Crea sito

South Australia: Kangaroo Island

Kangaroo Island, la terza isola più grande del continente australiano, è situata a circa sedici chilometri dalla costa del Sud Australia è può essere definita una autentica Arca di Noè. Si separò dalla terra ferma circa 9.000 anni fa e la sua vasta popolazione di animali selvatici non essendo soggetta a contaminazioni esterne, si è miracolosamente mantenuta intatta come specie e come caratteristiche.
Koala, canguri, wallabies, echidna, pinguini sono tutte creature che l’uomo può avvicinare, vivendo una insolita esperienza di familiarità con la fauna selvatica, in un contesto naturale assai simile a quello di alcune centinaia di anni fa.: quite spiagge, scogliere spettacolari, acque ancora intatte, boschi, grotte e caverne.
E’ per queste ragioni che Kangaroo Island è diventata una affascinante meta per gli amanti della natura.
L’isola misura 144 chilometri per 52, ma per le sue dimensioni è notevole il numero dei Parchi Nazionali e delle Riserve istituiti a protezione della flora e della fauna: ben 18.
Il più grande è il Parco nazionale di Flinders Chase che ricopre la più parte della zona occidentale dell’isola con le sue foreste intatte. Acacie,bankasie e alberi del the crescono fin sulle spiagge: 400 specie di piante native e 20 specie di rane e rettili sono stati registrati nel parco.
Tra i luoghi più affascinanti c’è la Riserva nella Baia delle Foche che ospita una colonia di circa 500 rari esemplari di leoni marini, pari a circa il 10% della popolazione mondiale della specie.
Sebbene i leoni marini accettino bene la presenza umana tra loro, le visite sono guidate per garantire la sicurezza dei visitato come degli animali.
Esiste nella Riserva anche un Centro di Documentazione assai ben fornito.
E quando tramonta il sole e scende il buio, allora giungono a riva i pinguini ad animare il panorama….
Anche l’ambiente marino dell’isola è degno di essere esplorato.
Dalla spiaggia di Vivonne Bay, definita da tutti la spiaggia più bella d’Australia, ci si tuffa nelle acque temperate, ideali per le immersioni; mentre la vita sottomarina vive indisturbata in un perfetto ecosistema, i cui protagonisti sono il “diavolo blu”, il “pesce corallo mozzo” e il “drago frondoso marino” .
Un centinaio di relitti sono sparsi sott’acqua come sulle spiagge e sono entrati a far parte del panorama archeologico dei luoghi, insieme con le rocce chiamate Remarkable Rocks, per le loro incredibili forme scavate dalla pioggia, dal vento e dalla salsedine.
Nè manca il mondo sotterraneo: nella Riserva di Kelly Hill esiste un labirinto di grotte di calcare che, tra ornamentali stalattiti e stalagmiti, si addentra sotto terra.
Vale una sosta il Centro Visitatori, dove, a fronte dell’esperienza offerta ai turisti in arrivo da tutto il mondo, si studia e si monitora costantemente quali siano gli effetti del turismo sull’ambiente e sulla comunità dell’isola.
Soggiornare a Kangaroo Island è facile grazie alle ampie scelte offerte. Esistono hotel e resort nelle tre città principali –Kingscote, Penneshaw e American River – come nel bush o in prossimità di spiagge…..
Recentemente ne sono sorti di nuovi quali:
l’Ozone Seafront Hotel a Kingscote, il Kangaroo Island Lodge ad American River e il Seafront Hotel a Penneshaw. Presso il Parco nazionale di Flinders Chase c’è il nuovo Kangaroo Island Wilderness Resort – una struttura di 25 stanze – perfettamente inserito in quell’affascinante contesto naturale che è il bush australiano.
Non mancano i Bed & Breakfast: il Seascape di Emu Bay si affaccia sul mare e su cinque chilometri di splendida spiaggia bianca. Mentre in un contesto più tradizionale, all’interno di una fattoria, esiste il bed & Breakfast Stranraer Homestead.


E per avere ulteriori informazioni ci si può collegare ai siti internet:
www.tourkangarooisland.com.au
Sito web: www.southaustralia.it (italiano)