Crea sito

Rivoli (To): Mostra dedicata a Jan Karski, testimone della shoah e rappresentante dello Stato “segreto” polacco, dal 19 settembre al 14 ottobre 2017

DA MARTEDÌ 19 SETTEMBRE A RIVOLI LA MOSTRA SU JAN KARSKI, TESTIMONE DELLA SHOAH E RAPPRESENTANTE  DELLO STATO “SEGRETO” POLACCO

La mostra dedicata a Jan Karski, dopo essere stata allestita a Palazzo Dal Pozzo della Cisterna in occasione del Giorno della Memoria e successivamente a Collegno e a Druento, sarà nuovamente visitabile da martedì 19 settembre a sabato 14 ottobre nell’atrio del Municipio di Rivoli, in corso Francia 98, dal lunedì al giovedì dalle 8,30 alle 16, il venerdì e sabato dalle 8,30 alle 13.

La mostra rievoca la figura e le vicende di cui fu testimone e protagonista il corriere dello Stato “segreto” polacco e del Governo in esilio della Repubblica Polacca durante la Seconda Guerra Mondiale.

L’allestimento a Rivoli sarà inaugurato martedì 19 settembre alle 12 alla presenza del Sindaco della Città Franco Dessì, dell’Assessore alla cultura Laura Ghersi, del Console onorario della Repubblica di Polonia in Torino Ulrico Leiss de Leimburg, del Presidente della Comunità Ebraica di Torino Dario Disegni e della Presidente della Comunità Polacca di Torino Elzbieta Grzyb.

La mostra è itinerante ed è stata realizzata dal Museo della Storia della Polonia e dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Polonia. L’allestimento a Torino nel mese di gennaio è stato realizzato in collaborazione con la Città Metropolitana, il Consolato Generale di Polonia a Milano, l’Istituto Polacco di Roma, il Consolato onorario di Polonia a Torino, la Comunità Ebraica di Torino e la Comunità Polacca di Torino-Ognisko Polskie w Turynie.

UN TESTIMONE INASCOLTATO DELL’ORRORE DELLA SHOAH

Nel 1943 Jan Karski venne inviato presso i rappresentanti degli Alleati con la missione di raccontare il terrore seminato dai tedeschi in Polonia, compreso il genocidio degli ebrei. Karski fu tra i primi a informare il mondo sulla politica tedesca di sterminio sistematico degli ebrei. I suoi interlocutori, purtroppo, non compresero le dimensioni dell’immane tragedia che si stava consumando nella Polonia occupata dalle armate di Hitler. Il settimanale americano “Newsweek” ha inserito Jan Karski nel novero delle figure eccellenti del XX secolo, riconoscendo la missione da lui compiuta durante la guerra come una delle pietre miliari nell’etica della civiltà. Negli ultimi anni sono stati pubblicati in Italia: la prima edizione italiana del libro di Jan Karski “La mia testimonianza davanti al mondo. Storia di uno stato segreto” (Adelphi 2013) a cura e con la traduzione di Luca Bernardini; il fumetto Jan Karski “L’uomo che scoprì l’Olocausto” di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso (Rizzoli-Lizard 2014).

Ti potrebbe interessare anche...