Crea sito

Val Sangone (To): Prima edizione del Festival “Stelle della Valle”, 6 – 7 – 8 – 9 e 15 luglio 2018

IN VAL SANGONE E ALLA SACRA DI SAN MICHELE RISUONANO LE NOTE DEL FESTIVAL “STELLE DELLA VALLE”

Nel mese di luglio l’Unione Montana Val Sangone organizza la prima edizione del Festival “Stelle della Valle”, che propone cinque appuntamenti di musica sinfonica e operistica in collaborazione con il Teatro Regio, la Regione Piemonte e “Piemonte dal Vivo”. A credere in questa nuova operazione culturale, che a Coazze si affianca a quella ormai tradizionale del Festival Nazionale Pirandello, è stato anche il pittore Antonio Nunziante: è sua infatti l’opera che compare sul manifesto dell’evento.

La prima edizione, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino, si svolgerà quasi interamente in alta Val Sangone ma il concerto inaugurale del 6 luglio, con la “Petite Messe Solennelle” di Rossini, sarà ospitato tra le antiche mura della Sacra di San Michele, simbolo del Piemonte.

Seguiranno due concerti en plein air, il 7 luglio a Valgioie e l’8 luglio a Coazze, per i quali sono stati scelti due siti che bene rappresentano le peculiarità della Val Sangone. Sabato 7 luglio l’appuntamento en plein air notturna sarà in località Trucetti di Valgioie, un balcone naturale sospeso all’imbocco delle valli Susa e Sangone, un tempo postazione dell’artiglieria contraerea, belvedere verde contornato dalle montagne e aperto sulla pianura che di notte si veste delle luci della metropoli. Domenica 8 luglio la musica risuonerà invece nei prati intorno alle antiche case di pietra della borgata Oliva di Coazze, a 1100 metri di altitudine, sotto le pareti dei Picchi del Pagliaio e di fronte all’arco di vette che delimitano la valle. Sul palco del concerto inaugurale e dei due concerti en plein air si esibiranno l’Orchestra O.S.A.I. e il CasaleCoro, diretti dal maestro Paolo Fiamingo. Completano il calendario due concerti del Regio Itinerante: i Penta Brass il 9 luglio nel piazzale delle scuole di Valgioie, il Quintetto pianoforte e archi il 15 luglio nel giardino della storica Villa Tosco-Prever di Coazze.

Quest’ultimo evento sarà anche il trait d’union con il programma del Festival Nazionale Pirandello, concludendo la rievocazione storica dell’arrivo del premio Nobel siciliano a Coazze per la villeggiatura montana nell’estate del 1901. Domenica 8 luglio a Coazze sarà possibile associare al concerto pomeridiano un’escursione con pranzo al rifugio “Ciargiur” del CAI, oppure una visita guidata all’antica miniera di talco Garida, all’Ossario e alla fossa comune di Forno, luoghi storici della Resistenza. La borgata Forno sarà la base di partenza per le brevi passeggiate a piedi fino al sito del concerto (20 minuti), alla miniera Garida (25 minuti) e all’Ossario dei caduti della Resistenza (5 minuti) e sarà raggiungibile esclusivamente con i bus navetta in partenza da Coazze. In alternativa è anche possibile raggiungere la borgata Forno a piedi, partendo direttamente da Coazze, utilizzando un sentiero tra i boschi, con un tempo di percorrenza di circa due ore. I concerti saranno ad ingresso libero e in caso di pioggia quelli previsti all’aperto saranno ospitati rispettivamente nella chiesa parrocchiale di Valgioie e nel palafeste di Coazze. È possibile partecipare agli eventi collegati ai concerti organizzati a Coazze solo su prenotazione. Le visite guidate alla miniera Garida, ai luoghi della Resistenza e la navetta da Coazze a Forno sono a pagamento.

Per informazioni: Ufficio turistico di Coazze, telefono 011-9349681, e-mail [email protected]; Ufficio turistico di Valgioie, telefono 333-4550019.