Crea sito

Val Martello (BZ): 13° Trofeo Marmotta, 20 e 21 Febbraio 2021

MARMOTTA TROPHY IN VERSIONE COPPA DEL MONDO
IN VAL MARTELLO TORNA LO SKIALP D’ELITE

Ultimi sopralluoghi per il doppio appuntamento di Coppa del Mondo
Gara sprint sabato 20 febbraio, prova individuale domenica 21
Si gareggerà sul percorso tradizionale, per i senior 15 km e 1677 di dislivello
Comitato al lavoro con un occhio alle prescrizioni anti Covid

Allo stadio del biathlon della Val Martello, in Alto Adige, ora che le temperature lo consentono si sta producendo neve a tutto spiano, con l’obiettivo di integrare i 1200 metri di anello già a disposizione degli appassionati grazie allo snow farming. Lo stadio nell’imminente stagione non ospiterà solo biathleti e fondisti, ma anche lo scialpinismo d’elite, che fa nuovamente tappa in Val Martello col Marmotta Trophy, un doppio appuntamento di Coppa del Mondo il 20 e 21 febbraio.

Gli organizzatori dell’ASV Martello sono impegnati da tempo per il ritorno della “Coppa”, che non è certo una novità sulle nevi dell’alta Val Martello. Scenari spettacolari e percorsi affascinanti hanno convinto nuovamente la ISMF, la federazione internazionale dello skialp, a ritornare nella recondita località altoatesina presa d’assalto ogni anno da migliaia di appassionati dello sci con le pelli per escursioni a tutti i livelli.

E proprio allo stadio del biathlon sabato 20 febbraio è in programma la prova di Coppa del Mondo sprint, mentre il giorno successivo, domenica 21, gli atleti si sposteranno in quota per la classica gara individuale. Ad oggi, come afferma il direttore di gara Egon Eberhöfer, è difficile stabilire quale sarà il tracciato definitivo, tutto dipende dalle condizioni del manto nevoso, anche perché in questo genere di competizioni non solo la poca neve, ma soprattutto la troppa neve può rappresentare un problema.

Dopo i sopralluoghi degli organizzatori, si è stabilito che idealmente i senior affronteranno il tradizionale percorso che dopo la partenza dalla località Hotel Paradiso va a toccare sulla prima salita il rifugio Nino Corsi, e quindi nella seconda salita dopo un tratto a piedi va a sfiorare il rifugio Martello, per culminare fin quasi alla Cima Marmotta, circa a quota 3050 metri, 300 metri sotto la vetta. In totale è prevista una lunghezza di 15,2 chilometri con un dislivello positivo di 1677 metri. Donne e junior si dovrebbero confrontare invece su una distanza di 11 km con un dislivello di 1317 metri.

Ovvio che, come per tutti gli eventi in questo periodo di pandemia, ogni cosa è subordinata alle norme anti Covid in vigore al momento della gara, ma c’è la convinzione che il Marmotta Trophy nella sua 13.a edizione potrà andare in scena. Il numero 13 porta fortuna, in Val Martello fanno gli scongiuri.

Per info: www.martell.it/marmotta-trophy

Ti potrebbe interessare anche...