Crea sito

Altopiano Asiago: 3° edizione della Strafexpedition, 4 settembre 2016

Per la 3.a edizione superate le aspettative nelle iscrizioni da tutto esaurito

STRAFEXPEDITION 2016: PELLEGRINI BIS?

L’uomo del Team Mammut torna sul tracciato vinto lo scorso anno

 

Con il tempo di 6:38:43 lo scorso anno è stato il primo a tagliare il traguardo nella gara lunga di casa Strafexpedition. Stiamo parlando del bolzanino Jimmy Pellegrini, portacolori del Team Mammut che ha assicurato la propria presenza anche nella tappa numero 3 del trail asiaghese.

Domenica, quindi, si mescolerà tra gli oltre 450 concorrenti che ad oggi si sono già messi in tasca il pettorale per la gara.

In queste ore, tuttavia, Franco Morello e i suoi stanno ancora raccogliendo le ultime iscrizioni che arrivano dai negozi convenzionati e senza ombra di dubbio si registrerà il tutto esaurito.

Dallo scorso anno qualcosa è cambiato, il percorso correrà in senso antiorario rispetto a quanto proposto nel 2015. Anche le distanze si contraggono leggermente passando dai 58 e 40 km proposti nella passata edizione ai 50 e 30 di quest’anno.

Ciò che di certo non mancherà sarà l’emozione di immergersi in un paesaggio ricco di storia e di natura.

Entrambi i percorsi, infatti, correranno sui monti e sui campi di battaglia che segnarono profondamente l’Altopiano di Asiago nel corso della Grande Guerra del 1915-1918.

Come per le precedenti edizioni, non si poteva quindi fare a meno dei passaggi simbolo della Prima Guerra Mondiale, tra cui Cima XII, Monte Zebio, Cima Portule e Ortigara. I dislivelli che i runners dovranno affrontare sono di 2.360 m D+ sul più lungo dei tracciati e di 1.322 m D+ sul non meno impegnativo corto.

Come sempre la compagine vicentina dei circa 500 concorrenti che domenica mattina prenderanno il via alle 7.00 dal centro di Asiago è predominante, ma non mancano neppure gli atleti ormai affezionati a questa gara di inizio settembre e che quindi raggiungeranno le montagne sopra Vicenza un po’ da ogni angolo d’Italia e anche dall’estero.

Pellegrini avrà di certo dalla sua parte qualche ottimo risultato già messo a segno nel corso dell’anno. Terzo al trail della Bassa Via del Garda dello scorso aprile, ha poi conquistato un secondo posto sui 71 km de Le Porte di Pietra il mese successivo, uscendo in quarta piazza assoluta sugli oltre 100 km del Dolomiti Extreme Trail, sesto all’Eiger Ultra Trail e secondo nella recente Swiss Irontrail di inizio agosto. Sarà quindi lui il super favorito, ma il gruppo di competitors è numeroso e si sa, da dietro l’angolo potrebbe sempre spuntare l’atleta in grado di giocare il giusto assalto e sconvolgere ogni pronostico.

Da oggi pomeriggio (15.30-19.30), presso il negozio Punto Sport di Zané sarà possibile ritirare in anteprima i primi pettorali, consegna che proseguirà anche domani, sempre a Zané (9.30-12.30) e poi ad Asiago (Sala della Reggenza c/o Piazzale della Stazione, 15.00-18.00). Qui, alle 19.00, si terrà il consueto briefing prima di rompere le righe e mandare i concorrenti a letto per un po’ di riposo. Gli uffici di gara si sposteranno quindi alla pista di hockey in line di Via Battisti, dove dalle 5.00 alle 6.00 verranno consegnati gli ultimi pettorali prima di avviarsi in zona partenza, installata in Piazza Risorgimento. Per gli spettatori, i primi arrivi sono previsti attorno alle 10.00.

La macchina organizzativa targata Strafexpedition 2016 è supportata dagli sponsor Saucony, Caseificio Pennar, Puro Sport, Centro Medico Bios, Cassa Rurale ed Artigiana di Roana, Rigoni di Asiago, Pastificio Sgambaro, Frigo Valentino, Why Sport, Powerbar, Warsteiner, Loison, Zuccato, Unipol Sai e Lissa.

Info: www.strafexpedition.it

 

Ti potrebbe interessare anche...