Crea sito

Valli di Fiemme e Fassa (TN): 42.a Marcialonga, 25 gennaio 2015

MARCIALONGA – 24-25 GENNAIO 2015
VALLI DI FIEMME E FASSA (TN)

La Marcialonga è la granfondo invernale che ha scritto la storia dello sci di fondo in Italia e torna il 25 gennaio 2015 con la sua 42esima edizione di sempre. Il percorso è quello tradizionale, lungo la pista che percorre le valli trentine di Fiemme e Fassa con partenza da Moena e arrivo a Cavalese, al termine di 70 km da affrontare in tecnica classica. La variante più breve Marcialonga Light, invece, si conclude a Predazzo dopo 45 km. Come da tradizione, il week end della manifestazione sarà animato da tanti eventi di contorno dedicati agli amanti dello sci nordico, dello sport e della natura. Sabato 24 gennaio spazio all’evento vintage Marcialonga Story seguito dalla Minimarcialonga dedicata ai baby-fondisti dai 6 ai 12 anni e dall’appuntamento con la Marcialonga Stars nel segno della solidarietà. Inoltre, fra sabato e domenica si disputerà anche la Marcialonga Young, la gara promozionale riservata alle categorie giovanili.

Marcialonga fa parte dei circuiti FIS Marathon Cup, Worldloppet e Swix Ski Classics oltre ad essere la prima delle tre prove della combinata Punto3 Craft che include anche la Marcialonga Cycling Craft del 14 giugno e la Marcialonga Running del 6 settembre 2015.

Info: www.marcialonga.it


consigli… energetici per la marcialonga
copertura mediatica in forze domenica
L’olimpionico Cristian Zorzi snocciola qualche consiglio per gestire al meglio la granfondo
Percorso abbreviato, temperature e nutrizione: l’Equipe Enervit parla di energia…in pista
Televisioni di tutto il mondo e radio locali seguono l’evento metro dopo metro
Eventi collaterali, expo (da oggi), musica e gastronomia per un intero week-end
Quelle in arrivo sono giornate a dir poco “hot” per gli sport invernali in Trentino e nel nostro paese più in generale. Domenica 25 gennaio tornerà in pista per la 42.a volta – la prima edizione fu nel 1971 – la Marcialonga di Fiemme e Fassa, la prima senatrice tra le skimarathon dello stivale, con a bordo quasi 8000 appassionati e campioni di sci nordico da oltre 30 paesi.

Il caldo, si diceva, “hot” non solamente in maniera figurata perché se in queste ore qualche nevicata e temperature al di sotto dello zero sono finalmente giunte ai piedi delle Dolomiti, fino ad ora l’inverno è stato un non-inverno sulle Alpi con caldo anomalo e scarse precipitazioni nevose. Vista la situazione, la Marcialonga non si è fatta trovare impreparata e grazie allo sforzo del comitato, di tanti volontari e di tutta la comunità è stato allestito il tracciato di gara per una lunghezza di 57 km con lo start dal paese di Mazzin invece che da Moena.

L’approccio all’evento dal punto di vista fisico e agonistico va seriamente ripensato. “Gara meno dura, più corta e decisamente più veloce.” Cristian Zorzi conosce bene il tracciato di casa, sia quello originale che quello di quest’anno e legge la Marcialonga 2015 come una prova adatta agli sprinters. “Senza quel pezzo impegnativo dopo la partenza di Moena – prosegue il fondista trentino – che sul tracciato classico faceva la differenza dal punto di vista della fatica, il percorso diventa per velocisti, per chi sa spingere velocemente.” Ci sarà poi da fare i conti con le temperature dell’ambiente, “non proibitive – prevede ancora Zorzi – con la scelta dei materiali che diventerà qui cruciale”, ma anche del corpo visto che “si suderà parecchio e il mio consiglio – conclude il trentino – è quello di partire abbigliati più leggeri del solito e prevenire con una adeguata integrazione salina i danni dovuti ad una sudorazione eccessiva.” Sull’adeguare e calibrare l’idratazione arriva il parere anche dell’Equipe Enervit che di energie se ne intende e la Marcialonga, come dice anche Zorzi, sarà una gara ad energia pura, scattante e veloce, per cui energetici ad immediato rilascio come maltodestrine e fruttosio saranno l’ideale.

Alla Marcialonga, insieme alle migliaia di concorrenti e al nutrito pubblico atteso come tradizione lungo tutto il tracciato, ci saranno anche le televisioni di mezzo mondo. RAI Sport 2 trasmetterà in diretta la gara a partire dalle 7.50 del mattino di domenica, proponendo poi una replica integrale da mezzanotte. Le immagini della Marcialonga saranno diffuse in diretta in Norvegia (TV2), Svezia (SVT), Finlandia (YLE), Repubblica Ceca, Danimarca, Russia, Grecia e Paesi Baltici, con highlights trasmessi anche da 25 altri broadcaster internazionali cui si aggiunge una sintesi di un’ora su Eurosport in programma martedì prossimo. Chi non avrà modo di seguire la Marcialonga 2015 in televisione potrà sintonizzarsi sulle frequenze di Radio Fiemme che commenterà passo dopo passo l’intera gara, oppure Radio Dolomiti che agli interventi in presa diretta della domenica aggiungerà la propria presenza con uno stand nell’Expo di Cavalese – interno al Palafiemme – da cui racconterà per filo e per segno – 6 ore di diretta complessiva – le fasi di avvicinamento nei giorni di venerdì e sabato. Per gli amanti della buona musica, inoltre, sabato 24 gennaio alle 16 sempre all’Expo si terrà anche un concerto del cantautore trentino Davide Battisti. L’Expo sarà aperto da oggi pomeriggio e poi sia venerdì che sabato tutto il giorno. Domani sera (ore 20) a Molina di Fiemme ci sarà una fiaccolata di benvenuto alla Marcialonga, mentre sabato pomeriggio e domenica per l’intera giornata il centro di Cavalese e Piazza Verdi nello specifico si animeranno con stand gastronomici e musica fino all’arrivo dell’ultimo concorrente su Viale Mendini, salutato come consuetudine dagli spettacolari fuochi d’artificio.

Da non dimenticare – last but not least – gli eventi di “antipasto” alla skimarathon nella giornata di sabato allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero, ovvero la Marcialonga Story in chiave vintage (ore 9.30), la Marcialonga Stars dedicata alla solidarietà, la Minimarcialonga per i più piccoli alla sua 30.a edizione e la Marcialonga Young, gara FISI Trentino sia sabato pomeriggio che domenica mattina.

Info: www.marcialonga.it

 

Ti potrebbe interessare anche...