Crea sito

Torino: Mostra “Riarteco 2016”, dal 16 al 24 marzo a Palazzo Cisterna

RIARTECO 2016 A PALAZZO CISTERNA DAL 16 AL 24 MARZO
LA DODICESIMA EDIZIONE DELLA MOSTRA DI OPERE DI ECO-DESIGN
PER LA PRIMA VOLTA INIZIA IL TOUR DA TORINO
Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

 

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:”Times New Roman”; mso-ansi-language:#0400; mso-fareast-language:#0400; mso-bidi-language:#0400;}

Sono circa cinquanta gli artisti che si sono iscritti a Riarteco 2016 e che hanno in questo modo deciso di contribuire a “il riconoscimento al rifiuto”, titolo di questa edizione.Riarteco in programma per l’anno 2016 intende sottolineare come i rifiuti oltre ad essere raccolti, debbano essere sempre più “riconosciuti” quali importanti risorse che possono acquisire un valore economico, attraverso il recupero ed il riutilizzo dei materiali, ed una valenza creativa, mediante il riciclo artistico o la realizzazione di opere di eco-design.

L’esposizione, impostata sui principi del riciclo e del recupero, va oltre l’aspetto estetico, in quanto portatrice di segni, codici, valori che richiamano a un impegno etico-sociale, che punta a responsabilizzare i singoli cittadini ad una maggiore partecipazione alle scelte collettive che hanno impatto sul benessere e stato di salute della collettività.

“La transizione verso un’economia più circolare – afferma Gemma Amprino consigliera metropolitana con delega all’Ambienteè al centro dell’agenda per l’efficienza delle risorse stabilita nell’ambito della strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”. “Iniziative come queste – continua la consigliera Amprino – sensibilizzano i cittadini ad un uso delle risorse più efficiente garantendo così la continuità di tale efficienza e l’apporto di importanti benefici economici”.

RiArteco – commenta Barbara Cervetti, consigliera metropolitana con delega alla Cultura – è portatrice di un forte messaggio ambientale, ma anche culturale. Valorizzare concretamente il riciclo creativo nell’impegno dei materiali di recupero è la sfida di un nuovo modo di contribuire all’arte e al design”.

La mostra inizia il tour da Palazzo Cisterna, sede della Città metropolitana, con l’inaugurazione prevista per mercoledì 16 marzo alle ore 17,30 e fino al 24 marzo sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle 19,00 e sabato 19 marzo dalle ore 9,00 alle ore 13,00.

Dopo Torino la mostra sarà a:

Genova – Loggia della Mercanzia (31 marzo – 9 aprile) e   Sampierdarena (11 – 23 aprile)

Pisa – Centro Espositivo San Michele degli Scalzi (30 aprile – 7 maggio)

Cerveteri (Roma) – Case Grifoni (13 maggio – 21 maggio)

Artisti presenti:

Paolo Beltramini, Elena Bottri, Antonella Brusati, Adriana Bugliarelli, Lamberto Caravita, Cinzia Carrubba, Aldo Celle, Rossana Chiappori, Domenico Cocchiara, Arcangela Colella, Giuseppe Colucci, Giovanna Consolati, Angela Cosenza, Mamy Costa, Barbara Cotignoli, Agnese del Gamba, Doris Scaggioni DORISCA, Giovanni Erbabianca, Leonarda Faggi, Antonella Fenili, Mario Formica, Roberto Garbarino, Alessandra Guenna, Alberto Iannucci, Benedetta Jandolo, Sergio Andrea Lagomarsino, Davide Lazzarini, Paolo Lo Giudice, Benedetta Macini, Piergiogio Maiorini, Angela Marchionni, Attilio Maxena, Laura Minuti, Giorgio Mozzo, Guido Roggerri, Adriana Romeo, Letizia Rostagno, Chiara Scaglia, Claudia Scalera, Ferdinando Segreti, Laboratorio Selvaggiastro, Giovanna Sinastra, Simona De Stasio e Barbara Bergadano SNOB, Alessandra Spagnolo, Vito Totire, Stefania Verderosa.

Ti potrebbe interessare anche...