Crea sito

LAGUNDO (BZ): Rifugi alpini e malghe

Lagundo (ted. Algund) è un comune della Provincia Autonoma di Bolzano.
Il paese di Lagundo è famoso agli amanti della birra, in quanto in una sua frazione, Foresta (ted. Forst) si trova lo stabilimento della birra Forst.
http://www.lagundo.com/


Sentieri escursionistici a Lagundo e dintorni

Escursione n. 1

Lagundo – Velloi – Rifugio Leiter

Itinerario: Il Rifugio Leiter, dotato anche di alloggio e ristoro, è per gli escursionisti una sfida di tre ore con 1200 m di dislivello. Dal centro di Lagundo ci si inerpica passando per Lagundo-Paese allo Schlundenstein (sentiero n° 25 A) e si prosegue in salita per lo Jägersteig fino ai parcheggi di Velloi. Da li proseguite sul sentiero n° 26, il sentiero che porta al Rifugio Leiter passando per i Rifugi Kienegger – Oberplatzer, da qui sul sentiero n° 25 A, e arriverete al Rifugio Leiter dopo la stazione a monte della cabinovia. Per il ritorno vi consigliamo di prendere la cabinovia e la seggiovia.

Escursione consigliata: dalla primavera all’autunno
Dislivello: 1.200 m (350-1550 m)
Difficoltà: salita abbastanza faticosa

Tempo di camminata: ca. 3 -4 ore

Possibilità di sosta: 3-5 esercizi
Marcatura: 25A, 26
Punti: 70 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 2

Rifugio Leiter – Rifugio del Valico – Gamplweg – Veloi

Itinerario: Chi per variare vuole intraprendere un’escursione più impegnativa prende la cabinovia che porta al Rifugio Leiter, poi il sentiero del Valico n° 24 fino al Rifugio del Valico. Al ritorno scendete dal Rifugio del Valico sul sentiero di Parcines n° 7 fino alla Gamplwiese (ca. 20 min.), svoltate a sinistra, raggiungete il Telgraben, attraversatelo e camminate su e giù per le colline fino al Rifugio Oberplatzer sul sentiero n° 26. Da lì scendete al Rifugio Kienegger fino a Velloi. Chi non è in così buona forma evita l’impegnativo Gamplweg e ritorna sullo stesso sentiero dal Rifugio del Valico al Rifugio Leiter.

Escursione consigliata: da maggio ad ottobre
Dislivello: 939 m
Difficoltà: escursione impegnativa
Tempo di camminata: ca. 4 -5 ore

Possibilità di sosta: 3 esercizi
Marcatura: 24, 7
Punti: 85 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 3

Rifugio Leiter – Rifugio del Valico – Casa di Sopra – Casa Bassa

Itinerario: Per questo giro si prende o l’autobus o la seggiovia fino a Velloi, e la cabinovia che porta al Rifugio Le iter. Da qui proseguite sul sentiero n° 24 che porta al Valico, chiamato anche Alta Via di Merano, fino al Rifugio del Valico (1,5 ore). Dal rifugio scendete in direzione di Parcines sul sentiero n° 7 con ca. 1.000 m di dislivello fino a Casa di sopra – Casa bassa; poi attraversate a sinistra il Telgraben e arrivate alla Saxner Mühle. Da qui si prosegue la discesa n° 7 che vi riporta a Plars – Lagundo.

Escursione consigliata: da maggio ad ottobre
Dislivello: 1.489 m da Lagundo centro
Difficoltà: camminata sicura e resistenza

Tempo di camminata: ca. 4 ore (2,5 ore discesa)

Possibilità di sosta: 3 esercizi
Marcatura: 7, 24
Punti: 70 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 4

Valico – Alta Via di Merano – Osteria Nassereto – Parcines – Lagundo

Itinerario: Da Lagundo/Plars di Mezzo prendete la seggiovia (Velloi) e la cabinovia che porta al Rifugio Le iter,

poi camminate lungo l’Alta Via di Merano fino al Rifugio del Vallico (1,5 ore); proseguite sul sentiero n° 24 fino alla Malga Tablà, scendete al Rifugio Nassereto e dopo una piccola salita arrivate al Rifugio Montecuccolo (1.565 m). Dal Rifugio Nassereto si prosegue per lo Zieltal fino a raggiungere Parcines (sentiero n. 8). In prossimità della cascata inizia una ripida discesa. Da Parcines si ritorna a Lagundo con l’autobus di linea.

Escursione consigliata: da aprile ad ottobre
Dislivello: 1.800 m (di cui 1.200 m discesa)
Difficoltà: lieve difficoltà

Tempo di camminata: ca. 5 -7 ore

Possibilità di sosta: 5 esercizi
Marcatura: 24, 8
Punti: 90 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 5

Rifugio Leiter – Rifugio del Valico – Nassareto – Montecuccolo – Rablà – Lagundo

Itinerario: Da Lagundo/Plars di Mezzo prendete la seggiovia (Velloi) e la cabinovia che porta al Rifugio Leiter, poi camminate lungo l’Alta Via di Merano fino al Rifugio del Valico, proseguite sul sentiero n° 24 fino alla Malga Tablà, scendete al Rifugio Nassereto e dopo una piccola salita arrivate al Rifugio Montecuccolo (1.565 m). Qui scendete a valle con la piccola funivia a 4 posti fino a Rablà, da lì ritornate a Lagundo con l’autobus di linea.

Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: 300 m salita +274 m discesa
Difficoltà: camminata sicura

Tempo di camminata: ca. 4 -5 ore

Possibilità di sosta: 5 esercizi
Marcatura: 24
Punti: 70 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 6

Lagundo – Parcines – Val di Tel – Rifugio Cima Fiammante

Itinerario: Questa escursione nella Val di Tel viene consigliata solo agli escursionisti c on buona condizione fisica.. Prendete l’ autobus di linea fino a Parcines, oppure la vettura fino ai parcheggi della Val di Tel sopra Parcines. Da qui salite fino alla Osteria Nassereto (1.523 m) sul sentiero n° 8, proseguite fino alla Gingl Alm (1.944 m) e continuate sul sentiero n° 8 fino al Rifugio Cima Fiammante (2.259 m). Tempo di camminata dal parcheggio 3 – 4 ore. Per il ritorno consigliamo il n° 8, impiegherete un’ora in meno.

Escursione consigliata: da giugno a settembre
Dislivello: 1.600 m salita
Livello di difficoltà: escursione in montagna

Tempo di camminata: ca. 4 -6 ore

Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: 8
Punti: 90 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo


——————————

Escursione n. 7

Lagundo – Rablà – Montecuccolo – Alta Via di Merano – Monte S. Caterina

Itinerario: Per escursionisti in forma questa è una bella escursione con poco dislivello, che però esige tanta costanza. Da Lagundo partite con l’autobus di linea, andate fino a Rablà e salite fino al Montecuccolo (1.535m) con la cabinovia dietro al campo sportivo. Da qui potete proseguire sull’Alta Via di Merano (n° 24) a sinistra per la Forcalta (n° 24) passando per la Valle di Rio Lana (esposta) e il Kirchbachtal fino a Innerforch. Qui avete la possibilità di scendere per il sentiero n° 10 fino a Unterstell e di ritornare a Naturno con la cabinovia e a Lagundo con l’autobus di linea. Chi dal Innerforch prosegue fino al Katharinaberg gode di una magnifica veduta sulla Val Senales prima di ritornare a Lagundo in autobus.

Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: ca. 1.000 m in cabinovia 300m
Difficoltà: camminata sicura e resistenza

Punti: 80 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo (fino a Monte S.ta Caterina)

Lagundo – Rablà – Montecucco – Forcata – Unterstell – Saturno

——————————

Escursione n. 8

Itinerario:

Da Lagundo predete l’autobus di linea oppure la macchina fino a Rablà e dal campo sportivo di Rablà salite in cabinovia sul Montecuccolo (1.535 m), prendete l’Alta Via di Merano n° 24 a sinistra fino a Forcalta, proseguite l’escursione sul 24, attraversate la Valle di Rio Lana (esposta) e raggiungerete il Maso Gruber. Attraversate il Kirchbachtal e dal sentiero n° 24 svoltate a sinistra dopo l’Innerforch e scendete fino a Unterstell (sentiero n° 10). Da qui c’è una discesa ripida (n° 10), oppure scendete a Naturno in cabinovia da dove prendete l’autobus di linea per ritornare a Rablà o Lagundo.

Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: 300 m salita e discesa
Difficoltà: camminata sicura

Tempo di camminata: ca. 4 oppure 6 ore

Possibilità di sosta: 5 esercizi
Marcatura: 24, 10
Punti: 60 punti per la tessera escursionistica di Lagundo 90 Punti (discesa a piedi fino a Naturno)

——————————

Escursione n. 9

S. Vigilio – Eggerhof – Rifugio Mühltaler

Itinerario: Con l’auotbus di linea (ogni 20 minuti) da Lagundo andate fino a Lana alla funivia S. Vigilio. Dalla stazione a monte parte il sentiero Egger (n° 31) e porta, quasi pianeggiante, fino al Almboden- e Eggerhof. Da qui si scende all’osteria sul sentiero n° 9 e si prende il sentiero Joch n° 35 che porta al Rifugio Senn am Egg (698m). Svoltando a destra si arriva, imboccando l’Alta Via di Marlengo, al Rifugio Josefsberg e a Foresta e di ritorno a Lagundo.

Escursione consigliata: da maggio a settembre/ottobre
Dislivello: 1.150 m salita
Difficoltà: media

Tempo di camminata: 5 ore

Possibilità di sosta: 3 esercizi
Marcatura: 31, 35, 9
Punti: 50 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 10

Rifugio Mahlbach – Rifugio Punta de Lago – S. Vigilio

Itinerario: Partite imboccando il viottolo Foresta sul sentiero n° 8 fino alla centrale elettrica di Foresta. Salite al Maso Rastbühel fino al sentiero n° 9 che porta ai Rifugi Gramegg-Brünnl. Poi si sale lungo il sentiero n° 29 fino al Rifugio Punta del Lago alla Pozza Nera. Dopo 3 ore di salita fate una breve sosta. Riprendete la marcia fino al Seehof sul sentiero n° 9, svoltate a destra sul sentiero n° 28A e scendete fino a Rio Lagundo (1.362m). Scendete a valle con la funivia fino a Rablà, poi prendete l’autobus di linea della Val Venosta fino a Lagundo.

Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: 1.450 m da Foresta
Difficoltà: costanza in salita

Tempo di camminata: ca. 4 -5 ore

Possibilità di sosta: 5 esercizi
Marcatura: 8, 9, 28°Punti: 60 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 11

Lagundo – Merano 2000 – Giogo Pietramala – Rifugio Monte Catino – Rifugio Mittager – Rifugio Merano – Merano 2000

Itinerario: Da Lagundo raggiungete in automobile la Val di Nova e da qui con la funivia del Picco Ivigna raggiungete Merano 2000. Dalla stazione a monte il sentiero n° 17 vi conduce al Passo di Nova e poi al Giogo Pietramala a 2.128 m. (sentiero n° 3, Gebirgsjägerkreuz). In alternativa potete salire dal Giogo Pietramala, sentiero n° E5 (Sentiero Europeo), sul sentiero n° 13 fino al Rifugio Monte Catino (2.300 m). Dal rifugio il sentiero porta, passando per la parete Mittager fino al Rifugio Mittager (2.260 m). Da lì seguite il sentiero n° 13 che porta al Rifugio Merano, poi scendete a Merano 2000 sul sentiero n° 14 Per il ritorno prendete la funivia del Picco Ivigna e poi ritornate a Lagundo in macchina.

Escursione consigliata: da giugno a settembre
Dislivello: dalla funivia 400 m
Difficoltà: resistenza

Tempo di camminata: 5 ore

Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: 17, 3, 14, 13
Punti: 60 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 12

Escursione circolare a S. Vigilio

Itinerario: Raggiungete Lana con l’autobus di linea oppure in macchina. Parcheggiate alla stazione a valle della funivia S. Vigilio, prendete la funivia che in 10 minuti vi porta a S. Vigilio (1486 m). Dalla stazione a monte passeggiate su un bel sentiero nel bosco (n° 34) fino alla chiesetta di S. Vigilio, prendete il sentiero n° 9 a destra, passeggiate fino al Seehof e proseguite fino a Punta del Lago.Al lago prendete il sentiero n° 7 a destra che in un ora vi riconduce alla stazione a monte della funivia di S. Vigilio. Magnifica veduta sulla città di Merano a est.

Escursione consigliata: da maggio ad ottobre
Dislivello: 1.500 m da Lana
Difficoltà: nessuna

Tempo di camminata: 3 ore

Possibilità di sosta: 4 esercizi
Marcatura: 9, 7, 34
Punti: 20 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 13

Lagundo – Senales – Val di Fosse – Vorderkaser – Maso Gelato

Itinerario: Una bella escursione giornaliera in Val di Fosse fino ai Masi Gelati in Val Senales. Raggiungete la macchina fino a Naturno e poi prendete la strada a destra che porta in Val Senales, prima di Certosa, imboccate la strada a destra che porta nella Val di Fosse fino al Vorderkaser, (grande parcheggio). Qui il sentiero 39 converge nel 24 e insieme, passando per Mitterkaser e Rableit-Alm, portano al Maso Gelato (2.069 m) con una meravigliosa veduta al Gruppo dei Monti Tessa e al Passo Gelato (2.895 m). Per il ritorno percorrete gli stessi sentieri fino al Vorderkaser, poi tornate a Lagundo in macchina.

Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: 130 m

Difficoltà: nessuna

Tempo di camminata: ca. 3 ore

Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: 39, 24
Punti: 30 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 14

Lagundo – Naturno – Val Senales – Madonna di Senales – Vernago

Itinerario: Per questa bella escursione giornaliera avete due possibilità: o prendete l’autobus di linea da Lagundo per Naturno fino al lago artificiale di Vernago oppure prendete la macchina per percorrere lo stesso tratto di strada (parcheggio). Al lago artificiale svoltate a sinistra passando per la diga , passeggiate lungo il lago sul sentiero n° 13° fino alla sua fine. Svoltate a sinistra e attraversate il torrente sul ponte sospeso ma molto stabile e proseguite sul sentiero 13B sul versante soleggiato. Camminando sempre lungo il lago ritornate a Vernago. Al ritorno in macchina potete fermarvi a Madonna di Senales e a Certosa che meritano di essere visitati.


Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: minimo – inizio a 1.670m
Difficoltà: nessuna
Tempo di camminata: ca. 3 ore
Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: 13A, 13B

Punti: 40 Punti valida per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 15

Lagundo – Val d’Ultimo fino a S. Gertrude (larici di 2.000 anni)


Itinerario: la Val d’Ultimo sbocca nella Val d’Adige presso Lana ed è lunga 40 km. Vale la pena di intraprendere un’escursione in questa bellissima valle. Nella loro caratteristica tutti i nomi dei paesi sono nomi di santi, S. Pancrazio – S. Valpurga – S. Nicolò – S. Gertrude. Vi troverete dei bellissimi vecchi masi e laghi artificiali moderni per la produzione di energia elettrica. All’Osteria Edelweiß a S. Gertrude attraversate il ponte a sinistra, ancora a sinistra passate per alcuni masi su un bel sentiero pianeggiante e dopo 10 minuti raggiungete i rari larici antichi di 2200 anni. Vale la pena di visitare il Museo degli usi e costumi della Val d’Ultimo a S. Nicolò. C’è un collegamento con l’autobus di linea da Merano – S. Gertrude.

Escursione consigliata: da maggio a ottobre
Dislivello: da S. Gertrude 408 m
Difficoltà: nessuna
Tempo di camminata: ca. 1 oppure 3 ore
Possibilità di sosta: 4 esercizi
Punti: 30 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 16

Lagundo – Lana – Val d’Ultimo – Fontana Bianca – Lago Verde

La Val d’Ultimo è una bella meta per un’escursione giornaliera. Da Lagundo prendete la macchina fino a Lana, qui ha inizio la Val d’Ultimo con i paesi di S. Pancrazio, S. Valpurga, S. Nicolò e in fondo alla valle S. Gertrude. Dopo S. Gertrude arrivate al lago di Fontana Bianca dopo 5 km (parcheggio). Da qui parte il sentiero n° 140 che in 1 ora e mezza vi porta, prima comodamente, poi un pò più in salita, al Lago Verde e al Rifugio Canziani al Lago Verde (2.561 m) un luogo di sosta ideale. Dietro al lago splende il mondo dei ghiacciai. Come strada per il ritorno prendete quella un pò più lunga che a destra attraversa la diga del lago e passeggiate fino al Langsee sul sentiero n° 12 da dove potete scendere al punto di partenza sul sentiero n° 107.


Escursione consigliata: da giugno a settembre
Dislivello: dal Lago Weissbrunn 782 m
Schwierigkeitsgrad: escursione in montagnaTempo di camminata: ca. 4 -5 ore

Possibilità di sosta: 3 esercizi
Marcatura: 140, 107, 12
Punti: 60 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 17

Rifugio Egger Alm


Itinerario: transitate in automobile lungo la Val Passiria fino a Moso (26 km), svoltate a destra sulla strada che porta al Passo del Rombo dove dopo ca. 2 km di salita a destra inizia la strada che conduce a Stulles. A Stulles (1.315 m) lasciate la macchina al parcheggio in paese, prendete il sentiero n° 15 A a sinistra e passeggiate fino a Dossalto (1.640 m). Qui svoltate a destra e salite alla Rifugio Egger-Grub (2.012 m), proseguite fino alla Hochalm (2.290 m). Al ritorno prendete il sentiero n° 15 più ripido ma anche più breve che porta a Stulles.

Escursione consigliata: da giugno a settembre
Dislivello: da Stules 700 m
Difficoltà: costanza

Tempo di camminata: ca. 3 -4 ore

Possibilità di sosta: 3 esercizi
Marcatura: 15A, 15
Punti: 50 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 18

Lagundo – Scena – Taser – Rifugio Streitweider

Itinerario: Il punto di partenza è il viottolo sassoso sopra il Passirio a Merano/Città Vecchia, che può essere raggiunto da Lagundo con i mezzi di trasporto pubblici e una breve passeggiata lungo la Passeggiata “Lungo Passirio”. Dopo aver attraversato Via Passiria inizia il sentiero di Lazago (Lazago = luogo di ricreazione più vicino a Merano). Il sentiero porta in Via Planta fino al Rifugio Ofenbauer, dove si collega con la roggia di Maia. Da qui potete fare una bella passeggiata in Val Passiria lungo il Passirio (ca. 6-7 km) fino all’Osteria Saltusio (490 m). Dal paese di Saltusio l’autobus di linea della Val Passiria vi riporta ogni ora a Merano dove potrete prendere la coincidenza per Lagundo.

Escursione consigliata: tutto l’anno

Dislivello: 170 m
Difficoltà: nessuna

Tempo di camminata: ca. 2 -3 ore

Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: tabelli
Punti: 10 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 19

Lagundo – Scena – Verdines – Malga di Sopra – Rifugio Stafell


Itinerario: Da Lagundo passate per Merano o percorrete la ME-BO fino a Sinigo e prendete per Scena, dove in centro la strada svolta per portarvi alla frazione a nord, Verdines (851 m). Alla fine del paese troverete la stazione a valle della funivia di Verdines per la Malga di Sopra (1.458 m). Dalla stazione a monte avete la possibilità di percorrere il sentiero n° 20 che porta a Talle di Sopra oppure di salire in seggiovia fino al Rifugio Grube (1.808 m). Qui proseguite fino al Rifugio Stafell (1/2 ora, 1.940 m) sul sentiero n° 40 che porta a Viadacqua (1.536 m) e ritornando sul sentiero n° 20 che porta a Malga di Sopra. Da lì rientrate in funivia a Scena e poi in macchina fino a Lagundo.


Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: 1.090 m
Difficoltà: nessunaTempo di camminata: ca. 2 -3 orePossibilità di sosta: 3 esercizi
Marcatura: 3, 40, 20
Punti: 40 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 20

Lagundo – Avelengo – Meltina – Lavena


Itinerario: in automobile arrivate a Merano e prendete per la Val di Nova fino a Avelengo, proseguite per Verano fino a Eschio. Presso la segheria ad acqua parcheggiate la macchina al lato della strada perché qui inizia il bellissimo sentiero n° 1 non troppo ripido che in 2 ore vi porta sopra Meltina a Lavena. Attraversate due volte una strada forestale, il sentiero n° 38 porta anche sul n° 1 e infine si prosegue sul sentiero n° 4 fino alla chiesetta e all’Osteria Lavena da dove si ha una magnifica veduta sulle Dolomiti (Catinaccio). Viene consigliato di ritornare sullo stesso percorso. P.S.: Chi non è allenato può proseguire in macchina fino a Meltina, parcheggiare e da lì iniziare l’escursione (salita 30 minuti).

Escursione consigliata: da aprile ad ottobre
Dislivello: 300 m
Difficoltà: nessuna

Tempo di camminata: ca. 2 -3 ore

Possibilità di sosta: 1 esercizio
Marcatura: 1, 4
Punti: 25 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 21

Rifugio Leadner


Itinerario: Una comoda e panoramica strada porta da Merano ad Avelengo. Dopo il paese di Avelengo si passa vicino al parcheggio e si prosegue in direzione sud fino a Verano. Sopra Verano si trova l’Osteria “Grüner Baum”. Qui ha inizio il sentiero Schützenbrünnl (n° 12 A) che al Maso Lenk imbocca il sentiero n° 11. Dopo una leggera salita al Hirschbühel il n° 11 porta fino al Rifugio Leadner (1.514 m). Dal Rifugio Leadner un sentiero (n° 16) affiancato dalla strada forestale porta fino al parcheggio del “Grüner Baum”.

Escursione consigliata: da aprile ad ottobre
Dislivello: 197 m dal parcheggio
Difficoltà: nessuna

Tempo di camminata: 3 ore

Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: 12A, 11, 18
Punti: 20 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 22

Falzeben – Passo della Croce – Malga Maia


Itinerario: Da Merano, per la Val di Nova raggiungete Avelengo, svoltate a sinistra al distributore di benzina, proseguite passando per Avelengo-Oberdorf fino al Hotel Falzeben (1.621 m). Lì trovate un ampio parcheggio custodito. Nelle immediate vicinanze prendete la seggiovia che porta a Merano 2000. Dalla stazione a monte inizia il sentiero n° 27 dal quale dopo un pò svoltate a destra e arriverete al Rifugio AVS di Merano sul sentiero n° 14. Dal rifugio passa il Sentiero Europeo E5, percorrendo il quale arrivate al Passo della Croce (1.980 m) e svoltando a destra del cartello scendete a Malga Maia (1.997m). Passando per il Bosco Moschiano sul sentiero n° 51 ritornate di nuovo al parcheggio di Falzeben. Se desiderate un alternativa all’automobile,un autobus di linea (linea 3) vi porta dalla stazione di Merano a Falzeben e ritorno.


Escursione consigliata: da maggio ad ottobre
Dislivello: da Avelengo 690 m, da Falzeben 360 m
Difficoltà: costanza

Tempo di camminata: 5 ore

Possibilità di sosta: 4 esercizi
Marcatura: 17, 14, 51
Punti: 40 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 23

Lagundo – Lana – Mezza Montagna di Tesimo


Itinerario: Nella Mezza Montagna di Tesimo sopra Lana potete trovare tante belle escursioni non troppo faticose. Da Lagundo prendete la cinconvallazione (ME-BO) fino a Lana (uscita). Dopo il pontedi Lana sopra il torrente-Valsura proseguite lungo la strada del Passo Palade, dopo ca. 5 km svoltate a destra per Foiana. Dietro la Chiesa parrocchiale ci sono dei parcheggi, e vi viene offerta una magnifica veduta sulla conca di Merano e sulla Val d’Adige fino a Bolzano. Sul sentiero n° 8 passeggiate lungo la Obertalmühle fino alla Chiesetta di S. Ippolito (759 m), oppure a Foiana a destra sul sentiero n° 8A fino ai Bagni di Foiana (750 m). Per chi conosce già questa zona proponiamo di proseguire sulla strada del Passo Palade, e svoltare a sinistra per Tesimo e Prissiano dove potete intraprendere delle belle escursioni al Rifugio Schmiedlhof o fino a Santa Apollonia (900 m).


Escursione consigliata: da aprile ad ottobre
Dislivello: 400 – 550 m
Difficoltà: nessuna

Tempo di camminata: ca. 2 ore

Possibilità di sosta: diverse
Marcatura: 8, 8A
Punti: 25 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 24

Lagundo – Lana – Passo Palade – S. Felice – Lago S. Felice – Macaion


Itinerario: Un’altra bella escursione giornaliera da Lagundo potete farla nella zona intorno al Macaion e al Lago S. Felice. Da Lagundo si prende la ME-BO fino a Lana e si prosegue per la strada del Passo Palade fino al valico (1. 518 m), poi passando per Madonna di Senale fino a S. Felice (l’ultimo paese a idioma tedesco nella Val di Non). Parcheggiate la macchina a S. Felice oppure proseguite lungo la strada forestale fino alla sbarra. Poi vi incamminate lungo il sentiero n° 9 al Lago S. Felice (1.604 m) situato in una zona molto bella. Chi ha ancora voglia di camminare prosegue per due ore sul sentiero 512 che incrocia su una forcella il sentiero n°7. I sentieri n° 512 e 7 portano sul Macaion (1866 m), il “naso” marcato che caratterizza la veduta da Merano verso sud. Ritornate a S. Felice sullo stesso sentiero come all’andata, poi con la macchina passando per Lana ritornate a Lagundo.


Escursione consigliata: da maggio ad ottobre
Dislivello: da S. Felice 420 m, 640 m (Gantkofel)
Difficoltà: nessuna – richiesta resistenza

Tempo di camminata: ca. 5 -6 ore

Possibilità di sosta: 1 esercizio
Marcatura: 9, 512, 7
Punti: 75 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo

——————————

Escursione n. 25

Malga Pfandler


Itinerario: La Pfandler Alm è conosciuta per l’eroe della libertà tirolese Andreas Hofer in quanto vi cercò rifugio dai francesi, venne però catturato nel 1809. Si raggiunge S. Martino in Passiria passando per Merano -via Cavour – Ponte di Monte S. Zeno (20 km). Ad un incrocio svoltate a destra, attraversate il Passirio e raggiungerete il Pfandlerhof (1.000 m) sulla strada di Prantago. Dal Pfandlerhof ci vuole ancora un’ora fino alla Pfandler Alm (sentiero n° E5). In alternativa potete prendere l’autobus della Val Passiria da Merano a S. Martino e salire per ca. 1 ora fino al Pfandlerhof. Ritornate dallo stesso sentiero.

Escursione consigliata: da maggio a settembre
Dislivello: 753 m
Difficoltà: nessuna
Tempo di camminata: ca. 2 ore
Possibilità di sosta: 2 esercizi
Marcatura: E5
Punti: 35 punti validi per la tessera escursionistica di Lagundo