Crea sito

Venezia: 31° Venicemarathon, Domenica 23 ottobre 2016

31^ Venicemarathon: 10 buoni motivi per sceglierla!
Domenica 23 ottobre si correrà la 31^ Venicemarathon da Stra a Riva Sette Martiri in Venezia. Ecco 10 buoni motivi per metterla in agenda.

”Partire” dentro una Villa del 700 e correre in Piazza San Marco all’ombra del campanile sono già di per sé due elementi che rendono unica nel mondo la Venicemarathon, che domenica 23 ottobre taglierà il traguardo delle 31 edizioni.
Ma Venicemarathon non è solo questo! Ecco 10 elementi che ne arricchiscono l’identità e che possono regalare al partecipante un’esperienza unica e indimenticabile.

La data
L’autunno è il periodo delle grandi maratone, poiché il clima è ancora mite, né troppo caldo e né troppo freddo. Il 23 di ottobre è quindi una delle date ideali per affrontare la grande sfida di una 42 km, con la quiete e i colori dell’autunno veneziano che accompagnerà i moltissimi appassionati lungo tutto il percorso. Tra l’altro, luglio è proprio il momento ideale per cominciare a preparare la maratona o la 10K del 23 ottobre: un timing perfetto per provare a realizzare il proprio obiettivo cronometrico o preparare l’esordio.

Il percorso
Unico nel suo genere è il tracciato della Maratona di Venezia, che parte dalla settecentesca Villa Pisani a Stra, aperta e visitabile dai corridori la mattina stessa della gara, e arriva nel cuore di Venezia in Riva Sette Martiri. Il tracciato è scenografico fin da prima della partenza: il suggestivo interno di Villa Pisani con il suo magico labirinto che accoglie gli atleti allo start, e poi i primi chilometri che costeggiano la Riviera del Brenta con le meravigliose ville storiche. Dopo il transito nel “salotto” di Mestre e gli ampi spazi del Parco San Giuliano, gli atleti entrano in Venezia dove li attende lo spettacolo degli ultimi 2 km, con l’attraversamento del Canal Grande sul ponte di barche appositamente creato per la manifestazione, il “giro d’onore” in Piazza San Marco, e il traguardo in Riva Sette Martiri tra due ali di folla. Un pubblico che affolla tutti i 42,195 km del tracciato assieme all’immancabile intrattenimento musicale delle 30 band che “Animano la Maratona” distribuite lungo il percorso.

Servizi e organizzazione
Uno degli obiettivi principali del Venicemarathon Club è da sempre quello di fornire servizi di altissima qualità ed efficienza all’atleta, motivo per cui Venicemarathon è sempre stata una maratona a numero chiuso, dove il comfort dell’atleta è sempre la massima priorità,
prima, durante e dopo la gara, con trasporti puntuali e gratuiti verso la partenza e dall’arrivo all’hotel, ma anche efficiente gestione delle sacche indumenti personali, dei ristori lungo il percorso e del post-gara. Ma l’obiettivo è anche la massima fruibilità dell’evento per accompagnatori e famiglie, al fine di rendere il weekend Venicemarathon indimenticabile per tutti.

La 10 km
Un altro buon motivo per venire a Venezia il prossimo 23 ottobre è la possibilità di optare anche per una 10 km (competitiva e non) anche quest’anno tappa conclusiva del Garmin Running Tour 10K. La gara ricalca esattamente gli ultimi 10 km della Venicemarathon con partenza al Parco San Giuliano di Mestre, il passaggio sul Canal Grande e in Piazza San Marco e l’arrivo in Riva Sette Martiri, ripercorrendo l’emozione dell’ultimo memorabile tratto di Venicemarathon. La 10K è inoltre la gara adatta agli accompagnatori ed in generale per chi non è ancora pronto ad affrontare una maratona, ma che vuole essere comunque parte della festa Venicemarathon.

Un’occasione turistica da vivere di corsa
Venezia e la Riviera del Brenta possono diventare un’occasione di turismo soprattutto se abbinate a Venicemarathon. Gli organizzatori, infatti, hanno approntato speciali pacchetti turistici studiati appositamente per atleti, famiglie ed accompagnatori per godersi in pieno relax il soggiorno nella Serenissima o in Riviera del Brenta, un’altra perla del Veneto con le sue ville e i suoi canali, e per abbinare l’emozione della maratona con la bellezza del paesaggio, dell’arte e della cultura del territorio.
Inoltre si organizzano visite guidate di corsa nel centro storico per scoprire, all’alba gli angoli della Venezia minore.

Le Alì Family Run
Nel ricco programma Venicemarathon c’è spazio per le famiglie, per i più giovani e per gli amici a 4 zampe con le Alì Family Run: tre manifestazioni non competitive di circa 3 km, l’ultima delle quali partirà dai viali verdi in mezzo alla natura del Parco San Giuliano di Mestre il 22 ottobre, la vigilia della Venicemarathon, vicino all’area Exposport – Venicemarathon Village. Le altre due Family Run anticipano invece di qualche settimana e si svolgeranno rispettivamente a San Donà e a Dolo-Riviera del Brenta.

La solidarietà
Da sempre Venicemarathon associa alle proprie iniziative una finalità benefica, sostenendo diversi progetti di solidarietà. Da qualche anno, oltre a raccogliere fondi tramite le Family Run, gli organizzatori hanno scelto la strada del fundraising tramite la piattaforma Retedeldono, aumentando così il numero di progetti da sostenere e dando la possibilità ai runners di affiancare alla propria impresa sportiva quella solidale, creando una rete di supporter tra amici e parenti. Lo scorso anno, con il Charity Program, sono stati raccolti 115.000 euro.

I grandi campioni
La Venicemarathon è anche l’occasione per correre al fianco di Ivan Basso l’ex ciclista vincitore di due edizioni del Giro d’Italia (2006 e 2010) e per due volte sul podio al Tour de France, che farà il suo esordio sulla 42km proprio a Venezia e conoscere campioni come Stefano Baldini, medaglia d’oro di maratona ai Giochi Olimpici di Atene 2004. Presente anche Alex Zanardi, ex campione di Formula 1 ed oggi campione paralimpico di handbike. Quest’ultimo inoltre è da molti anni testimonial della raccolta benefica e la sua onlus Bimbingamba rientra nel progetto di fundraising. Una Venicemarathon che ha visto inoltre correre i più grandi campioni azzurri del passato come lo stesso Baldini, Gelindo Bordin, Salvatore Bettiol e Danilo Goffi.

Evento Green
Anche quest’anno la Venicemarathon sarà “Evento Green”. Come sempre, gli organizzatori della maratona si impegnano nell’ambito della sostenibilità, adottando una serie di pratiche atte a diminuire l’emissione di CO2, alla salvaguardia dell’ambiente, alla massima pulizia del percorso e non solo, incentivando la mobilità sostenibile e l’utilizzo di mezzi pubblici.

La famiglia Venicemarathon
Entrare nella famiglia Venicemarathon significa poter disporre di un fitto calendario di eventi e iniziative fruibili per tutti, durante tutto l’anno come il Venice Night Trail e l’Alì Venice Running Days (aprile), la Moonlight Half Marathon (maggio), la Primiero Dolomiti Marathon (luglio) e la Venicemarathon (ottobre). Con la Fidelity Card è possibile inoltre partecipare a tutti gli eventi godendo di tutti i vantaggi.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.venicemarathon.it


31^ Venicemarathon: -1 mese al via!


Domenica 23 ottobre si corre la 31^ Venicemarathon da Stra a Venezia.
Ancora pochi pettorali disponibili nella 10K e iscrizioni in crescita nella 42K. Obiettivo complessivo: 13 mila partecipanti!
Cresce anche il Charity Program con già oltre 25 mila euro raccolti a favore della solidarietà
Oggi ultimo giorno per scegliere la medaglia!


Venezia, 23 settembre – Tra un mese esatto, domenica 23 ottobre, Venezia e la Riviera del Brenta applaudiranno il passaggio degli oltre 13 mila protagonisti della 31^ Venicemarathon. E’ questo l’obiettivo complessivo che gli organizzatori si sono dati quest’anno e che, dati alla mano, potrebbe essere presto raggiunto. Si va infatti verso il sold out dei 5 mila pettorali nella 10K, valevole anche come tappa conclusiva del Garmin Tour, con 1000 posti in più rispetto allo scorso anno, e sono in crescita anche le iscrizioni della maratona che prevede come sempre il numero massimo di 8.000 partecipanti. Iscrizioni quindi ancora aperte sino al 10 ottobre.

Restando sempre in tema di numeri, grandi risultati anche per la raccolta fondi del Charity Program: ad oggi, le 18 onlus selezionate per il progetto hanno già raccolto complessivamente quasi 26 mila euro. Testimonial del programma é come sempre Alex Zanardi, fresco vincitore di tre medaglie ai Giochi Paralimpici di Rio, che proprio domenica 23 ottobre festeggerà i suoi primi 50 anni.

Anche quest’anno sono molti gli iscritti stranieri, circa il 30% del totale, a dimostrazione che la manifestazione ha sempre più appeal anche all’estero. D’altronde, ogni anno gli organizzatori introducono elementi che rendono questa 42 km unica al mondo. L’inserimento del passaggio in Piazza San Marco di alcuni anni fa e l’apertura straordinaria del giardino di Villa Pisani a Stra per un “warm up” d’eccezione sono gli esempi più chiari di come Venicemarathon lavora per rendere sempre attraente l’evento.

Resta invariato il percorso che da Stra giunge a Riva Sette Martiri in Venezia, attraversando la Riviera del Brenta, Mestre e il Parco San Giuliano. Sono state individuate alcune modifiche del tracciato che lo renderanno ancora più scorrevole.

Venezia e il suo territorio si apprestano a vivere una grande festa che genera un importante indotto economico, dona aiuti concreti alla solidarietà, ma soprattutto avvicina alla pratica sportiva bambini, famiglie, studenti e semplici appassionati. Una festa che durerà per tre settimane e che inizierà sabato 8 ottobre con Alì Family Run di San Donà, proseguirà sabato 15 con Alì Family Run Riviera del Brenta e che si concluderà sabato 22 con Alì Family Run di San Giuliano a Mestre. Le iscrizioni sono già aperte ed è possibile registrarsi nei diversi punti vendita Alì.

Ma la grande intuizione degli organizzatori è stata anche la nascita, tre anni fa, della 10 km abbinata alla Venicemarathon. Una manifestazione che ha voluto coinvolgere anche chi predilige le distanze più corte, regalando la possibilità di vivere la magia degli ultimi chilometri della Maratona di Venezia. Anche quest’anno la gara avrà una versione competitiva e soprattutto valida come ultima tappa del Garmin Tour e una versione non competitiva ludico motoria.

Oggi è inoltre l’ultimo giorno utile per scegliere la medaglia. Gli organizzatori hanno infatti lanciato un contest sui social ufficiali della Venicemarathon per far selezionare dal pubblico la medaglia ufficiale della 31^ Venicemarathon. Tre le proposte presentate. Per chi volesse ancora votare basta collegarsi alla pagina ufficiale di Facebook Venicemarathon.

C’è attesa, inoltre, per il debutto in maratona di Eyob Faniel, il giovane molto promettente tesserato da quest’anno per il club veneziano e autore in questa ultima parte di stagione di una serie di successi nelle corse su strada. Oltre a lui, cresce l’attesa anche per l’esordio del campione di ciclismo Ivan Basso che ha scelto proprio Venezia per correre la sua prima 42 km in carriera.

Per maggiori informazioni www.venicemarathon.it

Ti potrebbe interessare anche...