Crea sito

Almese (TO): “Medea” ad Almese il 5 dicembre 2019 con Silenzioinsala Teatro e DAMS di Torino

“MEDEA” DELLA COMPAGNIA SILENZIOINSALA TEATRO E DEL DAMS DI TORINO ALLA STAGIONE CAMALEONTIKA
Camaleontika, sesta stagione teatrale del Teatro Magnetto di Almese a cura di M.O.V. e FABULA RASA

Giovedì 5 dicembre 2019 – ore 20:45
Teatro Magnetto, via Avigliana 17, Almese (TO)
Ingresso a offerta libera

Quinto appuntamento della stagione teatrale Camaleontika di Almese con un viaggio-spettacolo nelle profondità dell’animo femminileispirato a Medea sia di Euripide che di Seneca, a cura di Roberto Girardi e della compagnia Silenzioinsala Teatro, con la collaborazione del DAMS dell’Università degli studi di Torino.

CAMALEONTIKA 2019/2020 è la sesta stagione teatrale organizzata dalla compagnia Fabula Rasa diretta da Beppe Gromi, grazie al sostegno del Comune di Almese, della Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Piemonte.
17 appuntamenti al Teatro Magnetto di Almese (TO), tra il 12 ottobre 2019 e il 14 maggio 2020, con spettacoli di teatro, musica e danza che proseguono il cammino intrapreso sei anni fa, tra tinte dense e vivaci e con una cifra stilistica che colora il teatro valsusino di divertimento, emozioni, domande, riflessioni e impegno civile, ingredienti di una cifra stilistica che quest’anno colora il teatro di Almese con un’attenzione particolare al mondo femminile.

Giovedì 5 dicembre è in programma il quinto appuntamento della stagione con “Medea”, tragedia che ha come protagonista – per la prima volta nella storia – la passione di una donna, disperata, feroce e distruttiva.
L’appuntamento è per le ore 20:45 con ingresso a offerta libera.

Lo spettacolo è nato dal coinvolgimento della compagnia Silenzioinsala Teatro, che da anni lavora per promuovere la cultura sul territorio, con il DAMS dell’Università degli Studi di Torino, ed è un viaggio nei meandri della mente femminile, ispirato a Medea sia di Euripide che di Seneca, scritto da Roberto Girardi.
“Medea è un personaggio che da sempre mi ha attratto a livello psicologico come costruzione del dramma più vilipeso della storia umana: l’infanticidio – spiega l’autore. Sono giunto attraverso vari passaggi dagli atteggiamenti psicotici delle eroine romantiche come Anna Karenina e Emma Bovary fino a giungere alle figure di attuali Medee che leggiamo
sui giornali proposte dai media. Mi sono domandato il perché di un gesto che lascia sgomenti e purtroppo giudici gli spettatori di queste vicende ritenute sconsideratamente prive di ogni umana pietas nei confronti di chi le ha commesse, il più delle volte schiave di esasperate depressioni. E’ nata quindi la mia Medea che sul finale chiede solo pietà”.

Nei costumi di Monic Michielin, dagli abiti parte un lungo lembo di stoffa che va man mano a legarsi a quelli delle altre Medee come un cordone ombelicale che unisce le varie storie in un’unica e triste conclusione.

Gli attori in scena sono: Adrian Aguero, Irene Carretta, Ismael Cerritello, Lorenza Gioia Doherty, Roberta Manuguerra, Erica Muller, Matteo Pautasso, Michele Pecorino, Edoardo Perna, Rahimpour Hamed, Sepidar Tari

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO CON GREG
Il 14 dicembre la rassegna ospita con grande gioia il noto Greg, al secolo Claudio Gregori, attore comico e geniale che si misura come solista, senza il socio Lillo, nel suo primo monologo intitolato “AgGREGazioni”, tratto dal suo omonimo libro e trasformato in pièce teatrale. Lo spettacolo narra, con scanzonato stile noir anni ‘40, la squallida parabola esistenziale di un ragazzetto della periferia romana che un bel giorno, senza preavviso alcuno, si trova a confrontarsi con un problema decisamente imprevisto e spiazzante.

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Fabula Rasa Ass.ne Onlus  -mob. 3348785494 – [email protected]

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *