Crea sito

isole COMORE

Arcipelago africano dell’oceano Indiano all’imboccatura settentrionale del canale di Mozambico, comprende quattro isole principali: Grande Comore (Njazidja), Anjouan (Nzwani), Mohèli (Mwali) e Mayotte, oltre a numerosi isolotti.
Le prime tre costituiscono dal 1975 una repubblica indipendente, Mayotte invece è una collettività territoriale della Francia.
Sono isole di origine vulcanica quasi interamente ricoperte da foreste; la cima più alta è il vulcano Karthala che raggiunge 2.361 m.
Il paese è quasi totalmente privo di infrastrutture e di risorse naturali e costante è l’emigrazione della popolazione verso i paesi arabi.
L’agricoltura pur rappresentando l’attività principale, non copre nemmeno il fabbisogno interno, le sole risorse esportate sono vaniglia, sisal, noce di cocco e spezie; in via di potenziamento l’allevamento e la pesca.
Unico centro è la capitale Moroni (22.000 ab.).
Protettorato francese dal 1886, le Comore formano un territorio francese d’oltremare dal 1958 al 1975. Nel 1978 viene proclamata la repubblica federale islamica.


SCHEDA
Abitanti     653.000
Superficie  2.170 km2
Densità     300,9 ab./km2
Capitale    Moroni
Governo    Repubblica presidenziale
Moneta     Franco CFA
Lingua      Francese e arabo, diffusi malgascio e swahili
Religione   Musulmana


Info: http://www.comoros-islands.com/ (Inglese)