Crea sito

Alla Scoperta della Novergia

Popolazione e forma di governo
La Norvegia è una monarchia, ma il potere politico è nelle mani del Parlamento (Stortinget), i cui membri sono eletti ogni 4 anni. Le autorità politiche principali sono il presidente del Parlamento e il primo ministro, che è capo del Governo.
Tuttavia, il re Harald V rimane ancora formalmente il capo dello stato. La famiglia reale comprende anche la regina Sonja, il principe ereditario Haakon e la principessa Märtha Louise.
Sia il principe che la principessa sono sposati ed è già nata la futura regina, la principessa ereditaria Ingrid Alexandra.
In Norvegia è presente anche una minoranza etnica che vanta una grande autonomia e organi governativi indipendenti. I lapponi, che risiedono prevalentemente nel Finnmark, sono un popolo antico con solide tradizioni, le cui attività di sussistenza principali sono da sempre l’allevamento delle renne, la caccia e la pesca.
Generalmente, la Norvegia è caratterizzata da un tenore di vita elevato e il Paese ha un orientamento socialdemocratico e ottime strutture pubbliche.
Cultura e tradizioni
La molteplicità culturale norvegese si esprime perfettamente in campo artistico: nella musica, nelle parole e nelle immagini.
Potrete rendervene conto visitando musei e gallerie, ma anche ammirando il paesaggio che vi circonda. Gli stili architettonici variano dalle città ai villaggi rurali e dalla costa all’interno. I giovani studiano sia la musica popolare tradizionale che la musica moderna e dalla Norvegia provengono alcune delle grandi stelle internazionali del pop, come gli A-Ha, che hanno firmato fra l’altro la colonna sonora di un film del ciclo di James Bond. Il regista norvegese Harald Zwart ha avuto grande successo nell’industria cinematografica,
che negli ultimi anni ha attraversato un grande sviluppo, con un notevole aumento della qualità e del numero di produzioni.
La cultura e le tradizioni si esprimono anche in altre forme, come il ”bunad”, il costume nazionale norvegese, che è ancora un indumento molto diffuso e ricercato. Anche le chiese di legno “stavkirke” sono caratteristiche del paesaggio norvegese. Oggi tuttavia ne rimangono solo 29 delle circa 750 che, si presume, furono costruite. Le chiese di legno sono edifici imponenti, con portali finemente lavorati e decorati con motivi mitologici come le teste di drago. Il loro nome norvegese deriva dai possenti pilastri lignei circolari “stav” che reggono tutta la struttura, visibili solo dall’interno.
La tradizione della vita all’aria aperta
In inverno lo sci è lo sport nazionale. In alcune località di montagna è possibile praticare lo sci anche in estate e, negli ultimi anni, tanti giovani talenti norvegesi si sono fatti strada nei nuovi sport invernali come lo snowboard. Anche la pesca è molto diffusa e consente di trascorrere ore meravigliose in mezzo a una natura mozzafiato, magari pescando salmoni, trote, salmerini o lucci. La Norvegia vanta una ricca fauna e vaste
aree in cui prosperano animali e uccelli, grandi e piccoli. Si può incontrare di tutto: da rare famiglie di orsi e branchi di lupi nelle fitte foreste alle pulcinelle di mare, simili a pappagalli, che nidificano sulle pareti a picco sul mare.
Fenomeni naturali
La Norvegia è interessata da due fenomeni naturali molto particolari. Uno è il sole di mezzanotte.
Nelle tre regioni più settentrionali il sole non tramonta mai da metà maggio a fine luglio. Le isole Lofoten sono l’unico posto al mondo dove potrete giocare a golf sotto il sole di mezzanotte. L’altro fenomeno è l’aurora boreale. La scintillante luce che domina il cielo notturno nelle regioni più settentrionali è dovuta alle particelle solari con carica energetica positiva e negativa che, penetrando nell’atmosfera terrestre, si scontrano con particelle di gas neutre.
Specialità culinarie
La Norvegia è famosa per i prodotti tipici, in particolare per il pesce. In tutto il Paese potrete gustare salmoni e trote affumicati e marinati. Inoltre potrete assaporare piatti a base di pesce bianco appena pescato, ad esempio merluzzo, pesce lupo (anarrica) e halibut. Anche le aringhe e i crostacei sono molto apprezzati. Gustarsi un sacchetto di gamberetti appena pescati e una birra fresca sul molo in una bella giornata d’estate è un’esperienza davvero unica!
Se preferite la carne, non potete lasciare la Norvegia senza aver provato la carne di renna, alce, cervo o pernice bianca, servita con una salsa cremosa e un bicchiere di buon vino rosso.
È un’esperienza gastronomica unica.
Un altro prodotto tipico norvegese è il formaggio di capra. Dolce e dal colore bruno, è quasi sconosciuto all’estero, ma estremamente apprezzato dai norvegesi di tutte le età. La carne salata ed essiccata, generalmente prosciutto crudo o salame, è uno dei tipici piatti estivi norvegesi. Viene servita con ”flatbrod” (un pane piatto tipico norvegese), panna acida e uova strapazzate ed è ottima accompagnata da una buona birra norvegese e un bicchiere o due di acquavite. In Norvegia potete trovare anche diversi ristoranti moderni che offrono piatti della cucina internazionale.
Qui si mescolano in modo creativo specialità e tradizioni gastronomiche diverse, realizzando piatti esclusivi. Questi ristoranti moderni sono presenti in tutto il Paese, soprattutto nelle città.

Info: https://www.visitnorway.it/ (Italiano)