Crea sito

da Ovindoli a Alba Adriatica

da Ovindoli a Alba Adriatica
Distanza: 169 km
Durata indicativa: 3 ore, 30 minuti

  • Partenza da OVINDOLI
    Comune montano di 1.270 abitanti della provincia dell’Aquila e fa parte della Comunità montana Sirentina.
    Nell’altopiano che collega il suo territorio con Rocca di Mezzo si trovano le piste da sci di fondo più lunghe dell’Italia centrale. Inoltre sul Monte Magnola esistono piste da sci alpino di ogni grado di difficoltà.
  • 1. Fossa
    Archeologicamente assai interessante è la visita nell’area archeologica: si tratta di una delle necropoli più antiche dell’Età del Ferro della regione, dove si scoprono le architetture tombali di questa parte dell’Abruzzo e si intuisce la caratteristica del rito funerario.
    A Fossa si visita la piccola chiesa di Santa Maria ad Cryptas, secolo XIII.
  • 2. Santo Stefano di Sessanio
    Antico e ben conservato borgo di montagna sul versante meridionale del Parco Nazionale del Gran Sasso, Santo Stefano di Sessanio è un complesso architettonico molto caratteristico: un gioiello medievale incastonato in un paesaggio naturalistico rigoglioso e suggestivo. Conquistato dai Medici, nella piazza Medicea fa bella mostra di sé lo stemma della nobile famiglia.
    Nel corso del XVI secolo è stato ampliato ed ha conservato la struttura urbanistica di allora: edifici addossati gli uni agli altri, sottopassaggi, vicoletti a spirale che si inerpicano fino alla torre, dalla quale lo sguardo spazia sull’intera vallata.
  • Rocca Calascio3. Rocca Calascio
    Con una piccola deviazione si può visitare il borgo medievale di Rocca Calascio, un luogo solitario ed abbandonato dove in un’atmosfera misteriosa la torre di guardia quadrata, protetta da un muro difensivo, sovrasta il territorio circostante. Nei pressi c’è la bella chiesa della Madonna della Pietà, a pianta ottagonale, edificata nel sec. XVI
  • 4. Castel del Monte
    Per raggiungere il paese di Castel del Monte il percorso si addentra nel cuore del Parco. Anche questo piccolo centro è un borgo fortificato chiamato, nella parte più alta, “Ricetto”, legato nel corso dei secoli alle vicende dei vari feudatari.
    Castel del Monte è tra i Comuni più alti d’Abruzzo, dominato da una torre quadrangolare posta sopra all’antico borgo fortificato del Ricetto, ed è situato nel cuore del territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Il clima regala splendide vacanze invernali ai cultori dello sci di fondo, mentre d’estate l’aria sempre fresca ed il caldo misurato assicurano un piacevole soggiorno. Da non perdere: il palazzo del Governatore, la Parrocchiale di S. Marco, la chiesa della Madonna del Suffragio e quella di San Rocco.
  • teramo: cattedrale5. Teramo
    Teramo, antichissima città preromana, è situata tra i fiumi Vezzola e Tordino, da cui deriva l’antica denominazione di Interamnia.
    II monumento più importante della città è la Cattedrale con il suo portale gotico (vedi foto).
    Altri palazzi da ammirare sono il palazzo Vescovile ed il palazzo Delfico. Non lontano dalla Cattedrale, nella parte antica, ci sono interessanti resti dell’Anfiteatro e del Teatro romano, databili al III-IV secolo. La città è famosa per i meravigliosi manufatti orafi, per i merletti e per l’incisione artistica del cuoio.
  • 6. Giulianova
    Definita la “Posillipo d’Abruzzo”, Giulianova unisce l’atmosfera tranquilla alla presenza di un vivace porto con colorate flotte di pescherecci.
    Nel centro storico si può ammirare la trecentesca chiesa di S. Maria a Mare, con il suo interessantissimo portale, ed il rinascimentale Duomo a pianta ottagonale che svetta dall’alto del paese.
  • Arrivo a ALBA ADRIATICA
    Comune di 10.374 abitanti della provincia di Teramo.
    Importante località balneare del medio Adriatico la cui spiaggia è denominata “spiaggia d’argento”.
    Il comune nacque il 14 luglio 1956 da una frazione di Tortoreto sorta intorno allo scalo ferroviario della linea Bologna-Bari. Sin da allora Alba Adriatica ha sviluppato una vocazione turistica tale da farla diventare una delle destinazioni più importanti d’Abruzzo.
    É attraversata da una bella pista ciclabile che corre parallelamente alla costa.
    Oltre al turismo, settori importanti per l’economia sono l’edilizia, l’artigianato – nei comparti del tessile e abbigliamento -, il commercio e la pesca costiera.
    I collegamenti commerciali sono assicurati dalla stazione ferroviaria, dalla strada statale 16 Adriatica, dall’autostrada A14 – casello Val Vibrata – e dai vicini porti di San Benedetto del Tronto (AP) e Giulianova.

PRODOTTI

formaggi: ricotta di pecora, giuncata, pecorino marcetto di Castel del Monte
funghi porcini
salumi: ventricina
legumi: lenticchie di Santo Stefano di Sessanio

PIATTI TIPICI

primi piatti: zuppa di lenticchie, scrippelle ‘mbusse (versione abruzzese delle crepes), maccheroni alla chitarra con polpettine (fettuccine che devono il loro nome al telaio di legno con sottili fili d’acciaio con cui sono tagliate), timballo di crespelle
secondi: mazzarelle, tacchino alla canzanese, pecora alla callara, brodetto di pesce (zuppa con frutti di mare, scampi, seppie, merluzzo, triglia, cefalo, scorfano, palombo e sogliola)
dolci: ferratele ripiene con miele e noci tritate