Crea sito

New York: Suggerimenti


SUGGERIMENTI PER CHI VISITA NEW YORK PER LA PRIMA VOLTA
Al contrario di ciò che si potrebbe pensare, New York non è così vasta in termini di superficie: l’incredibile numero di attività che vi si svolgono e la peculiare energia che emana dalla città possono, però, far sì che chi la visita per la prima volta la consideri una città immensa.

I suggerimenti qui sotto riportati aiutano i visitatori a destreggiarsi in città e a sfruttare al meglio il primo viaggio nella Grande Mela.

DOVE COMINCIARE
· Prima di partire, consultare il sito www.nycvisit.com
· Una volta a New York, recarsi al Visitor Information Center all’810 di Seventh Avenue, all’incrocio con la 53esima Strada, dove si possono trovare brochure, materiale informativo, cartine, biglietti per i musei e gli spettacoli di Broadway, e dove è sempre a disposizione personale multilingue.
· Non dimenticare di prendere una copia gratuita di WHERE Magazine e di City Guide in hotel o di procurarsi l’edizione settimanale Time Out New York e il New York Magazine in edicola per essere aggiornati sulle ultime novità e su quello che accade in città.

COME GIRARE IN CITTA’
· Sono diversi i modi per arrivare a New York dai grandi aeroporti cittadini:

JFK International: la tariffa della corsa per Manhattan è di circa 35$ più tasse e mancia; la tariffa del bus navetta per Grand Central Station o il Port Authority Bus Terminal è di circa 13$.

Newark Airport: la corsa viene misurata con il tassometro e le tariffe per il centro di Manhattan sono di circa 40$ più tasse e mancia; la tariffa del bus navetta per il Port Authority Bus Terminal è di 7$ per il biglietto di sola andata e di 12$ per il biglietto di andata e ritorno.

· La MetroCard Fun Pass (001 718 330 1234, www.mta.nyc.ny.us), acquistabile presso il Visitor Information Center o presso centinaia di altri rivenditori, costa 4$ al giorno e dà diritto a corse illimitate su tutta la rete di trasporti cittadina. Una singola corsa sui mezzi di New York costa 1,50$ e per comprare il biglietto sull’autobus occorre avere i soldi contati (non viene restituito resto).

· Un tour su un autobus a due piani è un modo interessante per imparare ad orientarsi facilmente: Gray Line New York (001 212 397 2600, www.graylinenewyork.com).

· In alternativa, Big Apple Greeter (001 212 669 8159, www.bigapplegreeter.org) è un’associazione costituita da cittadini newyorkesi che amano aiutare i turisti a scoprire la

città gratuitamente. Signature Tours (001 21517 4306) offre tour personalizzati.

· Anche se più costosi dell’eccellente rete di trasporti cittadini, i taxi sono un mezzo comodo e utile per scoprire la città: se ne può fermare uno un po’ ovunque, a condizione che l’insegna “Taxi” sul tetto sia illuminata. Le tariffe partono da 2$ e crescono di 30 cent ogni 1/5 miglia, con 50 cent in aggiunta tra le 20.00 e le 06.00. Non c’è sovrapprezzo per i bagagli, ed è d’uso lasciare una mancia compresa fra il 10 e il 20 percento della tariffa della corsa.

· Camminare è uno dei modi più veloci, facili e divertenti per conoscere la città. Portate con voi scarpe comode o da ginnastica e studiate prima l’itinerario, per non rischiare di perdervi.

· Le distanze a Manhattan possono essere calcolate considerando che 20 isolati in direzione nord-sud (generalmente lungo le avenue) e 10 isolati in direzione est-ovest (generalmente lungo le strade numerate) equivalgono ad un miglio circa (1,609 km). Queste regole non valgono per le vecchie strade tortuose del Greenwich Village e del Financial District.

· I numeri sulle Avenue di New York aumentano da sud a nord, mentre gli indirizzi delle strade sono contrassegnati come “east” e “west”, dove la Fifth Avenue è il punto di riferimento.

DA NON PERDERE A NEW YORK
· Times Square, simbolo della “New York renaissance”. Scoprite i ristoranti, le insegne luminose e i negozi, e comprate un biglietto per lo spettacolo più importante della stagione a Broadway allo stand TKTS nella 47esima Strada.

· Una volta a New York, non si può non salire all’86esimo piano dell’Empire State Building (350 Fifth Avenue, all’incrocio della 34esima Strada, 001 212 736 3100): andandoci alla fine del pomeriggio, potrete ammirare la città di giorno e allo stesso tempo godere del principio del tramonto. Oppure si può salire dopo cena, fino a mezzanotte.

· Per un giorno di divertimento, recatevi a Central Park, passeggiate verso il Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir, visitate lo zoo, fate un giro sui pattini al Wollman Rink o in bicicletta, con Central Park Bycicle Tours (2 Columbus Circle a Broadway e 59esima Strada, 001 212 541 8759).

· Passeggiate lungo la Fifth o la Madison Avenue, dalla 59esima alla 72esima Strada: negli imponenti edifici della Fifth Avenue abitano le persone più abbienti del mondo, mentre Madison Avenue è popolata di lussuosi negozi che contengono autentici tesori.

· Per concentrare la visita ad una nuova mostra al Metropolitan Museum, un tour al Lincoln Center e un salto al South Street Seaport in un’unica occasione, si può approfittare degli Insider Hour Tour, che propongono veloci introduzioni di 60 minuti a più di 50 musei cittadini, centri artistici, zoo e luoghi storici. Per informazioni: www.nycvisit.com

· Partecipate a un brunch gospel ad Harlem con Harlem Spirituals (001 212 391 0900, www.harlemspirituals.com) e visitate la collezione d’arte della Hispanic Society of America (613 West 155esima Strada a Broadway, 001 212 926 2234).

· Un viaggio a New York non sarebbe completo senza una visita ad ognuno dei grandi distretti cittadini: Brooklyn, Queens, Staten Island, il Bronx e Manhattan. Da non perdere il Brooklyn Children’s Museum (145 Brooklyn Avenue, 001 718 735 4400) – il primo museo per bambini del Paese, nato 101 anni fa – e un tour gratuito sul traghetto Staten Island per vedere la statua della Libertà a Staten Island.

· Respirate l’atmosfera d’avant-garde del Greenwich Village. Ammirate l’arco di Washington di White al Washington Square Park, sul lato di Fifth Avenue. Sorseggiate un espresso in una coffee house di Bleecker Street o assaporate un pranzo etnico in un ristorante thai, indiano, mediorientale, francese, giapponese o italiano. Oppure ascoltate musica jazz al Blue Note (131 West 3rd Street tra Sixth Avenue e MacDougal, 001 212 475 8592) o al Sweet Basil (88 di Seventh Avenue South tra Grove e Bleecker Street, 001 212 242 1785).

· Visitate il Financial District, dov’è nata l’America, oggi una vibrante zona turistica. Passeggiate a SoHo, con le sue strade di ciottoli e gli edifici storici che ospitano eleganti gallerie d’arte, boutique e bistro.

· Dedicate una mattinata a Midtown e all’East Side. Ammirate il Chrystler Building in stile Art Deco (405 Lexington Avenue all’incrocio con la 43esima Strada) e visitate il complesso delle Nazioni Unite (First Avenue all’incrocio con la 46esima Strada, 001 212 963 8687). Fate un giro gratuito (il mercoledì) al Grand Central Terminal recentemente rinnovato (42esima Strada tra Lexington & Park, 001 212 340 2345) e pranzate in uno dei suoi nuovi ritoranti.

MANCE E ALTRI CONSIGLI
· L’usanza delle mance può generare confusione tra gli stranieri. E’ usanza lasciare una mancia a camerieri, baristi, estetisti, guide, fattorini ed altri addetti ai servizi, generalmente corrispondente al 15-20% del costo del servizio stesso.

· Non abbiate timore nel chiedere indicazioni: i newyorkesi sono generalmente pronti ad aiutare e i turisti si sorprendono scoprendo quante lingue straniere essi parlano.

· Per infortuni o malattie, potete rivolgervi ai N.Y. Hotel Urgent Medical Services (001 212 737 1212): giorno e notte medici e dentisti sono a disposizione per una visita nel vostro albergo, e le tariffe, così come i tempi d’attesa, sono generalmente minori rispetto a quelli dei centri di pronto soccorso degli ospedali.