposte di intrattenimento, suddivise su vari piani, garantiscono un’atmosfera del tutto particolare.
Il Lago dei Quattro Cantoni incanta il visitatore con la bellezza dei paesaggi e dei siti storici che vi si affacciano. La prima traversata del lago con un piroscafo, lo Stadt Luzern, risale al 1837. Dal 1982 i cinque battelli a vapore a pale sono stati sottoposti a revisione generale grazie al forte sostegno, sia finanziario sia ideale, dell'associazione “Amici del Vapore”. Per tutto l'anno i cinque piroscafi, assieme a moderne motonavi, collegano Lucerna alle note località di villeggiatura sul lago, garantendo magnifiche combinazioni con gli innumerevoli sentieri escursionistici e con tutti gli impianti di risalita delle montagne che circondano il lago. Venti battelli, tra cui i cinque nostalgici piroscafi a vapore: la più grande flotta di lago al mondo!
Pilatus: vero simbolo del panorama lucernese, il Pilatus vi invita a scoprirlo con un’escursione indimenticabile in cui prenderete il battello, la cremagliera più ripida del mondo, una cabinovia e una funivia. Il panorama delle Alpi che ammirerete in cima vi farà restare senza fiato, ma apprezzerete anche la deliziosa cucina internazionale degli alberghi e dei ristoranti. Senza dimenticare il gran divertimento offerto dalla folle pista di scivolo estiva.
Titlis: ovvero il mondo dei tremila e dei ghiacciai eterni! Da non perdere assolutamente è la Rotair, la prima funivia rotante del mondo, ma anche la più vasta rete di piste di sci e snowboard della Svizzera centrale, un vero eldorado per gli sportivi! Un panorama a 360 ° sui ghiacciai con i loro spettacolari crepacci, lo spassoso Snow Fun Park e molto altro attendono il visitatore in cima al Titlis.
Attenzione: sci e snowboard si praticano anche d’estate!
Rigi: la regina delle montagne – da oltre 100 anni è conosciuta come la montagna col panorama più bello della Svizzera centrale. Vi fu costruita la prima funicolare d’Europa. La gita sulla vetta della Rigi e ritorno combina il viaggio in cremagliera, in funivia e in battello.
Bürgenstock: è una splendida penisola montagnosa sita nel cuore della Svizzera, a 900 m s.m. e 450 m sopra il pittoresco Lago dei Quattro Cantoni, in mezzo alla natura incontaminata e lontano da rumori e traffico. Giunto in vetta, il visitatore potrà spaziare con lo sguardo su cinque laghi e su buona parte della Svizzera centrale. Le maestose cime delle Alpi sono così vicine che sembra di toccarle con un dito. In breve: un panorama davvero stupefacente!
Stanserhorn: una continua meraviglia – così si potrebbe descrivere il panorama visibile dal primo e unico ristorante girevole della regione di Lucerna. Partendo da Stans, una cremagliera storica e una moderna funivia portano il visitatore sulla cima della montagna, dove potrà ammirare un panorama a 360 ° davvero grandioso con oltre 100 km di catene alpine e dieci laghi: un’atmosfera svizzera genuina! E con un po’ di fortuna, avvisterete anche qualche marmotta.

Shopping a Lucerna
Lo shopping sta a un soggiorno a Lucerna come lo jodel al programma della serata folk. Visitate i negozi raffinati, belli, eleganti e originali di Lucerna!
Orari d’apertura
Lunedì-mercoledì ore 09.00 – 18.30
Giovedì e venerdì ore 09.00 – 21.00
Sabato ore 09.00 – 16.00
La domenica, in estate, molti negozi sono aperti dalle ore 11.00 in poi I negozi nel sottopassaggio della stazione hanno orari d’apertura più flessibili e sono quasi sempre
aperti fino alle 20.00.
Carte di credito: in gran parte dei negozi di Lucerna si accettano le carte di credito.
Spedizioni all’estero: questo servizio viene offerto da molti negozi di Lucerna.
Un’ottima idea shopping: il più bel mercato settimanale della Svizzera (sab. mattina). Per gli originali: si trovano splendidi souvenir presso Glasi Hergiswil (vetro) e nel già citato laboratorio dell’Alphorn di Kriens. Amanti di preziosi, attenzione: nella città dei re di diamanti svizzeri (Bucherer o Gübelin) è facile perdere la testa e il portafoglio.

Serate piene d’atmosfera
Chi ama ballare o ascoltare buona musica non ha che l’imbarazzo della scelta. Soprattutto il fine settimana le diverse sedi culturali organizzano feste o serate danzanti. Qualche dritta? L’Hotel Löwengraben (ex prigione!), il Louis-Bar, il Max Bar e le discoteche Mad, Wall Street, The Loft e Adagio. Chi ama il gioco, tenterà la fortuna al Grand Jeu del già ricordato Casinò.

Alloggiare a Lucerna
In questo caso Svizzera Turismo vi dà una mano, al link indicato troverete le opportunità più idonee alle vostre esigenze.
· hotels
· appartamenti/chalet
· offerte last minute
· campeggio e bed & breakfast
· ostello della gioventù
http://it.myswitzerland.com/it/reservation_intro_search.cfm

Gastronomia lucernese
È qui che verso il 1900 il mastro fornaio Joseph Hug inventò le fette biscottate. Meno innocui gli effetti del caffè di Lucerna, un semplice travestimento per l’acquavite che riempie la tazza. Se ne possono lenire le conseguenze ammollandovi i Willisauer Ringli, dolci anellini a prova di dentiera!
Cosa dire degli Älplermagronen, variante svizzera dei maccheroni introdotti nel Paese dagli italiani che lavoravano al Gottardo? Una prelibatezza autoctona è, invece, la Kügelipastete, tanto difficile da descrivere, quanto gustosa da assaggiare: per esempio al ristorante Taube (Burgerstrasse 3, tel. +41-0-41 210 07 47). Cibo per gli occhi? L’alta cucina francese dell’Old Swiss House, uno chalet di lusso, delizia vista e palato. Le vecchie celebrità di Lucerna, come il Lebkuchen (panpepato), il Birnenweggen (dolce di pere), i Luzerner Wassertürmli (piccole torri sull’acqua) o i Luzerner Rägetröpfli (gocce di pioggia) sapranno tenere il passo coi tempi?
I numerosissimi ristoranti della città e dei dintorni offrono una grande varietà di specialità. Troverete qualcosa per ogni gusto e per ogni tasca, sia che vogliate provare i tipici vol-au-vent di Lucerna oppure una fondue o raclette svizzere, sia che preferiate lasciarvi tentare dalle cucine italiana, greca, messicana o asiatica. Da tenere presente: molti ristoranti a mezzogiorno offrono menù o pietanze a prezzi davvero convenienti.
Vitello in salsa bianca e verdure (Kalbsblanquette an Gemüsesauce)
Ingredienti (per 4 persone)
Per il brodo:
- 3 dl di vino bianco
- 5 dl di brodo di carne
- 2 cipolle
- 200 gr di porro (parte chiara)
- 80 gr di sedano
- 200 gr di carote
- 1 foglia di alloro
800 gr di carne di vitello magra per spezzatino
2 ossa di vitello
1 dl di panna da cucina
1 cucchiaio di cognac
1 cucchiaio di capperi
Portare a ebollizione vino e brodo. Mondare le verdure, lavarle e unirle al brodo insieme alla foglia d’alloro. Insaporire il brodo, aggiungere i tocchetti di carne e le ossa. Coprire e cucinare a fuoco basso per 80 minuti ca. Levare i pezzi di carne morbida, come anche le ossa, dalla casseruola. Frullare finemente la verdura con poco brodo e passare al colino. Unire al passato di verdura così ottenuto la panna e il brodo di cottura necessario per legarla bene. Aggiungere il cognac e i capperi, condire a piacimento. Adagiare i tocchetti di carne nella salsa già condita e riportare a ebollizione. Servire. Si può gustare con contorno di riso, gnocchetti di spinaci, tagliatelle ecc.
Buon appetito!
 

Per ulteriori informazioni: Lucerna Turismo AG, Bahnhofstrasse 3, CP CH- 6002 Lucerna, Svizzera,
tel. +41 (0) 41 227 17 17, fax +41 (0) 41 221 17 18