Crea sito

Valdagno (VI): Granfondo WhySport, 6 settembre 2015

Valdagno granfondo Why SportIN 1200 IN LIZZA PER L’ESORDIENTE GRANFONDO WHY SPORT

Si parte domenica 6 settembre alle 8.00 da Piazza Verdi di Valdagno per un tracciato unico di 106 km e 2.450 m dsl

La gara chiude l’edizione 2015 del noto circuito Alè Challenge

Sul parterre anche il Sindaco Acerbi e Matteo Marzotto. In tanti a caccia del podio

Inoltre, Domenica 6 settembre, in Piazza Verdi a Valdagno, sarà presente anche il ct della Nazionale Italiana di Ciclismo, Davide Cassani, accanto all’amico Matteo Marzotto

Solo pochi giorni e la 1.a edizione della Granfondo Why Sport Città di Valdagno si alzerà sui pedali per affrontare il nuovo tracciato di 106 km e 2.450 m dsl. Quando si attendono ancora le ultime iscrizioni, dai botteghini arriva un primo conteggio di 1200 atleti pronti a prendere il via domenica 6 settembre da Valdagno (VI).

Il parterre sarà gremito e con un unico percorso la competizione sarà davvero alta.

 

Ecco allora che alle 8.00 sulla starting line ritroveremo un favoritissimo Enrico Zen (ASD Team Beraldo Green Paper), vicentino, già sul podio quest’anno alla GF Liotto (2°), alla GF fi’zi:k (2°), alla Marcialonga Cycling (1°) e alla Leggendaria Charly Gaul (1°). Al suo fianco avrà anche i compagni di squadra Carlo Muraro e Cristian Pinton, che potrebbero rivelarsi un valido supporto per blindare la gara. Ma nulla sarà lasciato al caso nemmeno per gli altri concorrenti che proveranno a balzare sul podio. Tra questi Zen e i suoi dovranno guardarsi bene le spalle dal portacolori della Legend Factory Miche, Tommaso Elettrico, già trionfatore alla GF fi’zi:k e alla GF La Pina e da Paolo Minuzzo (ASD Granfondo Liotto). Non si daranno certo per vinti gli aficionados delle mediofondo che a Valdagno potrebbero trovare pane per i loro denti e per una volta potranno cercare di scalzare qualche granfondisti di punta dalla vetta della corsa. Tra questi uno che non risparmierà le energie sui pedali sarà il bergamasco Antonio Camozzi, che veste anche nel 2015 la maglia del Team Isolmant. Per chi punterà a tagliare per primo il traguardo di Piazza Verdi, la lista degli avversari da non sottovalutare non si esaurisce certo qui. Anche il quartetto Pontalto, Tecchio (Team Alè Cipollini Galassia), Avanzo (Bren Team Trento), Spiazzi (Total Speed) arriverà in griglia con il coltello tra i denti. Ci sarà dunque da vedere chi riuscirà ad arrivare all’attacco della “trappola” Valbianca – Marana con il giusto vantaggio o con la sufficiente riserva per staccare il resto degli inseguitori, sempre che qualcuno non giochi l’allungo fin dai primi chilometri. Sarà insomma una gara tutta da gustare, metro su metro.

 

Lo spettacolo non sarà da meno neppure in campo femminile, dove Marina Ilmer (Somec-MG.K Vis-LGL) si propone come possibile favorita, forte di un primo posto alla fi’zi:k e di due secondi posti infilati alla GF La Pina e alla Charly Gaul. Per lei il compito potrebbe essere all’apparenza più semplice. Due saranno infatti le atlete da tenere particolarmente a bada: la bergamasca del Team Isolmant, Manuela Sonzogni, e la padovana Valentina Gallo, vincitrice sul traguardo di Predazzo (TN) alla Marcialonga Cycling 2015. Dal gruppo rosa però potrebbero spuntare anche altri competitors.

 

Ad aprire le danze sul via, che per l’occasione verrà allestito nel cuore della Città Sociale di Valdagno, ci sarà anche un ospite come Matteo Marzotto, da sempre estimatore delle ruote fine e molto legato proprio a Valdagno, dove ha avuto origine l’epopea della famiglia Marzotto. Al suo fianco ci sarà anche il Sindaco, Giancarlo Acerbi che non mancherà neppure l’appuntamento dell’8 settembre con la ricostituita Sgambelada Valdagnese.

 

«Non posso che fare fin da ora un grande in bocca al lupo ai tanti concorrenti attesi in città – è il suo commento – spero potranno apprezzare questa nuova proposta agonistica, ma ancora di più, spero potranno gustare le bellezze del nostro territorio a partire proprio dalla Città Sociale che sarà il quartier generale della manifestazione e che si animerà già da domani, venerdì 4 settembre, con proposte per ogni gusto. Dalla musica ai sapori della tavola, passando per la vetrina delle associazioni locali di “Passeggiando sotto i portici” fino alla Sgambelada del prossimo martedì.»

 

Per consentire il regolare svolgimento della manifestazione da domani, venerdì 4 settembre e fino a mercoledì 9, scatteranno alcune modifiche alla circolazione.

Per l’intero periodo vigerà il divieto di circolazione e di sosta con rimozione su Piazza Verdi (lato sud) e Via Puccini (tratto sud). Sul parcheggio di Piazza Verdi nord sarà inoltre vietata la sosta con rimozione su uno stallo dove verrà allestito il palco per i giudici di gara.

Dalle 14.00 di sabato 5 settembre e fino alle 18.00 di domenica 6 il divieto di circolazione e di sosta con rimozione verrà esteso anche a Piazza Cavour (lato sud), Via Bellini (tratto sud) e Piazza Verdi nord.

Su Viale Puccini (tratto nord) e su Viale V.E. Marzotto (tra Viale Carducci e Viale Duca d’Aosta) ci sarà il divieto di circolazione dalle 6.00 alle 18.00 di domenica. Divieti di circolazione temporanei riguarderanno poi Viale Panzini (tra Viale Carducci e Viale Duca d’Aosta) e Viale Duca d’Aosta, dalle 6.00 alle 9.00 di domenica, per consentire il raggruppamento dei concorrenti e la partenza della Granfondo Why Sport Città di Valdagno.

Infine, Viale dei Lanifici (tra Viale V.E. Marzotto e la rotatoria Ponte Vasche) rimarrà chiuso alla circolazione sempre domenica, dalle 11.00 alle 18.00. La manifestazione si svolgerà poi su strade aperte al traffico. Saranno possibili alcuni blocchi momentanei in prossimità degli incroci per consentire il transito agevole della carovana.

La sicurezza in gara sarà affidata agli uomini dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Valchiampo e Schio, alle motostaffette del Team Ciclismo Sicuro, oltre all’assistenza sanitaria a cura della S.O.G.IT. ProValdagno e Valdagno cureranno il pasta party finale. A disposizione dei concorrenti ci sarà anche un servizio di massaggi pre e post gara a cura di Free Sport.. Nel villaggio granfondo saranno poi presenti gli stand Why Sport, main sponsro della manifestazione, Powerbar, Cipollini, DMT, SMP Selle, D Sport Evolution. Un ringraziamento va anche a Rigoni di Asiago per il sostegno all’evento.

Ti potrebbe interessare anche...