Crea sito

Marzabotto (BO): Una notte con Lars Atiniu per le Giornate Europee del Patrimonio, 19 settembre 2015

MARZABOTTO (BO), Via Porrettana Sud n. 13
Museo Nazionale Etrusco «Pompeo Aria»
 
SABATO 19 SETTEMBRE
apertura straordinaria notturna dalle 20 alle 24
in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio
e alle ore 21
Il viaggio oltre la vita di Lars Atiniu, giovane aristocratico etrusco nella Felsina di V secolo a.C.
conferenza e visita guidata del direttore Paola Desantis
 
Ingresso € 3,00
Info 051 932353
www.archeobologna.beniculturali.it

 

La coscienza di sé e del proprio rango, la rappresentazione del personale viaggio simbolico nell’Aldilà su un carro italico trainato da una pariglia di cavalli mentre tutto, dall’abbigliamento all’acconciatura, dal satiro al capro-ariete, esprime l’orgoglio di un’antica origine e l’adesione nobilitante all’ideologia dionisiaca.

Protagonista della mostra sugli Etruschi che si è tenuta nello scorso inverno a Palazzo Pepoli, l’eccezionale stele in arenaria che caratterizzava la piccola necropoli etrusca rinvenuta in Via Saffi nell’autunno 2007 torna al centro dell’attenzione in occasione della sua temporanea esposizione nel Museo Nazionale Etrusco di Marzabotto per le Giornate Europee del Patrimonio, grazie alla collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

Dopo la normale apertura dalle 9 alle 18.30 il museo resta aperto fino a mezzanotte proponendo alle ore 21 un incontro e una visita guidata con il direttore Paola Desantis. La serata si apre con una’ampia e dettagliata descrizione dello straordinario apparato decorativo della stele rinvenuta otto anni fa a Bologna e temporaneamente esposta nel museo.

Gli scavi condotti dalla stessa Desantis sotto l’ex Cinema Marconi, hanno portato in luce una necropoli etrusca databile tra il VI e il V secolo a.C.

Il sepolcreto, costituito da 11 tombe con ricchi corredi in ceramica attica, ha restituito in particolare una straordinaria stele in arenaria scolpita a bassorilievo, con rappresentazione del viaggio del defunto Lars Atiniu nell’aldilà su un carro trainato da una pariglia di cavalli.

Dopo la conferenza sarà possibile osservare la stele da vicino, con opportunità di lettura tattile per i non vedenti.

A seguire la relatrice guiderà il pubblico in un percorso di confronto tra le modalità di sepoltura a Felsina e nella Valle del Reno (Marzabotto e Sasso Marconi)

Sabato 19 settembre 2015 museo aperto dalle 9 alle 24 (ultimo ingresso 23.30), area archeologica dalle 8 alle 19

Si ringrazia la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna per l’allestimento della stele

Anche quest’anno, per promuovere e valorizzare il Patrimonio culturale italiano, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio istituite dal Consiglio d’Europa nel 1991 per estendere le “giornate a porte aperte” inaugurate in Francia nel 1984. Create per valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico delle singole nazioni e per sviluppare nei cittadini europei la consapevolezza delle proprie radici comuni, le Giornate Europee del Patrimonio sono un’occasione per condividere la straordinaria ricchezza del continente in cui viviamo e per imparare a conoscere ciò che è fonte di storia e identità: un’opportunità di sviluppo e creatività, nella convinzione che ogni esperienza genera passione e rispetto per ciò che si conosce.

In linea con Expo Milano 2015, il tema portante scelto per l’edizione di quest’anno delle GEP è “La Cultura è il cuore dell’Europa. Ritualità e storia dell’alimentazione attraverso l’arte italiana”.

Ti potrebbe interessare anche...