Crea sito

Malesia: Parchi, Natura e Avventura

I PARCHI
Esiste la possibilità di scegliere qualche cosa di diverso, qualcosa che vada al di là delle solite mete e visite turistiche. Nei nostri Parchi Nazionali si può sperimentare quella tranquillità che viene solo dal sentirsi tutt’uno con la natura in tutto il suo splendore.
Qui, dove la foresta vergine ci sovrasta con la sua imponenza, all’ombra del baldacchino di alberi secolari, ci si rende veramente conto di come i concetti di tutela e salvaguardia della natura in tutte le sue diverse forme, non siano solo vuote parole, ma possano diventare un modo di pensare che accompagna la nostra vita quotidiana.
Le foreste della Malesia sono riconosciute come le più antiche del pianeta, e nei suoi Parchi Nazionali si trova il tesoro nascosto di un ricchissimo patrimonio naturale. La diversità della fauna e della flora presenti può solo essere descritta al
superlativo: qui si trovano infatti il fiore più grande del mondo (la Rafflesia), l’albero più alto (la Koompasia Excelsa, o Tualang, in lingua malese), lo scoiattolo più piccolo, chiamato Pigmeo, pesa appena 20 grammi, così come enormi
scoiattoli volanti! Non solo: gli alberi di Belian, durissimo legno del Borneo, chiamato Ironwood per le sue eccezionali proprietà di resistenza e durata sono vecchi di migliaia di anni. Proprio allo scopo di preservare questo immenso patrimonio naturale per le generazioni future sono stati costituiti, fin dalla prima metà del secolo, i vari Parchi Nazionali Il mare che circonda alcune delle nostre isole é ricco di tesori sottomarini, splendidi, rari, estremamente delicati. AI fine di evitare che questo fragilissimo ecosistema andasse distrutto, le aree più ricche di forme di vita sono state dichiarate Parchi Marini. I delicati coralli, i pesci variopinti, le tartarughe in pericolo di estinzione possono così contare su un ambiente protetto, ed un rifugio sicuro.
L’invito é dunque a scegliere un modo diverso di trascorrere il tempo libero, quella pausa di cui tutti abbiamo bisogno. Non esistono solo i bagni, le solite escursioni, lo shopping, o il golf. Scoprirete il piacere di osservare con calma, e di imparare ad apprezzare le meraviglie della natura, nei nostri Parchi Nazionali, e nei nostri paradisi sommersi.
Immaginate la pace ed il silenzio secolare della foresta che vi circondano, e vi cullano in un delizioso oblio; dove l’unica musica che si sente é il canto degli uccelli all’alba e l’orchestra che suona all’imbrunire é il crescendo del frinire delle cicale.
Lasciatevi trasportare dall’emozione di sfidare rapide impetuose, oppure gettate l’esca in uno dei tanti ruscelli dalle acque cristalline. Assaporate la meravigliosa tranquillità di una spiaggia remota o di un’isola lontana, mentre in silenzio ne scoprite le profondità subacquee, con i loro mille tesori nascosti.
Se almeno una di queste realtà corrisponde alla vostra fantasia, bè allora siate i benvenuti! Perché se ci impegniamo costantemente a preservare questi delicati equilibri ecologici, lo facciamo anche per poter dividere con voi i doni della nostra natura.

AVVENTURA E NATURA
Secoli orsono, dei mercanti di mare, seguendo le rotte più proficue con le loro navi, scoprirono la Malesia. Restarono incantati dalla sua bellezza naturale e dalla generosità del paesaggio tropicale, e vi ritornarono molte e molte volte, finché alcuni decisero alla fine di restarvi, scegliendo le sue coste paradisiache come abitazione permanente.
Oggi, la Malesia è ancora un paradiso per gli amanti della natura e dell’avventura. La Malesia è facilmente accessibile, ha un clima caldo tropicale, si fanno sforzi continui per mantenere intatto il patrimonio naturale, e gli splendidi angoli verdi fanno di questo paese una principale destinazione per l’ecoturismo.
Quasi tre quinti della massa territoriale della Malesia (330.433 kmq) sono ricoperti da foreste tropicali che ospitano animali esotici, flora e fauna rare e protette. Cascate altissime, fiumi veloci, laghi sereni, montagne rocciose, grotte segrete, mari generosI, caleidoscopiche barriere coralline e isole magnifiche: ce n’è per tutti i gusti. Emozionanti sentieri nella giungla, fresche nuotate, rafting da sfida di fiumi impetuosi, o una quieta comunione con la natura, sono alcune delle molte attività che si possono praticare in Malesia e nel suo affascinante paesaggio circostante.
Le magiche isole di Langkawi e Pangkor, immerse dalle acque tiepide del mare dello Stretto di Malacca, sono punti di immersione eccellenti tutto l’anno. AI largo della costa orientale, nel mar Cinese Meridionale, si trovano le bellissime isole di Perhentian, Redang, Tenggol, Kapas, Tioman, Rawa, Sibu, Tinggi e Besar, che
sono rinomate per l’abbondanza della vita marina e per la limpidezza delle acque.
I punti dove fare immersione al largo del Sabah, nel Borneo, sono altrettanti belli; tra i più degni di nota sono le isole del Tuanku Adbul Rahman National Park,
l’atollo di Layang-Layang e l’isola di Mabul. Per gli amanti delle ricerche di relitti di navi, ci sono alcuni fondali nei pressi dell’Isola di Labuan, al largo del Sabah, che sono considerati addirittura favolosi per questo tipo di attività, e sono tra i più famosi della regione.
In Malesia, la maggior parte dei fondali per immersioni vanno cercati nei parchi marini, che hanno lo scopo di preservare e proteggere il fragile ecosistema
marino, con tutta la sua ricchezza di pesci e di vegetazione. Sulla terraferma, la pesca di acqua dolce è un’attività che sta diventando sempre più praticata.
Il Tasik (lago) Kenyir, il Tasek Bera, il Tasik Chini, il Tasik Dampar e il Semborang Reservoir nella Penisola Malese ospitano qualità particolari di pesci, come il belida toman, la carpe e il pesce cirro, che non aspettano altro che l’avido amo del pescatore.
In Malesia anche i fiumi sono numerosi, e vi si trovano altrettanto varie specie di pesci d’acqua dolce.
Le acque della costa orientale e del Sabah e del Sarawak sono famose per la pesca d’altura e per la pesca in genere. Chi invece ama la velocità in modo particolare,
nel Sabah ha la possibilità di vivere l’emozionante esperienza del rafting sulle acque limpide dei suoi tortuosi fiumi. Se invece si preferiscono le altitudini, quello
che fa per loro è la scalata del Gunung Kinabalu.
Ci sono invece persone più riservate che amano stare in solitudine a godere del contatto con la natura, e dedicarsi ad attività come l’osservazione degli uccelli, il campeggio, l’esplorazione delle grotte, e tutto quanto permette di ritrovare il contatto con la natura.

COME ARRIVARCI
E’ facile entrare in Malesia, visto che ha molti punti di ingresso sia via terra, via aria e via mare. Le tariffe dei voli interni sono molto ragionevoli, mentre chi può
permetterselo in termini di tempo, può viaggiare in Malesia in treno, in autobus, in macchina, oppure in tutti e tre i modi combinati, per osservare in prima fila il paesaggio interno di questo paese.