Crea sito

S. Giovanni in Persiceto (BO): “IL CIBO DEGLI DEI” avvincente mostra sull’alimentazione nel mondo antico, dal 14 novembre 2015 al 29 febbraio 2016

Aspetti insoliti e avvincenti legati all’uso del cibo dal Neolitico al Medioevo svelati dai resti materiali, dai rituali e dai reperti archeobotanici provenienti dall’Emilia-Romagna

Il cibo degli Dei. L’alimentazione nel mondo antico

Rituale funebre dell’età del Ferro. Disegno di Riccardo Merlo

dal 14 novembre 2015 al 29 febbraio 2016

San Giovanni in Persiceto (BO)
Palazzo Comunale, Galleria antistante la Sala Consiliare
Corso Italia n. 70

orari di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, sabato dalle 9 alle 13 (chiusa domenica e festivi)

Ingresso libero

Per info e visite guidate Segreteria del Museo Archeologico Ambientale, tel. 051 6871757, fax 051 823305, [email protected]
www.museoarcheologicoambientale.it

La cultura alimentare protagonista di EXPO 2015 è il tema centrale della mostra “Il cibo degli Dei. L’alimentazione nel mondo antico” realizzata da Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna e Museo Archeologico Ambientale in collaborazione con IBC Emilia-Romagna, Comune di San Giovanni in Persiceto ed Agen.Ter.
Il percorso espositivo approfondisce interessanti e insoliti aspetti legati al significato e all’utilizzo del cibo nelle diverse epoche della nostra storia (dal Neolitico al periodo medievale) attraverso esempi significativi di cultura materiale, rituali e reperti archeobotanici provenienti dal territorio regionale.
In particolare, materiali e studi condotti su contesti archeologici dell’area persicetana e di Terred’Acqua (come la necropoli villanoviana di Via Imbiani a San Giovanni in Persiceto e l’edificio rustico di epoca romana rinvenuto recentemente a Sant’Agata Bolognese) sono affiancati alle importanti testimonianze emerse nel centro villanoviano di Verucchio (RN) e nella Necropoli della famiglia romana dei Fadieni di Gambulaga di Portomaggiore (FE), per illustrare quanto il patrimonio culturale italiano possa essere in stretta connessione con le ricchezze ambientali del suo territorio, fornendo spunti di riflessione originali anche sul futuro rapporto tra umanità e Pianeta.

Ricostruzione virtuele della Tomba villanoviana di Via Imbiani

Ricostruzione virtuale della tomba rinvenuta nel 2004 in via Imbiani a San Giovanni in Persiceto

I reperti archeologici e archeobotanici sono proposti ai visitatori attraverso ricostruzioni storico-ambientali e apparati illustrativi che mostrano come le attività dell’uomo abbiano modificato nel tempo il paesaggio delle nostre campagne, raccontando un particolare ambito culturale, quello sepolcrale, in cui rituali e simboli legati all’alimentazione dei vivi (e dei defunti) rivelano i gesti di un’umanità a noi vicina, anche se vissuta in un lontano passato.

Presentazione e inaugurazione della mostra Sabato 14 Novembre 2015, ore 10.30, a cura di
Tiziano Trocchi, archeologo della Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna
Fiamma Lenzi, responsabile del Servizio Musei dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia Romagna
Marco Marchesini dell’Università degli Studi di Ferrara
Dimitri Tartari, Assessore alla Cultura del Comune di San Giovanni in Persiceto
Silvia Marvelli, direttore del Museo Archeologico Ambientale

 

Ti potrebbe interessare anche...