Robe da Matt* a Torino dal 4 al 10 ottobre 2021 con eventi su danza movimento terapia e mindfulness, sui pro e i contro del vaccino nel 700 italiano, sul sistema immunitario e molto altro

Robe da Matt* – La settimana della salute mentale di Torino
VIII edizione: “Contaminazioni Bio-Psico-Sociali”
Dal 4 al 10 ottobre 2021

Con eventi digitali ed eventi in presenza in vari luoghi di TORINO

Online in diretta su
–  https://www.facebook.com/Robe-da-Matti-1465302607080841
–  https://www.facebook.com/IPsiGtorino
–  https://www.youtube.com/channel/UCCz3tX8U2vfO3iuYv08xE9A

Robe da Matt*, kermesse sul tema della follia nell’accezione più ampia e complessa del termine, dal 2014 propone a Torino una serie di eventi scientifici, culturali e di intrattenimento, in collaborazione con enti pubblici e con organizzazioni private che a vario titolo si occupano di salute mentale.

Una manifestazione nata come attività di promozione della consapevolezza e dell’inclusione sociale, con l’obiettivo di far circolare tra operatori, familiari, utenti e cittadini in genere le nozioni e le evidenze scientifiche sul tema, diffondendo esperienze di guarigione dalla “malattia” mentale – testimoniate da pazienti e familiari – ed approcci di “cura” maggiormente efficaci.

Dopo “Il mondo capovolto” dello scorso anno, Il tema di questa edizione è “Contaminazioni Bio-Psico-Sociali” ed intende analizzare la fenomenologia della contaminazione, alludendo alla contingente situazione pandemica ma ribaltando questo concetto di contaminazione e dando ad esso una valenza positiva e inevitabile in ogni aspetto della vita.

 

La VIII edizione di Robe da Matt* è iniziata lunedì 4  e proseguirà sino a domenica 10 ottobre 2021.

In relazione alle necessità di contenimento epidemiologico, anche questa edizione si svolge soprattutto online, con eventi in streaming sulle pagine https://www.facebook.com/Robe-da-Matti-1465302607080841, https://www.facebook.com/IPsiGtorino e sul canale YouTube https://www.youtube.com/channel/UCCz3tX8U2vfO3iuYv08xE9A, ma anche dal vivo con appuntamenti al Cinema Massimo e in altre location di Torino.

La manifestazione viene organizzata e promossa da un insieme di associazioni e gruppi di persone che vedono come capofila l’IPsiG, Istituto Internazionale di Psicopatologia e Psicoterapia della Gestalt.

GLI APPUNTAMENTI DEL 5 E 6 OTTOBRE 2021

 

Gli APPUNTAMENTI ONLINE dei prossimi giorni prevedono eventi sulla danza movimento terapia, sui pro e i contro del vaccino contro il vaiolo nel 700 italiano, letture animate e presentazioni di libri, pratiche di mindfulness e dialoghi sulle contaminazioni dalla serie televisiva Detective Monk.

Martedì 5 ottobre alle 10:30 l’evento “Risvegliamo il corpo” con un dialogo sulla Danza Movimento Terapia. Il progetto “Risvegliamo il corpo”, a cura di APID Piemonte, suggerisce di utilizzare la Danza Movimento Terapia per transitare verso il ritorno ad una nuova normalità in cui il corpo possa liberarsi riprendendo contatto sia con l’esterno che con l’interno. Attraverso il lavoro corporeo è possibile innescare meccanismi di consapevolezza che attivano le opportunità creative presenti in ciascuno di noi. Attraverso l’incontro con noi stessi è possibile incontrare l’altro, contagiandosi nella danza e trasformando la distanza fisica in vicinanza emotiva. Con la DanzaMovimentoTerapia è possibile prendersi un momento per la “cura” di sé semplicemente con un respiro o con un gesto danzato, restituendo un’immagine di sé

autentica e in ben-essere e consentendo di vivere nel qui e ora.

Alle ore 19:00 è in programma un incontro su piattaforma zoom dal titolo “Cammino Ergo Sum”, su come la meditazione in movimento possa insegnare a camminare non per andare da qualche parte ma per essere. Francesca Rosso e Marco Mosca di Adesso Miindfullness,  istruttori diplomati al master in Mindfulness della Sapienza di Roma e qualificati dalla Facoltà di Medicina dell’Università di San Diego, proporranno anche altri due incontri sempre alle 0re 19:00: mercoledì 6 ottobre “Il respiro è una casa”, pratica sull’utilizzo del respiro come luogo a cui tornare ogni volta che la mente scappa via, e venerdì 8 ottobre “Sinfonia dal mondo”, pratica sull’attenzione ai suoni che ci circondano e che cambiano continuamente.

Mercoledì 6 ottobre sono in programma altri quattro appuntamenti.

Alle ore 10:30 incontro dal titolo “Pro e contro del vaccino nel 700 italiano” con il Prof. Elvio Guagnini, Elvio Guagnini, triestino, ha interessi di studio e ricerca molti ampi, che spaziano dalla letteratura di viaggio al Settecento, fino a temi e autori della cultura giuliana fra Sette e Novecento. In particolare ha approfondito il rapporto tra letteratura e scienza ed è in questa ottica che presenterà il dibattito pro e contro il vaccino nel periodo della diffusione della epidemia del vaiolo.

Alle ore 15:00 letture animate e proiezioni iconografiche dal libro delle Edizioni Forme Libere “Gli Abitanti di Arlecchinia” con Claudia Contin Arlecchino e Luca Fantinutti. “Gli Abitanti di Arlecchinia”è una gustosa dimostrazione d’attore che ha il pregio di far conoscere la Commedia dell’Arte attraverso la presentazione dei suoi personaggi più famosi. Dalle fonti storiche e iconografiche alle risonanze antropologiche dei linguaggi comportamentali delle maschere italiane, si possono ricavare strumenti originali di re-invenzione del comportamento dell’attore e del coinvolgimento del pubblico.

Claudia Contin Arlecchino è autrice, attrice, regista e artista figurativa conosciuta in tutto il mondo come la prima donna a interpretare il carattere maschile di Arlecchino fin dal 1987.

Alle ore 17:30 è in programma la presentazione del libro, edito da Fioriti, “Psicopatologia e Atmosfere. Prima del Soggetto e del Mondo” con i curatori ed autori Gianni Francesetti e Tonino Griffero;.

Alle 21:00 Mara Rotelli, Caterina Gradenigo, Alberto Viberti, Camilla Nannini e Dario Barbato parleranno di Contaminazioni dalla serie televisiva Detective Monk. L’ossessiva attenzione ai minimi dettagli, pur paralizzandolo socialmente, rende Monk un detective estremamente dotato: ha una straordinaria capacità di ricostruire la dinamica dei crimini basandosi su dettagli e prove che all’apparenza sembrano poco importanti (se non addirittura non notati affatto) ai suoi colleghi. Sarà questo il suo dono e la sua maledizione?

 

Per ciò che riguarda gli EVENTI DAL VIVO, martedì 5 ottobre alle ore 17:00 nel Centro studi Sereno Regis (Via Garibaldi 13), è in programma l’incontro dal titolo “Il sistema immunitario fra specificità individuali e contesto ambientale” con intervista al Dott. Federico Audisio Di Somma a cura di Michela Gecele.

Se è possibile andare controcorrente rispetto a una tendenza al riduzionismo che in ambito “psi”, ma non solo, tende a mettere al centro il sintomo e non la specificità della persona, è possibile parlare, a livello immunitario, di un incrocio fra storia personale (genetica, clinica, psicologica, esistenziale), condizioni di vita e ambientali in atto?  In altre parole: come si può, o si deve, prendere in considerazione la variabilità e l’unicità di ogni profilo immunitario, la sua sensibilità e ricettività continua verso una molteplicità di fattori per proporre modelli di intervento che abbiano un respiro ed una visione più ampia?

Nell’intervista/dialogo con il Dott. Federico Audisio Di Somma, si cercherà di aprire ed esplorare una sorta di parallelismo con quanto avviene a livello immunitario e nell’ambito vastissimo della psicosomatica.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *