Crea sito

Castel Bolognese (Ra): In arrivo la 385° edizione della Sagra di Pentecoste, 12 – 16 maggio 2016

Inizia ufficialmente il conto alla rovescia per una delle tradizioni popolari più longeve della terra di Romagna: 385° Sagra di Pentecoste in programma dal 12 al 16 maggio a Castel Bolognese (RA). Meravigliosa festa di piazza che deve le sue origini (1631 d.C.) ad un voto della popolazione castellana alla Madonna della Concezione per la salvaguardia dal flagello della peste. Una splendida realtà accompagnata per mano, nell’ultimo mezzo secolo di vita, dall’efficiente macchina organizzativa dell’Associazione Turistica Pro Loco Castel Bolognese con il patrocinio del Comune di Castel Bolognese. Una comunione d’intenti basata sull’allestimento di una completa programmazione d’intrattenimento a carattere culturale, folclorico, storico, gastronomico, agricolo, ludico e musicale ma con una viscerale attenzione per i canoni religiosi posti all’origine della ricorrenza. I cinque giorni di Pentecoste trasformano Piazza Bernardi ed il centro storico di Castel Bolognese nell’epicentro della tradizione romagnola con un invidiabile cartellone eventi. Taglio del nastro giovedì 12 maggio (ore 19,00) con l’apertura del rinomato stand gastronomico ed “Il Negozio in Strada”, commercianti ed artigiani trasformano l’arteria pulsante della via Emilia in una scenica vetrina. “Grande notte della danza” (ore 20,45) con le splendide coreografie griffate Agorà, A.S.D. Danza & Danza e Urban Accademy. Venerdì 13 maggio (dalle 20,15) “Sfilata dei carri delle Parrocchie e degli antichi mestieri” accompagnata dalla ”Banda del Passatore” e dalle “Fruste di Romagna”, pittoresca rievocazione tematica che sfocerà nelle note in musica di “Jastin e la sua Orchestra”. Il pomeriggio di sabato 14 maggio (dalle 16 alle 18) si apre con il fascino senza età della “Caccia al Tesoro” a cura dell’Associazione Genitori. “Il Negozio in Strada” ed il “21° Mercatino del riuso e del riciclo” (ore 17,00) animano le vie del centro prima dell’apertura dello stand gastronomico (ore 18,00) e del ritmo contagioso dei “Moka Club” (ore 21,00). Domenica 15 maggio si parte dal mattino (ore 9,00) con il “21° Mercatino del riuso e del riciclo” e la Santa Messa del voto risalente al 1631 celebrata nella Chiesa di San Francesco (ore 10,00). Alle 14,00 avvio da Piazza Bernardi della sfilata per l’esibizione della “2° Giostra della Torre Castellana” in direzione dell’ex campo sportivo Bolognini. Prima partenza del 16° G.P. di Pentecoste – 18° “Memorial F.lli Liverani” (ore 15,00), gara ciclistica cat. Giovanissimi F.C.I. organizzata da U.S.C. Castel Bolognese. Apertura dello stand gastronomico (ore 17,30) e servizio filatelico con Annullo Postale Speciale dedicato al 50° anno della Pro Loco di Castel Bolognese. Alle ore 18,00 ritorno festante in piazza della sfilata che celebrerà la Parrocchia vincente l’esibizione “2° Giostra della Torre Castellana”. Dalle 21,00 premiazione delle Parrocchie e saluto delle Autorità alla cittadinanza in attesa delle magiche atmosfere dello spettacolo “La città liberata” curato dall’Accademia dei Remoti. A seguire i “Koppertoni” in concerto, autentico patrimonio musicale cittadino. La fama del lunedì di Pentecoste di Castel Bolognese varca da anni i confini regionali, il riempi piazza per eccellenza. Lunedì 16 maggio, dalle 8,00 del mattino Mostra Mercato di macchine agricole, ore 18,00 apertura stand gastronomico, alle ore 21,00 occhi puntati al balcone della sala consiliare del Municipio per l’estrazione della tradizionale tombola con montepremi di 2.500 euro animata dal duo castellano “Pasqualino & Gataza”. A seguire, sul main stage di Piazza Bernardi (ore 22,15 circa), grande spettacolo musicale gratuito: RON in concerto. Rosalino Cellamare, in arte RON, è uno dei più apprezzati cantautori italiani capace di trionfare nelle due massime espressioni canore dello stivale: Festivalbar (1982, Anima) ed il Festival della Canzone Italiana di Sanremo (1996 in duetto con Tosca, Vorrei incontrarti fra cent’anni). Infinito il contributo autoriale, discografico, live e perfino cinematografico dell’artista di Garlasco che entra a pieno titolo nella “Hall of Fame della Sagra di Pentecoste”. La Pro Loco di Castel Bolognese ringrazia del vitale sostegno tutti i volontari ed i generosi sponsor che coadiuvano gli sforzi logistici organizzativi. Tutte le manifestazioni e gli spettacoli sono rigorosamente gratuiti, mescita vini tipici locali, mostre, rassegne ed eventi culturali organizzati dal Comune di Castel Bolognese completano l’offerta rivolta agli ospiti. Senza dimenticare il più bel Luna Park della Romagna, perché la Sagra di Pentecoste strizza l’occhio anche ai bambini.

Sagra di Pentecoste di Castel Bolognese, mostre e cultura protagoniste

Si rinnova la preziosa sinergia tra la 385° Sagra di Pentecoste di Castel Bolognese (12-16 maggio p.v.) ed i numerosi appuntamenti culturali in collaborazione con l’Amministrazione comunale che completano una programmazione d’intrattenimento dettagliata ed eterogenea. Si parte con una grande anticipazione sabato 7 maggio (ore 17), nei suggestivi locali della Sala espositiva e della Chiesa di Santa Maria della Misericordia (via Emilia interna 86/A-90) con l’inaugurazione della mostra di Cesare Ronchi “La natura in forma di ceramica e bronzo”, presentazione critica di Franco Bertoni. L’artista castellano, che proprio quest’anno compirà 80 anni, proporrà alcune tra le sue opere più importanti, con una particolare attenzione per i cavalli, cavallini bronzei e gli alberi. Nell’occasione sarà presentato il catalogo a corredo della mostra, l’esposizione resterà aperta fino al 22 maggio. Il Museo civico (viale Umberto I, 56), che durante la Sagra osserverà orari di apertura straordinari (dal giovedì al sabato dalle 16 alle 19; festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19), sabato 14 maggio (ore 16.30) sarà la splendida cornice scenica della donazione di Giovanna Ferlini a titolo “Vecchie vedute di Castel Bolognese”: 31 disegni a penna realizzati dal padre Fausto Ferlini, “il pittore poeta” castellano, scomparso nel 1992. La donazione sarà accompagnata dalla presentazione di un catalogo curato da Valentino Donati. Confermata la positiva esperienza dell’”Angolo della cultura”, nata dalla sinergia tra Pro loco e biblioteca comunale: sotto il chiostro comunale saranno a disposizione, per la consultazione e la vendita, libri di storia locale e non. In appendice alla Sagra, sabato 21 maggio (ore 15) presso la Sala del consiglio comunale in piazza Bernardi, Franco Gaglio presenterà la pubblicazione “Franco Gaglio, sindaco tra la gente”. Interverranno numerose autorità, con le conclusioni affidate all’on. Gabriele Albonetti. Proiezione sfilata antichi mestieri (14-15-16 maggio) di fronte al negozio Foto-Ottica Minarini (via Garavini, 6 Castel Bologense). Da non dimenticare, poi, la possibilità di visitare il Museo parrocchiale e tante altre sorprese in arrivo.

Ti potrebbe interessare anche...