vai all'Home page

L’itinerario nei particolari
Avventure sulle isole

1° Giorno
Dal porto di Ardrossan nell’Ayrshire prendete il traghetto per Arran.
Quest’isola, a volte chiamata ‘Scozia in miniatura’ per il paesaggio di pianura e di montagna, come le Highlands e le Lowlands, che la caratterizza, è sempre stata una popolare meta turistica. Il castello di Brodick e il parco che lo circonda sono una grande attrazione turistica, e l’isola possiede inoltre un eccellente museo delle tradizioni culturali. Giratela con calma prendendo la strada costiera (la A841), lungo la quale si possono visitare una distilleria, un castello e dei siti preistorici, tra i quali gli affascinanti menhir della brughiera di Machrie.
Anche il paesaggio di montagna è molto bello, e in particolare quello del monte Goat Fell nella parte settentrionale dell’isola. Le specialità locali sono un altro vanto dell’isola, che ha perfino un itinerario gastronomico, il Taste Trail.
2° Giorno
Lasciate l’isola con il traghetto che porta da Lochranza a Claonaig.
Tornati sulla costa nella penisola di Kintyre, prendete la B8001 verso nord per Kennacraig, da dove parte il traghetto per Port Ellen sull’isola di Islay. Quest’isola è famosa per i suoi whisky e troverete diverse distillerie da visitare, una delle quali è quella di Bowmore, a nord di Port Ellen sulla A846.
Sulla A847 dirigetevi a ovest per il Museum of Islay Life, ritornando poi verso est per raggiungere il fiordo Loch Gruinart, una riserva naturale con bellissimi panorami sul mare dove, d’inverno, si possono osservare foche e oche selvatiche.
3° Giorno
Prendete la A846 verso est per fare la breve traversata in traghetto da Port Askaig fino all’isola di Jura.
Quest’isola ha una sola strada, una distilleria, un albergo, pochissimi abitanti, e una grande quantità di cervi. Visitatela per provare la sensazione di un mondo selvaggio e
remoto. Un segnale stradale vi indicherà dove finisce la strada! Al di là di questo c’è la remota casa colonica dove lo scrittore George Orwell scrisse il suo romanzo futuristico 1984. Pernottate su Jura oppure ritornate a Islay.
4° Giorno
Lasciate Islay da Port Ellen, tornando in traghetto a Kennacraig. Da qui dirigetevi a nord sulla A83 per Lochgilphead e poi sulla A816, sempre in direzione nord, raggiungete Oban da dove prenderete il traghetto per Craignure sull’isola di Mull.
Il castello di Torosay è a soli pochi minuti dal porto, in direzione est, mentre il castello di Duart si trova un po’ oltre la baia. Molti visitatori prendono la A849 che porta a ovest lungo la penisola Ross of Mull, di fronte alla quale c’è la bellissima isola di Iona. Pernottamento a Bunessan oppure a Fionnphort.
5° Giorno
Il traghetto per Iona è per soli passeggeri. Esplorate l’isola, l’abbazia e le spiagge, poi tornate su Mull, sulla A849 che vi riporta a est.
Se il tempo ve lo permette visitate la costa occidentale dell’isola sulla B8035, godendovi il panorama selvaggio delle coste del fiordo Loch Na Keal e dell’isola di Ulva, poi
prendete la B8073 che passa per Calgary per arrivare a Tobermory. In questa graziosa cittadina, che originariamente era una stazione da pesca, troverete un museo, una
distilleria, negozi di artigianato e una galleria d’arte.
6° Giorno
Lasciate Mull con il traghetto da Tobermory a Kilchoan, e proseguite sulla B8007 passando attraverso i paesaggi meravigliosi della penisola di Ardnamurchan. A Salen prendete la A861 per raggiungere la A830, la ‘Strada per le isole’, e il porto di Mallaig. Da qui prendete il traghetto per Armadale sull’isola di Skye.
Visitate i giardini del castello di Armadale e il Museo delle isole, poi, prendendo la A851 verso nord per raggiungere la A87, pernottate nella zona di Broadford.
7° Giorno
Da Broadford, prendete la B8083 per Elgol e godervi il panorama dei monti Cuillin Hills. Ritornate a Broadford, prendendo la A87 per Portree, la città principale dell’isola.
Proseguite verso nord sulla A855 – panorami meravigliosi in molti punti lungo la strada, tra i quali le formazioni rocciose di Quiraing.
Piegate verso ovest per la A87, poi prendete la A850, sempre verso ovest, per raggiungere il castello di Dunvegan. Ritornate sulla costa occidentale della Scozia attraverso
il ponte che da Skye porta a Kyle of Lochalsh.
Le isole al largo della costa occidentale della Scozia, da quella di Arran nell’estuario del Clyde alla romantica Skye, sono di vario tipo: da quelle attrezzate per le tipiche vacanze, a quelle selvagge e solitarie. L’ottima rete di traghetti permette di spostarsi con facilità e vi dà la libertà di scelta per passare da un’isola all’altra.
1) BRODICK CASTLE AND COUNTRY PARK
– Antica residenza dei duchi di Hamilton, con esposizione di mobili, dipinti e trofei. Nei giardini si può ammirare la rinomata collezione di rododendri.

2) DISTILLERIA DELL’ISOLA DI ARRAN
– A Lochranza: una delle più recenti distillerie della Scozia, situata in una bella località. Offre una piacevole visita guidata con assaggi di whisky, e dispone anche di un centro visitatori.
3) MUSEUM OF ISLAY LIFE
– Situato in quella che un tempo era una chiesa, il museo presenta le tradizioni culturali dell’isola attraverso oggetti
e fotografie. Sono ben documentate sia l’epoca edoardiana che quella vittoriana, nonché la storia della distillazione del whisky.
 
4) LOCH GRUINART, ISOLA DI ISLAY
– Sulla costa settentrionale dell’isola si possono fare
piacevoli passeggiate su un terreno pianeggiante. Magnifiche spiagge deserte, con la vista dell’isola di Colonsay.
5) CASTELLO E PARCO DI TOROSAY
– Una dimora familiare (costruita nel 1858) in stile baronale scozzese, dall’atmosfera infomale. Molti cimeli di famiglia e mobili antichi. Il parco è a livelli degradanti, con un percorso fiancheggiato da statue.
6) ABBAZIA DI IONA
– Sito storico legato alle origini del cristianesimo in Scozia. Gli edifici dell’abbazia, originariamente fondata intorno
al 1200, sono stati restaurati. Qui sono sepolti alcuni dei primi re scozzesi.
 
7) GIARDINI DEL CASTELLO DI ARMADALE E MUSEO DELLE ISOLE
– Giardini maturi con vari sentieri naturalistici e un museo che racconta la storia del potente clan Donald – i cui membri erano definiti ‘Lord delle isole’.
8) ELGOL
– Escursione a piedi su un sentiero segnalato (parcheggio auto sulla collina di fronte al porto) con splendida vista sui monti Cuillins al di là del fiordo Loch Scavaig. Si raccomanda ai meno esperti di percorrere solo la prima parte del sentiero.
9) CASTELLO DI DUNVEGAN
– Sede del clan Macleod per sette secoli. Vi sono esposti vari oggetti di famiglia.
10) SEAPROBE ATLANTIS, KYLE OF LOCHALSH
– L’unica imbarcazione passeggeri semisommergibile del Regno Unito. Permette di vedere da vicino la fauna
marina attraverso le finestre di osservazione dello scafo.
Per trovare un alloggio tra gli 8.000 di qualità garantita elencati, dai Bed & Breakfast ai castelli, visitate il sito: www.visitscotland.com/it 
Per informazioni, ispirazioni e altri itinerari online visitate il sito:  www.visitscotland.com/it