Crea sito

Norvegia: Finnmark Itinerari

Abbiamo preparato tre proposte alternative per suggerirti come programmare le tue vacanze nel Finnmark. Puoi anche pensare a una combinazione di queste proposte perportarti a casa quante più impressioni possibili.

ITINERARIO TURISTICO 1:
Itinerario turistico del Finnmark occidentale, con Capo Nord
Alta – Hammerfest – Nordkapp, Capo Nord – Lakselv – Karasjok – Kautokeino – Alta. 880 km.
Può avere inizio da qualsiasi posto, ma noi la facciamo partire da Alta, dove puoi arrivare in macchina percorrendo la E6 oppure venendo in aereo da Oslo. Venendo in aereo puoi noleggiare una macchina a Alta. Ad Alta puoi visitare tra l’altro Alta Museum e le incisioni rupestri, oppure puoi fare una gita al Canyon di Alta.
Prendi la E6 e la RV94 per Hammerfest. Qui, nella città più settentrionale del mondo puoi visitare Isbjørnklubben, il Club dell’Orso Polare, e ne puoi diventare membro.
Segui la E6 e la E69 per Capo Nord, il punto più settentrionale d’Europa a 71°N. Qui puoi fare un safari alle scogliere dove nidificano gli uccelli di mare, oppure puoi visitare Nordkapphallen sul plateau roccioso di Capo Nord. Capo Nord, con la tempesta o con il sole di mezzanotte, è un’esperienza tutta particolare.
Sulla strada per Lakselv ti puoi fermare a Trollholmsund, la cui storia è veramente interessante. Più avanti, lungo la E6, c’è Stabbursnes Naturhus og Museum, dove potrai prendere contatto con molti aspetti della cultura e della natura del Finnmark.
Continuando lungo la E6 arrivi al capoluogo amministrativo dei sami, Karasjok. Sapmi, il parco same, e Samiske samlinger, il museo same, valgono una visita. Vedi e impara a conoscere la cultura same.
Predi la RV93 per Kautokeino, il centro dell’istruzione dei sami, dove tra l’altro troverai l’oasi dell’altipiano, il più grande laboratorio per la lavorazione dell’argento del Finnmark, Juhls Sølvsmie.
Da Kautokeino puoi o tornare ad Alta, oppure proseguire per la Finlandia seguendo la RV93.

ITINERARIO TURISTICO 2:
Itinerario turistico del Finnmark orientale, compresa la Varangerveien Kirkenes – Grense Jakobselv e Kirkenes – Pasvik Kirkenes – Neiden – Bugøynes – Varangerbotn – Vadsø – Vardø – Hamningberg. 640 km + il percorso con la “Hurtigrute” da Vardø a Kirkenes.
Partendo da Kirkenes si possono scegliere molti itinerari nel Finnmark orientale. A Kirkenes puoi vedere le miniere di Bjørnevatn oppure fare una gita sul fiume Pasvikelv fino al confine russonorvegese di Boris Gleb. Ti suggeriamo una visita a Pasvikdalen. Questa regione di confine è conosciuta per la ricchezza della sua flora e della sua fauna. In questa regione trovi il Parco Nazionale di Pasvikdal (Pasvikdalen Nasjonalpark), che viene considerato come il limite occidentale della Taiga Siberiana, la maggiore estensione della terra di foreste di conifere. Qui vive anche la maggiore popolazione di orsi bruni della Norvegia. Questa regione è anche molto interessante per gli ornitologi. Da Kirkenes puoi anche seguire la Strada 886 fino a Grense Jakobselv, dove potrai visitare la Cappella di Re Oscar II (Kong Orscars II’s kapell), una delle poche chiese che non venne messa a fuoco durante la seconda guerra mondiale. Puoi anche visitare i posti di frontiera sia quello norvegese che quello russo.
Muovendo da Kirkenes verso ovest lungo la E6 arrivi a Neiden, un villaggio dei sami orientali, dove ci sono molti edifici interessanti. Continuando sulla E6 puoi fare una deviazione per l’affascinante villaggio di Bugøynes, un villaggio di pescatori
dove si parla finlandese, dove ci sono ancora le costruzioni che risalgono a prima della guerra. Qui si pescano i giganteschi granchi russi, i granchi di Kamchatka (Kongekrabben).
Seguendo ancora la E6, arrivi a Varangerbotn, in fondo al fiordo di Varanger, dove puoi visitare il Varanger Samiske Museum dove si racconta la storia dei sami della costa che vivono nella zona.
Continuando sulla RV98 arrivi a Vadsø dove si trova un museo molto interessante, che ti propone la storia e la cultura della popolazione kvensk del Finnmark. Sulle strada per raggiungere Vardø passi per Ekkerøy, situata in un paesaggio di particolare bellezza.
A Vardø puoi visitare la fortezza più settentrionale del mondo, Vardøhus. Qui puoi anche vedere quello che sanno prestare gli uccelli marini che nidificano sulla scogliera, prima seguire la strada lungo il Mare Glaciale Artico che ti porterà a Hamningberg.
Qui potrai venire a contatto con gli aspetti più estremi della natura artica, le scogliere frastagliate che fronteggiano le forze immani del Mare di Barents. Se ti porti la tenda o hai la roulotte, fermati a passare la notte.
Ti possiamo suggerire di prendere la “Hurtigrute” da Vardø per tornare a Kirkenes o per andare a Capo Nord. La “Hurtigrute” parte da Vardø tutti i giorni; quella per Kirkenes (nordgående) alle ore 04.15 e quella per Capo Nord (sørgående) alle ore 17.00.

ITINERARIO TURISTICO 3:
Strada per Berlevåg e Nordkyn Tana – Polmak – Berlevåg – Kjøllefjord – Børselv – Veidnes – Lakselv. 600 km + il percorso con la “Hurtigrute” da Berlevåg a Kjøllefjord.
A Tana puoi pescare salmoni di grandi dimensioni nel Tanaelv, uno di migliori fiumi di salmoni del mondo. Prendi la Strada 895 per Polmak dove puoi fare un bagno in una grande tinozza di legno, all’aperto, con acqua calda di fuoco di legna.
Prendi la Strada 890 che va da Tana a Berlevåg e fermati al Faro di Kjølnes, una esperienza che non dimenticherai tanto
facilmente. A Berlevåg potrai visitare una vetreria e il Museo, il Berlevåg Havnemuseum.
Se desideri fare un piccolo itinerario circolare, ti suggeriamo la “Hurtigrute” che va verso ovest (sydgående) con partenza da Berlevåg alle 22.30 e che arriva a Kjøllefjord alle 03.15. A Kjøllefjord potrai vedere una incredibile formazione rocciosa, la “Finnkirka”.
Percorri quindi la Strada 888, passando per Hopseidet e Bekkarfjord. Questa zona, che ha tutto l’aspetto di un paesaggio lunare, è incredibile. Battuta dagli elementi, come a stento si può immaginare, d’inverno è spesso chiusa al traffico. Prosegui quindi lungo il Laksefjord, passando per Børselvfjellet. A Børselv ci sono le condizioni ideali per pescare e il fiume Børselva viene considerato tra i più belli della Norvegia. Qui c’è anche uno dei maggiori canyon dell’Europa del Nord.
Da Børselv puoi fare una deviazione per Veidnes. Il paesaggio, qui, è molto vario e non ti sarà difficile notare le bianche formazioni dolomitiche.
La RV 98 termina a Lakselv, dove tra l’altro puoi visitare una vera cantina e degustare il vino, la cantina più settentrionale del mondo.
Porsanger è un vero eldorado per chi ama pescare e per chi ama la vita all’aria aperta.

Info: https://www.visitnorway.it/ (Italiano)